la corsa alla stella...

26 febbraio 2009 ore 10:03 segnala
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stanotte o ripercorso come sempre a ritroso il mio viaggio talvolta vicino talvolta lontano…mi viene in mente un immagine…sacro è profano tra benedizione della folla e competizione sentita….mi viene in mente come metafora del nostro vivere….

 

C’è il sole…un sole primaverile…eppure freddo che ti si ghiacciano le mani…lustri e brillio di cromature e colori….fiori…bardature….mi immagino come sia tenere…le briglie della tua esistenza….sottoforma di lucido sudore che si posa su quel manto luminescente di un cavallo..stanco per l’ennesima ripetuta corsa…verso un perché che non conosce se non quello di assecondare….è la prospettiva del suo pensare….lo faccio perché me lo chiedi tu….sbuffa….sbatte gli zoccoli….a terra…che sollevano la polvere della terra gettata li per attutire il rischio di rotture di garretti….tra sguardi e fiati sospesi si lancia nella corsa….è fiero nell’incedere non si ferma di fronte a nulla…è un altro cervello a comandarlo….il suo gli dice….vai…corri non fermarti…..l’istinto…..forse l’amore…il non deludere le aspettative del suo cavaliere….cuore e cervello che si sposano….e una spada che punta quel centro quell’obbiettivo aspettato da tutto un anno….e per chi lo ha già mancato probabile obbiettivo della vita…..e quando cuore e cervello funzionano all’unisono…e il cielo dà una mano…ecco che il destino che aspetti si compie….la stella…quella cadente…dei desideri…quella lucente del sorriso che ti si stampa in faccia e non se ne va più…ammirato e invidiato…sarai cavaliere della tua vita stessa….riuscendo a domarla…e a raggiungere ciò che devi….sfruttando la sua scia di polvere…sudore e lacrime….per tutte le volte che hai fallito quel bersaglio e pensavi di non potercela fare….

 

È questo…non è importante se son kilometri o metri….se son narici o tubi di scappamento…se è un cavallo o uno scomodo sedile di utilitaria….se è sudore o carburante…l’importante è la stella….quante ne abbiamo viste nei nostri giri notturni…e quante ne vedremo….per inseguire…il nostro di obbiettivo… che ci sta a cuore ma fa anche un po’ paura per la paura di sbagliare perché comporta sacrificio….rinunce….che non sai se ne varranno la pena….ma il cuore è un cavallo….va…e non si chiede il perché….dove lo conduce il suo cavaliere….per cui quella stella…ora è diventata tutto…più di tutto…e val bene il sacrificio che merita….quella stella sarà sempre il senso di libertà…avrai supporto e comprensione nelle scelte..che farai…certo la rinuncia all’individualità avviene sempre naturalmente…ma rimarranno i tuoi spazi che non possono non esserci cambierà il modo di sentirsi liberi….ma lo si sarà comunque…non sarà la fine ma come sempre un nuovo inizio….sotto una buona stella…sotto un cicciotello che ti rompe la schiena…per riuscire a fargli capire il senso….della vita….la corsa alla stella quella più bella e luminosa dei tuoi sogni d’amore…che una notte tanto tempo fà…si è fatta la più brillante che tu abbia mai potuto sognare….per fargli capire….che deve seguire i sogni….come suo papà e non aver paura di rischiare….perchè una giornata come quella ti ripaga da tanta fatica….

 

Non so…se ieri ci fossero le stelle…concentrato sulla strada da divorare come ero…e preoccupato dell’effetto che speravo avesse quel caffè… non ci ho fatto neppure caso….ma io la mia stella l’avevo già…tenuta fra le braccia pochi istanti prima….e a me basta che ci sia quella….

 

 

"le stelle stanno in cielo...e i sogni non lo so...son solo che sono pochi quelli che si avverano"

 

10602587
                                                        Stanotte o ripercorso come sempre a ritroso il mio viaggio talvolta vicino...
Post
26/02/2009 10:03:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.