E' facile sbagliare sai?

05 settembre 2010 ore 23:56 segnala
Ma bisognerebbe considerare i baci dati sulla guancia. Le notti insonni e quelle dove i sogni non dovrebbero finire mai. I chilometri percorsi in macchina. Gli abbracci. Gli sguardi. I sorrisi. Le canzoni cantate. Le litigate e le riconciliazioni. Se provassi a guardare le cose dal lato semplice, alla fine, nonostante tutto, diresti che qualsiasi cosa successa è stata una meraviglia.

Con la sua assenza

03 settembre 2010 ore 13:58 segnala

Mi si era improvvisamente svuotata l’esistenza.
Era come se con lui se ne fosse uscita dalla porta tutta la mia vita, lasciandomi sola con il niente. Mi aveva prosciugata, resa un pezzo di pelle e di ossa insignificante e fragile. Avrei potuto ditruggermi in un istante senza sentire dolore. Ci sarebbe stato solo il rumore scomodo e antipatico di ossa che si frantumavano. Tutto ciò che sarebbe rimasto di me. Un'eco di ossa andate in pezzi.
 

Sento dei passi assordanti nella testa, sai?

02 settembre 2010 ore 13:31 segnala

 Sono passi decisi e costanti, ci sono sempre. Camminano, corrono, ma rimangono sempre immobili nella mia testa. Non se ne vanno, è come se si fossero persi e non trovassero più la via d'uscita, o forse la vera soluzione ce l'ho io. Quei passi sono i tuoi, e io devo averti chiuso a chiave lì dentro per far si che tu potessi raggiungermi in ogni istante, per poter dire che in fondo sei sempre con me, in ogni tuo passo.

Sarebbe stata un'ottima idea cancellarti;

02 settembre 2010 ore 12:21 segnala

Gli alberi avrebbero ripreso colore;per non parlare dei fiori,poi. Il sole sarebbe stato più splendente,e quelle nubi sarebbero scomparse.Il mio solito raffreddore di malinconia si sarebbe dissolto.Ma io non volevo dimenticarti,capisci?Stavo amando anche quel grigiore,pur di avere te,nel cuore.

Avete presente...

01 settembre 2010 ore 20:41 segnala

Quando scrivete qualcosa sulla sabbia? Poi arriva sempre un onda e porta via tutto.
Così scrivevo il suo nome a riva, su quella sabbia bagnata, e speravo che il mare potesse portarlo via. Scrivevo i miei pensieri su di lui, il mio sentimento, e il mare.. sì il mare portava via tutto. E allora mi divertivo a scrivere mille cose, così che il mare potesse farle sue e non ridarmele più. Stavo regalando tutto al mare. Ma quando tornavo a casa mi rendevo conto che il mare aveva cancellato quello che era scritto sulla sabbia... non quello che era scritto sul cuore.Quello non andrà mai via.

Eri stato progettato per me,

01 settembre 2010 ore 14:30 segnala
per lasciarmi perdere nel tuo amore disperato.

Gli occhi, le labbra, le mani, ogni cosa era stata creata perfettamente per lasciarmi amare senza tregua. E io ti sfioravo e non mi sembravi vero, perchè mi han sempre detto che la perfezione non esiste. E se è davvero è cosi dimmelo tu che cosa sei.
La tua pelle sotto le mie dita tremanti che mi sussurra piano di toccarla all'infinito, che tanto non si consumerà.
Te ne stai su quel letto e io al tuo fianco. Tu sei vero e ti lasci amare, il progetto perfetto, fabbricato su misura per il mio cuore, solo per il mio.

Ed ora non ci sei più..

Lo difendevo.

01 settembre 2010 ore 14:16 segnala

Cazzo se lo difendevo. Sempre. Parlavo delle cose migliori di lui, nascondendo le peggiori.  Mi arrabbiavo se qualcuno ne parlava male come se lui fosse stato sempre mio....

 

Io sarei disposta a Lasciarti Andare,lo Giuro.

31 agosto 2010 ore 12:28 segnala

Potrei farlo, sul serio. Dimenticarmi di te.
Ma tu. Tu devi promettermi che saprai prenderti cura di te. Che starai bene, ecco. E che riderai. Devi promettermi che non ti sentirai solo, che non avrai paura. Che saprai consolarti, e tirarti fuori la forza. Che ti obbligherai a combattere, e riuscirai sempre a vincere. E ti curerai, se t'avranno fatto del male. Devi promettermi che non smetterai di sognare, che non perderai mai la speranza. Che sarai coraggioso. E ti starai sempre ad ascoltare.
Io sarei disposta a lasciarti andare, lo giuro. Ma tu. Tu devi prometterti che ti saprai amare.

Tornata dalla Vacanza

30 agosto 2010 ore 11:13 segnala

Dopo 10 giorni sono tornata qui sopra a scrivere.Perchè?Non lo so neanche io.
Ho passato una settimana rilassante in Calabria,nella mia città adottiva,con mia madre.Solo io e lei.Tutto il casino che è successo mi ha spinto ad andare li.Passavo le giornate al mare e la sera ero sul letto a guardare la tv.Molti dei miei amici la sera uscivano ed io non avevo voglia.Solo 2 o 3 sere le ho passate sulla spiaggia..Guardavo il mare e pensavo a lui.Mi chiedevo se anche lui mi pensava,se un po' di me è rimasto.Ero seduta li su quei sassi che per molto tempo mi hanno accompagnato nell'adolescenza e un po' di lacrime mi rigavano il viso.Anche la sera durante il falò mi sono allontanata per poter stare da sola in silenzio.
Fa ancora male tutto questo..Quindici giorni e forse più ma non passa la rottura che ho nel cuore.Sento ancora quella lama che mi trafigge.E anche giù ho dovuto ricorrere ai calmanti per riposare perchè non avrei chiuso occhio.Mi manca e sarà sempre così.

Credo che una cassaforte basterà.

16 agosto 2010 ore 12:37 segnala

Ho bisogno di rintanare il mio CUORE, di metterlo al riparo.La parte più bella del mio corpo che muore. I bambini lo colorano sempre con un rosso ciliegia.. e continua ad essere dello stesso colore anche quando stropicciano il foglio per gettarlo. Allora perchè il mio è livido, dopo tutte queste pugnalate?
Stanotte non ho dormito per nulla.Mi sarò addormentata alle 6 e svegliata alle 10.Ho trovato una sua chiamata sul cellulare e mi sono domandata cosa volesse.Dopo più di 24 ore è ricomparso.
Ho guardato il soffitto tutta la notte,mi sono posta delle domande ma sopratutto mi sono detta che sarebbe meglio che un giorno non mi svegliassi più.Tanto a chi potrei mancare.A lui non di sicuro.
E allora la notte mi addormento con questa speranza.Con la \speranza che il mio cuore pugnalato smetti di battere per sempre.
Il dottore dice che non ho nessun problema.Che la mancanza di respiro è solo uno stress.Si lo stress ma quando passerà.E quando riuscirò a dimenticare questi 8 mesi come ha fatto lui???
Forse io non ci riuscirò ma.Forse sono e saranno racchiusi dentro me per tutta la vita.Perchè io ancora lo amo e non posso smettere da un giorno all'altro.