Gli uomini sono donne che non ce l’hanno fatta.

28 aprile 2012 ore 17:53 segnala


Le donne sono capaci di tutto, gli uomini di tutto il resto.
Henry de Règnier
dadbacba-388b-43ab-bd00-c42194fc99af
« immagine » Le donne sono capaci di tutto, gli uomini di tutto il resto. Henry de Règnier
Post
28/04/2012 17:53:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Capire il perchè delle cose.

21 aprile 2012 ore 18:00 segnala


L'uomo trascorre la sua vita intera ricercando costantemente il perché delle cose.
Non è detto che le cose abbiano un perché, ma l'uomo continua a cercarlo e, spesso, anche a trovarlo (anche quando non ce n'è bisogno).Se non ci fossimo interrogati, non sarebbero nate la storia, la scienza.. molte altre discipline, molte invenzioni e molte scoperte fondamentali per la nostra esistenza. I bimbi a tre anni cominciano a chiedere "perché" a mamma e a papà! Sembra essere qualcosa di innato che caratterizza la nostra natura.

Insomma.... perché ci chiediamo il perché?!
Beh, forse una risposta c'è!

L'uomo ha nel patrimonio genetico l'istinto per la sopravvivenza della specie. Questo ci viene tramandato geneticamente.. ecco perché scappiamo di fronte ad un pericolo e perché ci spaventiamo quando abbiamo paura.
Il nostro corpo cambia fisiologicamente, l'adrenalina che viene prodotta dal nostro organismo ci permette di correre più velocemente, il cuore batte più forte per pompare più sangue ai muscoli.. ecc. Anche gli animali sono dotati di questo istinto.Solo che noi, essendo dotati di facoltà ancora più sviluppate.. come la "coscienza".. andiamo un po' oltre rispetto a loro!
In che senso?! Beh.. è come se vivessimo costantemente alla ricerca di un senso di sicurezza (proprio per garantire la sopravvivenza della nostra specie).. ed è da qui che la nostra mente comincia a dare luce a numerose invenzioni, non solo per migliorare la nostra vita ma soprattutto per garantirla!


Abbiamo trovato dei modi per cercare meglio il cibo (i supermercati).. sono nate le industrie, abbiamo le medicine, le macchine, i cellulari.. un mare di cose che non si potrebbero neanche elencare! Insomma, tutto ciò è nato da un bisogno di sicurezza, da un istinto naturale alla sopravvivenza.

Noi chiediamo il perché, perché abbiamo bisogno di sapere cosa ci circonda.. cosa ci fa bene, cosa ci fa male! Principalmente perché abbiamo paura di ciò che non conosciamo e di ciò che potrebbe porre fine - o rendere difficili- la nostra vita e la nostra esistenza. Ciò che non conosciamo ci spaventa, l'universo immenso.. per esempio, ci rende insicuri. Ma abbiamo bisogno di sapere e di conoscere, ecco perché facciamo tanti esperimenti, poniamo tante domande, anche sulle cose più stupide.:rosa
DAL WEB
da125b37-0154-451d-a4ef-d59f0cb02c3d
« immagine » L'uomo trascorre la sua vita intera ricercando costantemente il perché delle cose. Non è detto che le cose abbiano un perché, ma l'uomo continua a cercarlo e, spesso, anche a trovarlo (anche quando non ce n'è bisogno).Se non ci fossimo interrogati, non sarebbero nate la storia, la sc...
Post
21/04/2012 18:00:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    16

Le stelle innamorate.

16 aprile 2012 ore 21:27 segnala
"Dammi la tua mano e vieni via con me" un giorno disse il vento rivolto ad una stella; la stella gli rispose: "Non ho tanto calore per riscaldare il cuore di un tipo come te". Ma il vento riprese: "Ti prenderò per mano, ti porterò lontano, sulle mie ali tu sarai regina dell'amore; nel cielo tra le stelle, sorelle della notte, io ti farò la corte finchè non dici si".


Passarono altri giorni e tornarono altre notti, la stella si nascose e il vento spazientì; le nubi la celavano dietro un oscuro velo ma passò un raggio di luna e, distratto, la tradì. E il vento che la scorse divenne più impetuoso, disse alle nubi nere: "Andate via da qui." La spinse via lontano con un soffio e, impietoso, strinse la stella al fianco e infine la rapì.

Planarono per cieli, volarono su terre: tutte le cose belle del mondo le mostrò; la strinse al suo fianco per non farla cadere e, pian piano, anche la stella di lui si innamorò.

Furono notti calde le notti d'estate; tutto per amore il vento osò: sfiorò le cime ai monti, quasi toccò le strade; finché una notte stanco nel cielo si posò. E la stella che teneva tra le braccia scivolò; cadde nel buio vuoto, verso la strada andò. Ma prima di smorzarsi espresse un desiderio: "Voglio che il mondo ricordi questo amore sincero." Ecco perchè le notti d'estate, cadono sulla Terra le stelle innamorate.:rosa

Dal blog MAMMA TERRA
3373f615-40d8-4ff4-bca2-fbbddd1846f3
"Dammi la tua mano e vieni via con me" un giorno disse il vento rivolto ad una stella; la stella gli rispose: "Non ho tanto calore per riscaldare il cuore di un tipo come te". Ma il vento riprese: "Ti prenderò per mano, ti porterò lontano, sulle mie ali tu sarai regina dell'amore; nel cielo tra le...
Post
16/04/2012 21:27:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    11

La dipendenza da Internet.

14 aprile 2012 ore 18:14 segnala
Perché la gente tende a rifugiarsi nel mondo virtuale piuttosto che cercare di cambiare la propria vita reale?Probabilmente non si hanno le spalle abbastanza larghe per farsi strada nella vita reale oppure non si ha carattere o si e timidi invece il virtuale è più semplice nessuno ti vede sei al sicuro e dici e fai cose che nella vita reale non faresti mai.
DAL WEB

E’ ormai noto che molte persone tendono ad abusare di internet, stando al computer da tanti anni e per tutta la giornata,una cosa che non capisco,al punto da confondere il virtuale con il reale e ad essere quasi dipendenti dalla rete, perché magari in questo mezzo si sentono sicuri, più importanti e anche letti(per quelli che scrivono un blog)ma per favore!5 mesi mi sono bastati per capire come funziona questa vita virtuale e conoscere i suoi personaggi.....devo dire che mi sono meravigliata di vedere persone collegate in chat tutto il santo giorno e non capisco cosa ci stanno a fare questi individui su chatta?alcuni mettono l'opzione Offline ma sono sempre sempre collegati in rete:haha disgraziatamente c'e molta gente schiava dell' insicurezza,del fumo di alcol o farmaci ma essere schiavi di internet e credersi più di ciò che si è.....mi sembra patetico! meno male questo virtuale non fa per me,al massimo posso stare 2 ore davanti al pc, perchè la mia vita è piena e la vivo fuori dal virtuale.:rosa
SOFIA
f487c4e9-3ede-4450-9093-b573f84b681d
Perché la gente tende a rifugiarsi nel mondo virtuale piuttosto che cercare di cambiare la propria vita reale?Probabilmente non si hanno le spalle abbastanza larghe per farsi strada nella vita reale oppure non si ha carattere o si e timidi invece il virtuale è più semplice nessuno ti vede sei al...
Post
14/04/2012 18:14:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    11

I nemici dei tuoi amici diventano anche tuoi nemici.

11 aprile 2012 ore 19:20 segnala
Normalmente uno dovrebbe ragionare con la propria testa e riuscire a non giudicare una persona solamente da quello che ne pensano i propri amici,spesso è difficile perché si tende a far proprio il pensiero del gruppo,ma è sbagliatissimo,anche quando siamo tra amici dobbiamo ricordarci che abbiamo una testa e che sta solamente a noi valutare se la persona che abbiamo davanti può essere un nostro amico o un nostro nemico,senza farsi influenzare dal pensiero degli altri.
DAL WEB


Personalmente credo che dipenda dai casi.Prima bisogna conoscere le VERE cause per cui sono diventati loro nemici..Poi, si vedrà!

Io non mi faccio influenzare da nessuno, sono una persona molto intuitiva e seguo la mia intuizione.:rosa
Sofia
f519185f-7f48-4110-a3af-360a7de20cb6
Normalmente uno dovrebbe ragionare con la propria testa e riuscire a non giudicare una persona solamente da quello che ne pensano i propri amici,spesso è difficile perché si tende a far proprio il pensiero del gruppo,ma è sbagliatissimo,anche quando siamo tra amici dobbiamo ricordarci che abbiamo...
Post
11/04/2012 19:20:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    16
  • commenti
    comment
    Comment
    23

Come distingui un personaggio da una persona vera.

09 aprile 2012 ore 17:07 segnala
Cioè un utente che si costruisce una personalita' ,una vita , una posa...da uno che dice invece il vero?

Se QUALCUNO avesse l'esigenza di costruirsi "un personaggio" su uno spazio virtuale....sarebbe NESSUNO!. A me non interessa distinguere chi e' vero o chi e' falso qui su Chatta. Anche perche' non spetta a me tale giudizio nei confronti di eterei utenti. Il virtuale per me e' uno spazio fine a se stesso dove posso leggerne di belle o di brutte, dove leggo l'opinione ed i pareri piu' disparati.Non e' uno spazio dove intendo creare rapporti di amicizia di conoscenza o di alleanza. Sono convinta che la vita non sia fatta di "virtualismo" bensi' di virtuosismo, penso dunque che su uno spazio come questo ognuno si qualifichi per i contenuti e non per la forma. Poi a sua volta chi legge e' liberissimo di creare "castelli" nella propria mente.
DAL WEB


Io alla fine non ho mai troppo approfondito nessun legame qui su Chatta. Anche se a un paio di persone sono veramente legata e su di loro mi fido così tanto.:rosa
Sofia
0f0783d7-f43e-4218-81bd-ae72e19ccf53
Cioè un utente che si costruisce una personalita' ,una vita , una posa...da uno che dice invece il vero? Se QUALCUNO avesse l'esigenza di costruirsi "un personaggio" su uno spazio virtuale....sarebbe NESSUNO!. A me non interessa distinguere chi e' vero o chi e' falso qui su Chatta. Anche perche'...
Post
09/04/2012 17:07:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    18

Chi parla sempre di sesso lo fa poco o male.

05 aprile 2012 ore 17:40 segnala
All'arroganza non c'e' mai fine! secondo me alcuni devono dimostrare a se stessi quanto sono "fighi" e arrivano a perdere la faccia con questi discorsi patetici di sesso,conquiste, etc. Ma questi che parlano parlano parlano e a quanto pare, parlano di sesso così tanto ne fanno poco!! :haha sono proprio questi maschietti a non essere capaci a letto. Alla fine diciamocelo! sono rari quelli veramente bravi!! Anche perchè noi donne siamo difficili da soddisfare mentre agli uomini basta farlo. Spesso chi è appagato sessualmente non ne parla quasi mai. Quelli che raccontano sempre esperienze magari vantandosi e tirando sempre fuori l'argomento sono i più frustrati ed i meno appagati sessualmente.

ff6213d7-d641-475c-8489-0fe3fa45ced0
All'arroganza non c'e' mai fine! secondo me alcuni devono dimostrare a se stessi quanto sono "fighi" e arrivano a perdere la faccia con questi discorsi patetici di sesso,conquiste, etc. Ma questi che parlano parlano parlano e a quanto pare, parlano di sesso così tanto ne fanno poco!! :haha sono...
Post
05/04/2012 17:40:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    23

I Soliti Idioti

03 aprile 2012 ore 17:25 segnala
Perché alla gente piace ferire gli altri emotivamente? Me lo sono posto anche io talvolta questo quesito! perchè io sono una di quelle poche persone che non farebbe mai una cosa del genere, invece ci sono individui che si divertono in questo! ma è tutto dato dall'insicurezza, le persone che offendono lo fanno perchè vedono gli altri più FELICI di loro, nonostante i loro problemi, oppure perchè non si sentono loro stessi abbastanza brillanti e vogliono sentirsi importanti da riuscire a far soffrire un'altra persona, perchè sono persone che non si piacciono e non si accettano perchè sono sole senza amici né amore e cercano quindi di degradare gli altri.



SOFIA
6962e219-e8d0-46ac-b557-3e7de4507167
Perché alla gente piace ferire gli altri emotivamente? Me lo sono posto anche io talvolta questo quesito! perchè io sono una di quelle poche persone che non farebbe mai una cosa del genere, invece ci sono individui che si divertono in questo! ma è tutto dato dall'insicurezza, le persone che...
Post
03/04/2012 17:25:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    13

Perché abbiamo paura di mostrarci?

31 marzo 2012 ore 18:09 segnala

Abbiamo paura di mostrarci perchè abbiamo paura dei giudizi, sì, di ricevere risposte negative, di essere esagerati, di essere scansati, presi in giro, di essere visti fragili…

Però è stupido.
E’ stupido non dire quel “anche io ti amo”, è stupido non ammettere che si sta male per qualcosa e non parlarne, è stupido tenersi i dubbi dentro e poi dirsi da soli “ci dovevi pensare prima”, è stupido non dire a qualcuno “aiutami” quando sai che da solo non farai niente…
E’ stupido tenersi per se le proprie idee che rimbombano nella testa, quando magari se parlassi scopriresti che c’è qualcuno vicino a te che la pensa uguale.

E’ stupido fare quelli forti quando ci si sente fragili, dire “ok, è tutto a posto, mi sta bene”, quando in realtà vorresti cominciare con “aspetta, ho delle cose da dirti…” …che ne sai che passeranno anni prima che tu possa dire quelle cose?
Che ne sai che addirittura le dimenticherai?


E’ stupido, accettare di perdere qualcosa di importante, è stupido, stupido non parlare.Perchè non parliamo?
Perchè non diciamo come ci sentiamo, perchè non gli diciamo quanto bene gli vogliamo? O che pensiamo che il suo comportamento sia sbagliato?
Perchè corrodiamo le nostre corde vocali, la nostra mente e i nostri occhi con dolore e lacrime che forse si potrebbero evitare, se solo non avessimo così paura?
Perchè non dobbiamo provare a mettere quel vestito che ci piace, pensando che ci prenderanno in giro?
Perchè non ci lasciamo andare a certi comportamenti perchè “le persone non sono abituate a vedermi così”?
Perchè non diciamo “anche io sono uguale agli altri, anche io ho sentimenti, anche io soffro, anche io merito amore”?


Perchè non diciamo “non sei tutto questo granchè, smettila di tirartela”?
Perchè dobbiamo farci sempre del male?
…vedete, io sono una persona molto sensibile, so di esserlo, sento la sensibilità altrui, non dico di azzeccarci sempre, non sono perfetta, nessuno lo è…
Ma sapete, a volte, vedendo i comportamenti delle persone, leggendo molte lettere che vengono messe qua, capendo che ci sono tante persone come me… ecco, mi dico…
Ma perchè?
Perchè essere così autodistruttivi con se stessi? Sono comportamenti inconsci, il chiudersi perchè ci si sente fragili, l’avere voglia di sfogarsi scrivendo, l’essere sensibili…
Sono comportamenti umani, anche le persone che ci creano problemi, che ci creano i complessi sono umane e provano certe cose…
Ma allora perchè, perchè, perchè dobbiamo sempre soffrire così tanto?
Perchè?
Rapporti che finiscono per incompatibilità che forse non sarebbero poi così gravi, se uno si lasciasse andare all’altro, cose mai fatte per la paura di fallire, parole mai dette…
La sensibilità a volte fa schifo.
Forse sarebbe meglio se fossimo tutti alberi.


LETTERE AL DIRETTORE
9e024725-ba3c-409d-ba04-6ab66afdb923
« immagine » Abbiamo paura di mostrarci perchè abbiamo paura dei giudizi, sì, di ricevere risposte negative, di essere esagerati, di essere scansati, presi in giro, di essere visti fragili… Però è stupido. E’ stupido non dire quel “anche io ti amo”, è stupido non ammettere che si sta male per qu...
Post
31/03/2012 18:09:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    16

Il valore delle persone

28 marzo 2012 ore 15:04 segnala


Non è denaro
Il valore delle persone.
E neppure tempo.
E’ il loro pensiero.


Il valore delle persone
È la vera via di uscita da ogni crisi
Da ogni speranza perduta.
E’ la loro capacità di dare molto prima di ricevere.


Ma sopratutto
È la loro capacità di aver fiducia.
Nelle altre persone.
In se, senza arroganza, negli altri, senza pregiudizi.


Perché tanta tristezza nell’aria?
Perché nessuna fiducia?
Perché sempre pensieri negativi?
Pregiudizi insormontabili?


Non è da qui che è necessario ripartire?
Se vogliamo recuperare credibilità, in noi, prima che negli altri.
Non è la fiducia e la fedeltà?
Il pensiero positivo.


Che vede e crea speranze.
Non pregiudizi.
Fuori da qualsiasi ideologia, schema.
La fiducia contro il pregiudizio.


Dare prima di avere.
Con allegria.
Senza sentirsi per forza oggetto di speculazione.
Ma dove ci hanno portato?


Non sappiamo salutarci per strada.
Non ci fidiamo più di nessuno.
Non sappiamo parlarci.
Scambiare pensieri, condividere progetti.


Il valore delle persone .
Non può essere egoismo.
Chiusura.
Casta, lobbie,congregazione, interesse sempre e solo privato.




Come mai potremmo partire per un viaggio?
Insieme, con allegria, positività.
Senza condividerne i rischi, le fatiche, le aspettative?
Nella singolarità del noi, nella condivisione dell’”insieme”.


Ma dove mai ci hanno condotto?
Verso quale solitudine?
Verso quale interesse “di parte”’?
Verso quale delegittimazione di tutto e tutti, nell’ognuno solo per sé?


Nell’illusione di tenerci “in contatto” attraverso la tecnologia.
Che, in realtà vende e quota solo controllo.
Senza che sia la tecnologia del nostro valore.
A poter creare vera libertà.


La vera privacy è non averne una.
Come la vera libertà di un voto è la sua identità, l’onore della sua identificazione univoca.
Non il suo segreto.
Poiché il segreto, da sempre, è solo un’illusione, un altro tipo di controllo certo.


Credo che il valore delle persone sia la fiducia.
Sopra ogni altro valore.
Motivata, certo, non malriposta.
Ma data in prova prima di riceverla in cambio.


Fuori da ogni egoismo da ogni pregiudizio.
Da ogni privilegio.
Per crearne uno vero per tutti.
Il più grande di tutti:

La Libertà.

Francesco Cozzo
f0b78ea3-d3a5-4d2e-bd69-4ff4f3d79c9a
« immagine » Non è denaro Il valore delle persone. E neppure tempo. E’ il loro pensiero. Il valore delle persone È la vera via di uscita da ogni crisi Da ogni speranza perduta. E’ la loro capacità di dare molto prima di ricevere. Ma sopratutto È la loro capacità di aver fiducia. Nelle altre...
Post
28/03/2012 15:04:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    18