L Tua Rosa Rossa Liquida

12 dicembre 2010 ore 01:03 segnala

E’ come prendere in mano una magnifica rosa rossa e mentre la guardi e pensi a quanto sia stupenda,inizia a sciogliersi.
Si,la rosa rossa ti si scioglie e il SuCcO ti cola lentamente sulla mano mentre il suo buon profumo ti entra dentro. L’essenza del fiore è come cera,calda e densa,e incredibilmente buona e dolce.
Questa sostanza inizia a correre velocemente sulle tue braccia,sui polsi,sulle gambe,sul viso. E tutto di te profuma di rosa,rosa rossa,di una rosa rossa stupenda che però al contatto delle tue mani si è sciolta.
Ed è tutto così caldo,così buono,così bello. Il succo della rosa rossa si blocca sulle braccia sporcandotele di rosso e non riesci a non associare questa cosa al sangue,anche se c’è una differenza.
Il succo della rosa è dolce,è buono,profuma ed è caldo. Il sangue no.
Così ti ritrovi una spina della rosa liquida dentro a una mano ma nonostante il dolore non la togli perché è l’unico ricordo che hai di quel fiore così bello che ti ha bagnato delle parti del corpo con la sua profumata cera.
Ti senti sporca per via della rosa rossa,e per questo stai bene.
Perché le rose rosse sono belle,sono magnifice,e la loro essenza è un qualcosa che appartiene solo a te.
Ora conserva il succo della rosa rossa liquida dentro di te e annusalo quando ti senti debole,e sentendo il dolce profumo,starai sicuramente meglio.
È la tua rosa rossa che si scioglie,è la tua essenza profumata. Tua,si,è solamente tua.

11848473
E’ come prendere in mano una magnifica rosa rossa e mentre la guardi e pensi a quanto sia stupenda,inizia a sciogliersi.Si,la rosa rossa ti si scioglie e il SuCcO ti cola lentamente sulla mano mentre...
Post
12/12/2010 01:03:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Ho il brutto vizio di giocare con le persone.

12 dicembre 2010 ore 00:32 segnala

Forse perchè troppi si sono presi gioco di me.Mi dico sempre di smettere. Non ci riesco. Come se i loro sentimenti infranti riparassero i miei.Quando li vedo spezzarsi quasi mi sento meglio.Mi hanno sempre detto che sono una persona vendicativa. Penso che sia vero.Però sbaglio sempre persona.A quella persona non riesco proprio a fare del male.

11848463
Forse perchè troppi si sono presi gioco di me.Mi dico sempre di smettere. Non ci riesco. Come se i loro sentimenti infranti riparassero i miei.Quando li vedo spezzarsi quasi mi sento meglio.Mi hanno sempre detto che sono una persona vendicativa. Penso che sia vero.Però sbaglio sempre persona.A quel... (continua)
Post
12/12/2010 00:32:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Racconti in Notturna

05 dicembre 2010 ore 01:01 segnala

E' notte fonda, fuori piove e lei sente il ticchettio delle gocce addosso il vetro. Le è sempre piaciuto questo rumore, da piccola le conciliava il sonno e da grande l'aiuta a riflettere. Si è trasferita da un po' ormai. La sua città natale le andava stretta e ora è li lontana da tutti e tutto per riprendersi in mano la propria vita. Cercare di farla tornare quella di un tempo.
Esce di casa con quell'acqua che le sfiora il corpo. Vuole farla penetrare in fondo perchè immagina che solo così potrà ripulirsi l'anima. Quell'anima sporca. Sporca da un qualcosa che le ha cambiato l'esistenza. Sporca perchè qualcuno l'ha sporcata. Qualcuno che non si è fatto scrupoli. Qualcuno che non aveva nulla da fare. Qualcuno che quel giorno voleva provare qualcos'altro.
Ci prova lei. Prova ad andare avanti ma tutto le si blocca in gola. Vorrebbe piangere ma le lacrime non escono. Come sarebbe bello poter piangere mentre piove.Nessuno se ne renderebbe conto. Invece no, non ci riesce, le sue lacrime sono esaurite. i suoi occhi sono asciutti e le uniche lacrime che sente scendere sono quelle provocate dalla pioggia.

11841209
E' notte fonda, fuori piove e lei sente il ticchettio delle gocce addosso il vetro. Le è sempre piaciuto questo rumore, da piccola le conciliava il sonno e da grande l'aiuta a riflettere. Si è trasferita da un po' ormai. La sua città natale le andava stretta e ora è li lontana da tutti e tutto per ... (continua)
Post
05/12/2010 01:01:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Siamo bravi,siamo normali,siamo bravi

15 novembre 2010 ore 00:30 segnala

Il corpo,poi,è a pezzi e debole e la testa non riesce più a ragionare.
Si è convinti di avere quella forza necessaria ma non si ha la voglia di usarla,e quindi si fa la parte dell’essere viziato e capriccioso. Giusto,giusto…almeno credo.
E più mi sforzo di capirmi,più io non mi capisco e non capisco gli altri,e così via...in continuazione,sempre così.
C’è la rabbia,la confusione,delle voglie che si insinuano nelle vene,c’è la tristezza,il dolore,la felicità. Un miscuglio di emozioni o sensazioni che colpisce un'unica,formidabile,me ravigliosa e schifosamente dolorosa volta.
E li non respiri più,il respiro si spezza e non riesci più a capire cosa provi. Non capisci se sei triste o se stai da dio.
E allora,mi sembra normale credo,è meglio non provare nulla. Restare seduta su una seggiola ore ed ore,a fissare l’orologio che ti avvisa che il tempo scorre ma non te ne rendi conto perché in fondo non te ne importa nulla del tempo.
Non ti importa e non vuoi sapere quanti secondi,minuti…quante ore passano,quanti giorni,quanti mesi passano dall’ultima volta che ti sei sentita così o così.
Tutto è così fottutamente confuso e schifoso,provi una rabbia incontrollabile dentro ma riesci a schiacciarla e tramutarla in indifferenza. Sembri insensibile a volte. Anzi,non è che lo sembri,a volte lo sei.
A volte potresti anche tagliarti un braccio che non te ne accorgeresti,a volte,invece,il solo sfiorarti con un dito ti farebbe gemere dal dolore.
Un dolore piacevole,perverso,crudele. La strada più dolce,la strada più comoda,la strada più veloce,la strada più meschina.
Guardala: è li,quella strada! Si,proprio li,davanti ai tuoi occhi!
Cos’è,hai paura? Ma a volte sogni di camminare là,vuoi forse negarlo?
È quella più comoda…quella più veloce…
Basta solo non guardare in faccia nessuno,solamente mandando tutto a puttane,e solo allora,poi,potrai finalmente prendere la strada più dolce.
Il sentiero appare agli occhi dolce,dal colore bianco,speranza.
Ma dall’altra parte…li,in quella strada,in fondo cosa c’è di bianco? Nulla.
Perché se imbocchi quella strada poi troverai solo tanto dolore,lacrime che scorrono veloci su facce che magari conosci,o che forse hai visto solo poche volte,e domande.
Perché perché perché.
Perché?
È solo una domanda…
Perché?
Rispondi,no?
Non lo so.
È ovvio…non si può ragionare a volte…è impossibile farlo…a volte! A volte,ho detto!
Codarda. Codarda,se prendi quella strada,codarda e vigliacca!
In fondo…perché no?
Ci sono modi e modi di combattere…così come ci sono modi e modi di non combattere,basta solamente scegliere.
Sai cosa vuoi,cosa cerchi,cosa desideri? Perfetto,complimenti a te,davvero. E allora?
Io non so,ma so –credo-,cosa voglio. No dai,scherzo,non lo so.
Vado a momenti e penso sia normale.
Normale…cosa è “normale” a questo mondo,poi? Io sono normale? Tu che stai leggendo queste stronzate,sei normale?
Sei normale,sono normale,siamo normali?
Siamo normali. Siamo bravi,siamo normali,siamo bravi dai.
Ho freddo,non ho sonno,e ho una fame terribile. Che cosa grandiosa!

11817679
Il corpo,poi,è a pezzi e debole e la testa non riesce più a ragionare.Si è convinti di avere quella forza necessaria ma non si ha la voglia di usarla,e quindi si fa la parte dell’essere viziato e...
Post
15/11/2010 00:30:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Voglio star male d'amore,

02 novembre 2010 ore 21:01 segnala

al punto di piangere dalla felicità, amare al punto di cancellare tutto il resto.
Voglio combaciare, voglio trovare il legame per eccellenza, quello che quando due cuori si toccano in un abbraccio, ti fanno capire che hai trovato la combinazione perfetta. Voglio trovare il resto del mio corpo, il resto di me che vaga da qualche parte nel mondo.

11803185
al punto di piangere dalla felicità, amare al punto di cancellare tutto il resto. Voglio combaciare, voglio trovare il legame per eccellenza, quello che quando due cuori si toccano in un abbraccio, ti fanno capire che hai trovato la combinazione perfetta. Voglio trovare il resto del mio corpo, il r... (continua)
Post
02/11/2010 21:01:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Magari tra 10 anni ci rincontreremo per caso.

17 ottobre 2010 ore 09:23 segnala

Ci sorrideremo timidamente. Ricorderemo le sciocchezze della nostra giovinezza.Mi racconterai che sei sposato, che adesso lavori molto, che fumi ancora, e sei felice. Ti dirò che io sono sposata, che ho due figli, sono felice e tutto è come l'avevo sempre immaginato. Solo andandomene ti sussurrerò all'orecchio che mio figlio l'ho chiamato col Tuo nome.

11782510
Ci sorrideremo timidamente. Ricorderemo le sciocchezze della nostra giovinezza.Mi racconterai che sei sposato, che adesso lavori molto, che fumi ancora, e sei felice. Ti dirò che io sono sposata, che ho due figli, sono felice e tutto è come l'avevo sempre immaginato. Solo andandomene ti sus... (continua)
Post
17/10/2010 09:23:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Amo come eravamo

20 settembre 2010 ore 23:22 segnala

E in questa fresca notte c'è un piccolo pensiero che mi assale.Cosa starà facendo lui.Mi penserà.Starà versando una piccola lacrima come sto facendo io?
Me lo domando e vorrei che mi cercasse e mi dicesse,proverò a modificarmi se torneremo assieme.Ed io sarei disposta a lasciare tutto e credergli pur di tornare ad essere come eravamo prima.
Mi manca quel noi
.Quel voler essere perfetti nell'imperfezione.Mi manca tutto.Anche le sue mani sul mio corpo.Lo amo?oggi me lo hanno chiesto.Ho risposto di amare quel ragazzo che ho conosciuto a dicembre e non quello di adesso.
Io amo come eravamo.

11750213
E in questa fresca notte c'è un piccolo pensiero che mi assale.Cosa starà facendo lui.Mi penserà.Starà versando una piccola lacrima come sto facendo io?Me lo domando e vorrei che mi cercasse e mi...
Post
20/09/2010 23:22:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Ricominciare

18 settembre 2010 ore 10:21 segnala

Oggi ho deciso di fare pulizia nella mia stanza.
Ormai con lui è finita del tutto,mi vedo con un'altra persona nulla di serio perchè purtroppo la mia testa va da un'altra parte;ma in un futuro non si può mai sapere.
Ho preso una busta grande dove dentro metterò tutto ciò che lui mi ha regalato e la porterò in cantina.
Nella mia stanza non ci sarà più nulla che riguarda lui o noi..
Non volevo farlo,ma forse è la cosa migliore se voglio andare avanti.
Ricomincerò da qui.Da oggi 18 settembre 2010.Ricomincerò a vivere e a cercare di stare bene.Io e lui non siamo stati capaci di vivere quest'avventura della nostra vita come dovevamo ed ora siamo arrivati al capolinea.
Nel mio cuore ci sarà sempre una piccola parte che mi parlerà di noi.

Forse dovevo solo scegliere quale cuore spezzare.

11 settembre 2010 ore 14:01 segnala

Forse soltanto così avrei messo fine a questo dolore circolare.
Qualcuno avrebbe dovuto spezzarsi, avrebbe dovuto perdere.Il manico del coltello stava dalla mia parte.
Stava a me decidere quale cuore infrangere, se il mio o il suo.
Non c'era nient'altro che potessi fare, soltanto scegliere, soltanto far male a qualcuno.

Sai di cosa avrei voglia, proprio ora?

06 settembre 2010 ore 09:26 segnala

Ho voglia di partire, sparire. Andare lontano. E lasciare qui i pensieri, e tutte le paure. Infilando in valigia soltanto speranza. partire, pensando che sia per sempre, che non ci sia nulla a trattenermi. E cambiare orizzonti, e cambiare anche gli occhi. Sorridere, dimenticare. Ricominciare. E non chimare più, nè far sapere se sto bene. Pensare, ma soltanto a me. 
Sai di cosa avrei voglia, proprio ora? Ho voglia di partire, sparire.
E poi ritornare.
E ritrovarti lì, a consumare l'attesa. E guardarti, e abbracciarti, e sentirti dire 'mi sei mancata'. E crederci. Perchè, anche se non lo ammetterò mai, mi sei mancato anche tu.