Piccola riflessione

16 settembre 2021 ore 14:47 segnala






"Stella era una ragazzina nel periodo più difficile della sua vita, almeno fino a quel momento, l'adolescenza.
Spesso a disagio tra gli altri, spesso con la sensazione di non essere abbastanza adeguata, spesso un po' presa in giro dalle grandi.
Si è sempre comunque difesa senza mai cambiare il suo atteggiamento solo per essere "accettata", non ha mai rinunciato alle sue amicizie per fare "gruppo" con quelle più "note" e sempre considerata una stupida per questo. (Fiera di quel genere di stupidità)
Ma una cosa in particolare faceva male a Stella, un dolore interno, non manifestato, ma presente specialmente la sera quando le luci si spegnevano.
Quelle storie inventate su di lei, quel prendere in giro subdolo di alcuni, quel giudicarla senza nemmeno conoscerla.
Si, Stella a quello ancora si doveva abituare.
Un giorno nel suo visino triste la mamma scorse che qualcosa non andava, incominciarono a parlare e Stella, probabilmente stanca, raccontò tutto.
Sua madre sorrise e le rispose "Stella non ascoltare ciò che tu sai non è vero, anzi pensa che tutti parlano dietro a tutti, ma finchè parlano dietro a te lasceranno in pace un'altra ragazza forse meno forte di te, poi passeranno ad altre e lasceranno in pace te "
A Stella non sembrava una gran cosa, ma con il tempo ripetendosi queste parole si rese conto che in fin dei conti era veramente un problema che piano piano stava cambiando, quindi perchè preoccuparsene? "


Stella è cresciuta, ha imparato che non è così grave se qualcuno ha un opinione di lei senza conoscerla, nella vita ci sono cose più importanti da valutare.
Poi Stella si piace :smile:
08dd1b3d-0616-4060-a1bf-9557d059f9e1
« immagine » "Stella era una ragazzina nel periodo più difficile della sua vita, almeno fino a quel momento, l'adolescenza. Spesso a disagio tra gli altri, spesso con la sensazione di non essere abbastanza adeguata, spesso un po' presa in giro dalle grandi. Si è sempre comunque difesa senza m...
Post
16/09/2021 14:47:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Il sorriso più bello

14 settembre 2021 ore 16:44 segnala







Sono innamorata da molti anni del sorriso più bello del mondo, naturalmente a mio parere.
E' stato un sorriso donatomi un giorno di febbraio, incredibilmente nebbioso e freddo, ma quel sorriso ha illuminato la stanza intera, ed è stato il primo di tanti altri.
Probabilmente un sorriso più dato al mondo che a me direttamente, ma mi piace pensare che mentre lo guardavo fosse rivolto veramente solo a me, peccando di superbia.
In quel momento osservandolo mi scesero le lacrime ed ho pensato che la vita mi aveva regalato la cosa più bella, quella riuscita meglio, quella che avrebbe cambiato completamente il mio modo di vivere.
Quel sorriso ho la fortuna di vederlo da 24 anni, ogni volta che guardo mio figlio e lui ha quel sorriso che, dal giorno della sua nascita, mi regala serenità e forza.
Grazie D.
a4b64392-ee57-4e53-b238-ee1bc6bdb6b5
« immagine » Sono innamorata da molti anni del sorriso più bello del mondo, naturalmente a mio parere. E' stato un sorriso donatomi un giorno di febbraio, incredibilmente nebbioso e freddo, ma quel sorriso ha illuminato la stanza intera, ed è stato il primo di tanti altri. Probabilmente un s...
Post
14/09/2021 16:44:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Un post a caso...

03 settembre 2021 ore 20:19 segnala



"Questa volta Stella ti sei fatta male, consapevolmente, nonostante le tue regole, sapendo di sbagliare sin dall'inizio.
Pensavi di riuscire a gestire la situazione, pensavi forse che non sarebbe andata come ti avvertiva quella tua vocina che, per altro, sai ha sempre ragione.
Ti sei buttata e sei caduta, ferendoti.
Bene, Stella ora fai passare quei tuoi famosi tre giorni e vedi di tornare quella di prima, come ti è sempre riuscito fare."

Stella di prima mattina dopo un caffè ed una doccia, si ripeteva questa "filastrocca" all'infinito, forse per esorcizzare quel dolore che sentiva dentro o semplicemente perchè alla fine le cose accadono, si sbaglia, si cade, ci si rialza e si riparte.

Punto.
8aa23536-f8c2-4a99-ab9d-6d8165408dab
« immagine » "Questa volta Stella ti sei fatta male, consapevolmente, nonostante le sue regole, sapendo di sbagliare sin dall'inizio. Pensavi di riuscire a gestire la situazione, pensavi forse che non sarebbe andata come ti avvertiva quella tua vocina che, per altro, sai ha sempre ragione. Ti se...
Post
03/09/2021 20:19:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Dedicato a te

31 maggio 2021 ore 18:37 segnala







Oggi è il tuo compleanno... O meglio sarebbe stato il tuo compleanno.
Oggi voglio parlare di te, con te.



Ciao Papi,
Volevo dirti che sono sempre stata orgogliosa di averti come padre.
Orgogliosa dell'uomo che sei stato nonostante. a due anni, chiuso in un orfanotrofio hai imparato a difenderti prima di amare ed essere amato.
Uomo taciturno, poco incline a lanci d'affetto, ma con grande amore verso la tua famiglia costruita senza avere le basi alle spalle.
Quando ero piccola non capivo perchè mancavi per così tanto tempo, ne soffrivo e spesso mi chiedevo se ci volevi bene, crescendo mi sono resa conto che per lavorare e mantenere la tua famiglia dignitosamente dovevi fare lunghe trasferte e ne soffrivi anche tu.
Mi hai protetta sempre in modo riservato, ci sei stato nei momenti difficili anche se forse sembravi più impacciato, ma c eri.
Sei stato sempre un uomo forte e ti ho visto piangere solo tre volte. La prima quando mi sono sposata, la seconda quando è nato il mio unico figlio e...
E...
L'ultima quando nel tuo letto in ospedale piangendo mi hai chiesto "Perchè a me?"
Non ho saputo rispondere.
Caro Papi non ho saputo dare una spiegazione a quella morte dolorosa, al perchè con un inizio così difficile si dovesse aggiungere una fine così.
Papi perdonami se non ho detto nulla, ma in cuor mio ero arrabbiata, arrabbiata con la vita che ti ha messo al mondo in modo crudele e ti ha tolto la vita nella stessa maniera.
Ti adoro.

Buon compleanno... la tua "piccola Stella"
a9009988-2a8c-4021-992a-49e6a25f03dc
« immagine » Oggi è il tuo compleanno... O meglio sarebbe stato il tuo compleanno. Oggi voglio parlare di te, con te. Ciao Papi, Volevo dirti che sono sempre stata orgogliosa di averti come padre. Orgogliosa dell'uomo che sei stato nonostante. a due anni, chiuso in un orfanotrofio hai imp...
Post
31/05/2021 18:37:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Semplici occhi...

10 marzo 2021 ore 17:29 segnala






Quando sin da piccola hai odiato quegli occhi scuri, troppo comuni ed hai sempre desiderato gli occhi grigi di tuo padre, o quelli azzurri della tua compagna di classe e che dire degli occhi di Marco "affetto" di eterocromia.
Invece i tuoi occhi sono scuri, nonostante li hai truccati in ogni modo non ne sei mai soddisfatta, fino a che....
Si, fino a che, crescendo, i tuoi occhi li hai visti felici, tristi, lucidi, preoccupati, impauriti, meravigliati, innamorati, freddi, orgogliosi, ed hai capito che non è il colore l importante, ma quello che vedi passare nella tua vita.
L'importante è vederli sempre così forti da poter dire che, nonostante tutto, sei ancora a testa alta.
Ora non è poi così male avere comunissimi occhi scuri come non è male ogni piccolo o grande difetto che fa parte di me, perchè ogni parte crea quello che sono nel bene e nel male.
16d58f24-e4d6-4039-b89a-8f02861cb200
« immagine » Quando sin da piccola hai odiato quegli occhi scuri, troppo comuni ed hai sempre desiderato gli occhi grigi di tuo padre, o quelli azzurri della tua compagna di classe e che dire degli occhi di Marco "affetto" di eterocromia. Invece i tuoi occhi sono scuri, nonostante li hai tru...
Post
10/03/2021 17:29:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

...........

05 marzo 2021 ore 17:30 segnala






Stella è una persona comune, simile a tante, uguale a poche, senza troppi pregi e piena di difetti, ma sicuramente è un insieme di cose che, nemmeno lei, spesso riesce a capire.
E' un vulcano di emozioni che si trasforma in vento ghiacciato.
E' un drago sempre pronto a radere al suolo tutto che si calma come un cucciolo spaventato.
E' una passione per le cose, per le persone, per poi diventare indifferente se non è stimolata.
E' una bimba con il sorriso dolce che mette il broncio.
E' una donna soddisfatta che spesso si mette in discussione per capire se nella vita c è qualcosa di più.
Stella è una donna che a volte cerca un rifugio dove stare tranquilla, come in una bolla di sapone, come un luogo senza rumore e senza pensieri.
Si ritrova in posti così, li cura, li vive fino a quando qualcosa cambia e si ritrova di nuovo nel frastuono della vita ed i suoi stati esplodono di nuovo, mettendola ancora a confrontarsi con ogni suo lato.
Quei lati che ama, che odia, che si fanno la guerra, cercando di conquistare la sua anima senza mai un vinto o un vincitore, così... all' infinito.
0427e1bc-8f47-47fe-a9e7-080dd44205dd
« immagine » Stella è una persona comune, simile a tante, uguale a poche, senza troppi pregi e piena di difetti, ma sicuramente è un insieme di cose che, nemmeno lei, spesso riesce a capire. E' un vulcano di emozioni che si trasforma in vento ghiacciato. E' un drago sempre pronto a radere al ...
Post
05/03/2021 17:30:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Cambiare pelle

24 febbraio 2021 ore 20:50 segnala







Stella guardando il mare si accorse che la vita è un cambiamento di pelle continuo, si nasce, si cresce, si diventa adulti e nelle varie fasi la metamorfosi è del tutto naturale.
Una volta adulti s incomincia a cambiare la pelle in maniera diversa, non più per natura, ma per esperienza, per conoscenza, per colpa degli altri.
A volte sei costretta a cambiarla perchè ti viene strappata con artigli che affondano nell' anima e quando è completamente lacerata non ti resta che appartarti, isolarti, finchè la pelle nuova, più forte, più spessa prende il posto di quella a brandelli.
A volte la cambi dolcemente, quasi per sentirti meglio con te stessa, con gli altri, ed è un togliersi una pelle stanca, vissuta per vestirne una più cosciente e magari, forse più giudiziosa, ma in questo caso il passaggio è tranquillo e sereno.
Stella di pelli ne ha cambiate, sia a brandelli che dolcemente, ma pensava di non averne più bisogno ed ogni volta si stupisce quando accade e ancor di più si rende conto che farlo non è un lavoro a tempo determinato.
Stella, sorride e guardando il suo riflesso si piace ed è una sensazione che prova ogni volta che "rinasce".
9753cc80-3d70-4ed1-854c-547d205d29b5
« immagine » Stella guardando il mare si accorse che la vita è un cambiamento di pelle continuo, si nasce, si cresce, si diventa adulti e nelle varie fasi la metamorfosi è del tutto naturale. Una volta adulti s incomincia a cambiare la pelle in maniera diversa, non più per natura, ma per esp...
Post
24/02/2021 20:50:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    5

San Valentino per Ste

14 febbraio 2021 ore 10:55 segnala






Quando era più piccola Stella amava farsi raccontare una "favola" dalla mamma, si metteva sul divano con lei ed ascoltava con gli occhi sbarrati

"Nel paese dove sei nata avevamo un piccolo cortile dove lasciavo che i fiori "selvatici" crescessero come volevano, tenendo il prato tagliato per lasciarli respirare l aria di montagna.
La nostra casa era sulla strada che percorreva tutti i giorni Pietro, un uomo anziano piccolo di statura e un poco ricurvo, i capelli bianchissimi coperti da un vecchio cappello e le rughe che lo facevano assomigliare ad una tartaruga.
E come una tartaruga, tranquilla e consapevole che ormai niente gli metteva fretta, Pietro scendeva in paese tutti i pomeriggi per andare al bar e stare con le persone che ormai conosceva da una vita.
Alla stessa ora scendeva e alla stessa ora risaliva a casa, passando sempre davanti alla nostra casa, sempre con lo stesso passo, lento ed instancabile.
La sua unica sosta era davanti al nostro cortile senza recinto o cancelletto, entrava si chinava e raccoglieva un fiore, quello che per lui era il più bello, sorrideva e ripartiva con il suo passo.
Pietro ogni giorno era lì ed era quasi una presenza famigliare, come famigliare era diventato il suo gesto e famigliare era la persona che riceveva quel fiore.
Pietro lo raccoglieva ogni giorno per portarlo a sua moglie, che ormai non usciva più di casa e lo aspettava con la cena pronta.
Giulia sicuramente sorrideva alla vista di quell uomo che nonostante l età ed il lungo tempo passato con lei aveva ancora questi piccoli gesti che le riempivano il cuore."

Stella a quel punto immaginava una tavola imbandita, il fiore come centrotavola ed i due anziani felici come due principi e pensava che un giorno anche lei sarebbe stata una principessa con il suo fiore.
Crescendo Stella non chiedeva più alla mamma di raccontare le favole, ma quella era rimasta sempre impressa ed un giorno, con sorpresa, chiedendo alla mamma in quale libro l avesse letta si sentì rispondere che Pietro e Giulia erano reali ed erano i loro vicini di casa in quel piccolo paese di montagna.

E San Valentino, per Stella, prese un valore diverso, un valore più umano e reale, quello di un amore lungo una vita dimostrato ogni giorno.
fde9e91a-2c35-4f55-a1ab-1af4874dd49c
« immagine » Quando era più piccola Stella amava farsi raccontare una "favola" dalla mamma, si metteva sul divano con lei ed ascoltava con gli occhi sbarrati "Nel paese dove sei nata avevamo un piccolo cortile dove lasciavo che i fiori "selvatici" crescessero come volevano, tenendo il prato ...
Post
14/02/2021 10:55:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Lasciare andare quella manina...

04 febbraio 2021 ore 20:19 segnala





Stella guardava il figlio con ammirazione misto ad una tristezza che non voleva far trapelare. Le aveva appena detto del suo trasferimento, finalmente aveva trovato un appartamento e da lì a pochi mesi sarebbe andato via.
Stella aveva cresciuto il figlio da sola dopo la separazione, il piccolo aveva 6 anni e per entrambi era stata dura.
Mai voluto trasformarlo in mammone era stata dura con lui, abituandolo alle difficoltà senza mai fargli mancare quello che ogni bambino della sua età serviva.
Stella sapeva che quel giorno sarebbe arrivato, si sentiva orgogliosa che a 24 anni prendesse una decisione simile senza averne poi necessità, ma lui voleva dimostrare di farcela.
Orgogliosa di lui non avrebbe mai fatto capire che, nonostante fosse giusto così perchè le personalità si formano, le necessità cambiano, la voglia d indipendenza assale, avrebbe sentito molto la sua mancanza.
Lui, così entusiasta d' iniziare qualcosa di nuovo, le fece ricordare che alla sua età voleva spaccare il mondo e la sua mamma la guardava con quegli occhi che ora appartenevano a Stella mentre guardava il figlio.
Sospirando ed organizzando già le prime mosse per quando doveva essere a Stella bastò una frase per rendersi conto che il mestiere del genitore non finisce solo perchè si vive in case diverse e vite diverse: "mamma grazie perchè ci sei sempre stata e ci sarai sempre!"
Sì, era ora di lasciare andare quella manina.
7ae84b2a-90ee-482c-86ec-8fde91864ee8
« immagine » Stella guardava il figlio con ammirazione misto ad una tristezza che non voleva far trapelare. Le aveva appena detto del suo trasferimento, finalmente aveva trovato un appartamento e da lì a pochi mesi sarebbe andato via. Stella aveva cresciuto il figlio da sola dopo la separazion...
Post
04/02/2021 20:19:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Come in un deserto

19 gennaio 2021 ore 14:24 segnala







Leggendo la bacheca capita spesso di trovarsi davanti a domande irrisolte...
Senza distinzione di sesso ci sono persone che cercano e donano sincerità, amore incondizionato, coraggio, voglia di cambiare...
A prescindere nel crederci o meno, mi chiedo come mai nonostante ci sia tutta questa positività non ci si riesca ad avvicinare tanto da poterla mettere in atto.
Sembra di trovarsi in un deserto dove ognuno offre quello che ha e nonostante questo si continua a girare a vuoto sfiorandosi, toccandosi ed ... ignorandosi.
Forse troppo presi a non credere o semplicemente troppo abituati a cercare senza realmente voler trovare, continuando così a scrivere e leggere senza meta.
0ac391a9-2598-4233-8f9b-a07294d23e15
« immagine » Leggendo la bacheca capita spesso di trovarsi davanti a domande irrisolte... Senza distinzione di sesso ci sono persone che cercano e donano sincerità, amore incondizionato, coraggio, voglia di cambiare... A prescindere nel crederci o meno, mi chiedo come mai nonostante ci sia ...
Post
19/01/2021 14:24:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    5