*** "Vincitori e vinti " ***

24 gennaio 2010 ore 18:23 segnala



                 ...son prolisse le sotterranee voci che s'accavallano

                             indistinte e confuse all' umano sentire...

                          ...in cimiteri gestanti romantici incontri...



                                                 ...d'espiati silenzi...



                        ...dannata perdizione d'abbandoni molesti...



                                    ...non é deflagrazione l'estasi...

                                                     e la vita, invece,

                                imitativa armonia d'intuizioni !?...  ( d.d.d. ® )

" Il miracolo della vita oltre la razionalità"

20 gennaio 2010 ore 17:16 segnala

...Dedicato a voi :

...ai credenti del NULLA imperante, agli assassini, agli abortisti, agli spacciatori di droga che seminano decessi cerebrali e spesso fisici ed ai consumatori che stanno pian piano consolidando la loro assicurazione sulla morte e, quando coinvolti in attività di responsabilità, al pari dei "nuovi incapaci" consumatori d' etanolo, sull' altrui perimento e, in generale, a chiunque rischi la propria vita senza che il contrappeso sia una giusta causa, l'italiano decadente patriottismo, l' altruismo od evoluzione e progresso della specie...

...dedicato a coloro che "esistono" convinti sia un loro diritto e non un miracolo che ci accomuna tutti e già, di per sé, ci rende esattamente simili l' uno all' altra...il prodigio più prezioso eppur gratuito...e, forse per questo, poco considerato...

....dedicato a chiunque si fregi e si vanti di poter aver, a priori, potere decisionale e gestionale sulla meraviglia più eccezionale di sempre...

 

 

Haiti, 20/01/2010

NATA DA POCHI GIORNI - La neonata, di 15 o 23 giorni secondo diverse fonti, è sopravvissuta senza cibo e acqua: i soccorritori l'hanno trovata nel letto di casa, a Jacmel, dove si trovava quando la terra ha tremato otto giorni fa. Elisabeth ha dunque trascorso buona parte della sua attuale vita sotto le macerie. La bimba, trovata da tre squadre di soccorritori francesi in una cavità dopo cinque ore di lavoro, era in buone condizioni, senza ferite né ecchimosi.

 

 

...Beth é viva...ed io "provo"...mi emoziono...vivo...spero...son felice veramente !!!...

*** "Guarda Bene, Io ci sono sempre" ***

20 gennaio 2010 ore 15:14 segnala
...all' esigenza rubar primato,

contando del ciel le stelle...

...per emozioni che tolgon fiato

con brividi a fior di pelle...

...ma gli occhi non velare,

se non quelli della mente...

...or che il cuor può "respirare",

or mi vedi chiaramente!?...  ( d.d.d. ®)

"L'anima in un angolo"

20 gennaio 2010 ore 12:09 segnala

"La mia rivelazione"


...non giusto e mai sbagliato...sempre vero anche se non detto...silenzi che mi parlano poiché la mancanza di "voce" é tutto il suono intorno...é la lievissima vibrazione che attanaglia i miei sensi e sconquassa nell' "intimo" quell' indifferenza, quasi mai desiderata e, troppo spesso poco manifesta, di chi non ragiona "di petto"...di tramonti color indaco l'anima mia é tinta e sofferenza non fugge...anzi...se ne fa carico per altri...soprattutto a nome loro...sono esattamente come voi, eppur l'opposto...d' illuminati sentieri s' orienta il mio cammino ove urlata solitudine non rappresenta scempio bensì élite d'un mondo che contrappone al convenzionale fugace sguardo una visione d'insieme che dagl' occhi non attinge linfa...or guardate l' Universo e provate a cercare un umano geometrico angolo...da qualunque prospettiva lo guardiate, sappiate che lì risiede il mio Bene per voi...lì arde la mia anima...mai sopita...   ( d.d.d. ® )

*** "17 viaggi" ***

09 gennaio 2010 ore 23:59 segnala
17 Viaggi


Alla vita che scorre impetuosa ed alita, a volte, come bora

L’ ali d’irriducibili angeli piega e non infrange

E come il sogno d’esser sposa, opposto a giustizia impostora,

afelio è nel pianto che dolori e gioie unge.

A quell’ umana follia che iridati pensieri produce

E all’amor che si crede cieco per non vedere

Ciò che puro é da principio spesso sfila senza luce

Molti sentono sol’ eco di romantiche atmosfere.

Della gioia proclamata d’ egoismi portavoce

E d’ umanità infinite che si spoglian d’esistenza

Sempre l’ Io che si compiace quando al cuore forse nuoce

Odio e amore, guerra e pace, quale nota ambivalenza.

Desideri sempre accesi questa vita ci riserva

Voli a quote mai pensate se a quel cuor non si comanda

Se del dono più prezioso si respira e non conserva

Sarà sol rivelazione senza punti di domanda.   (d.d.d.®)