[ ]

03 aprile 2014 ore 08:24 segnala


Quanno fa buio e scompare ‘r sole
penso alla pelle tua profumata.
E resto così, senza parole…
Do’ sei finita? Dove sei annata?

Quanno sto solo, co’ ‘na poesia…
Quanno de notte abbraccio er cuscino…
Quanno je volo co’ la fantasia…
Me sento immaturo, un regazzino.

Quanno sorrido, quanno che scrivo,
quanno m’addormo co’ un solo pensiero.
Quanno combatto, quanno so’ vivo…
De lacrime rare so’ prigioniero.

Quanno pe’ Roma vago e te penso.
Quanno ricordo, quanno te sogno…
Un senso de vuoto, sempre più denso
me dice che ancora de te c’ho bisogno.

Inumi Laconico
f60246af-6482-4242-8195-adb7f255b78f
« immagine » Quanno fa buio e scompare ‘r sole penso alla pelle tua profumata. E resto così, senza parole… Do’ sei finita? Dove sei annata? Quanno sto solo, co’ ‘na poesia… Quanno de notte abbraccio er cuscino… Quanno je volo co’ la fantasia… Me sento immaturo, un regazzino. Quanno sorrido, qua...
Post
03/04/2014 08:24:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. Eleanor.Peacock 03 aprile 2014 ore 08:28
    prova a cambià città. Forse a Venezia nun ce pensi più.
  2. stuartbloom 03 aprile 2014 ore 09:26
    Insomma dopo tutti sti anni ancora insisti co sta Venezia?
    E non prendi imbarcazioni perchè te viè er mar de mare, aerei non se ne parla..sei fracicona... fattene na ragione..
  3. Eleanor.Peacock 03 aprile 2014 ore 09:52
    Secondo me sò solo vecchia e intollerante, lo ero anche a 18 anni, ma ora ho la scusa valida. Sputte.
  4. Vereor 03 aprile 2014 ore 17:49
    è annata con il toybboy!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.