Ciro detto Penniello e Jonathan..

04 maggio 2016 ore 11:55 segnala


Ciro e il gabbiano Jonathan, dodici anni di "appuntamenti" in mare.
Un’amicizia vera, una storia d’altri tempi.



Uno, Ciro Di Scala, per tutti Ciro “Penniello” , è un pescatore dal volto scavato dal sole, già capitano di lungo corso: la sua casa è quella distesa azzurra che circonda Ischia, la sua isola.
L’altro è Jonathan, proprio come il celebre Livingstone, quello del romanzo di Richard Bach. Per i loro appuntamenti non si sono mai dati coordinate precise.
“Perché lui mi ha sempre cercato e trovato - racconta orgoglioso Ciro - riconoscendo me e la mia barca. Se andavo a nord, veniva a nord. Se andavo a levante, eccolo arrivare, puntuale, in cerca di affetto.
E di qualche merluzzetto, naturalmente”.

La favola - che sembra prendere forma dalla penna di Esopo - arriva invece dalla più grande delle isole del Golfo di Napoli, dove la pesca sembra essere sempre meno redditizia, malgrado colori e melodie del mercato del pesce, che anima tutte le mattine il chiassoso pontile di Ischia Ponte, dirimpetto al castello aragonese.

Ciro e Jonathan si sono incontrati per dodici anni consecutivi. “Come faccio a sapere che fosse lui? Semplice: ha un anello identificativo sulla zampa. E poi con il feeling che si è instaurato abbiamo iniziato a riconoscerci anche a distanza.
Qualche volta, che credete, veniva anche con sua moglie (testuale, n.d.r.). Io e lui ci vogliamo bene”. Da circa un anno, il pescatore è però andato in pensione.
“Ho venduto la barca, ma quando capita di uscire in mare, Jonathan mi raggiunge e mi fa la festa, lo stesso. Come se mi aspettasse”.

E quell’anello identificativo posto sulla zampa del gabbiano ha consentito di risalire alla sua storia, tutt’altro che banale: perché Jonathan, come ricostruito dal team di “Lineablu” nella puntata andata in onda lo scorso 30 aprile,
è nato a Zannone, una delle isole pontine, dove è stato inanellato diciassette anni fa, il 28 maggio 1999. Dunque, è un gabbiano di circa diciassette anni: quasi un record di longevità. “Eh, siamo anzianotti tutti e due (Ciro è classe 1948, n.d.r.).
Ci siamo fatti compagnia per molti anni”, sorride il pescatore. Altra curiosità: nel 2014 Jonathan è stato avvistato alla foce del Rodano. In libera uscita, perché - spiega il pescatore - “la sua casa è qui”.

C’è anche chi sorride, della storia ischitana tra Ciro e il gabbiano. “Tutta invidia! - taglia corto lui - Qualcuno ogni tanto mi dice: statte accuorto, che te lo ammazziamo.
Ci devono solo provare, quello per me è come un fratello.
Ma voi lo sapete che mi portava a vedere la sua famiglia, ogni tanto? Mi faceva la festa, poi all’ora del pesce io scherzavo e gli facevo segno come se non ci fosse nulla.
Ma lui non ci cascava. E aspettava svolazzandomi tutt’intorno. Fino a quando il merluzzo non usciva, come per magia”.
E il pescatore dal cuore tenero ha immortalato molti di questi suoi incontri: dedicando un prezioso album fotografico all’amicizia “impossibile” tra uomo e uccello, sullo sfondo del mare azzurro di Ischia.

Web


c7faceb8-bae0-4725-b9ae-27e4f3289f2e
« immagine » Ciro e il gabbiano Jonathan, dodici anni di "appuntamenti" in mare. Un’amicizia vera, una storia d’altri tempi. Uno, Ciro Di Scala, per tutti Ciro “Penniello” , è un pescatore dal volto scavato dal sole, già capitano di lungo corso: la sua casa è quella distesa azzurra che circond...
Post
04/05/2016 11:55:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. Hamsho 04 maggio 2016 ore 12:05
    Bel post
    bella canzone
    bell'amicizia.
    Brava..!
    Bisogna aggiungere qualcosa?
  2. sunrise.65 04 maggio 2016 ore 12:27
    @Hamsho grazie.
    le amicizie come le spezie, si aggiunge cio' che si vuole :) ciao
  3. Hamsho 04 maggio 2016 ore 12:34
  4. antioco1 04 maggio 2016 ore 13:41
    veramente un bel post complimenti conosco il libro ciao Capa Ps bella la canzone
  5. ioero.io 04 maggio 2016 ore 14:01
    Che bella storia...e che bel post! :rosa
  6. sunrise.65 04 maggio 2016 ore 14:02
    @antioco1
    Il gabbiano Jonathan Livingston si immaginavo :-)
    ciao Ale
  7. sunrise.65 04 maggio 2016 ore 14:03
    @ioero.io
    sopratutto vera, grazie di essere passata/o ciao :rosa
  8. ioero.io 04 maggio 2016 ore 14:09
    Proprio per questo è bella ...perchè è reale, nella realtà vivono le cose più belle e strabilianti...Grazie a te per l'accoglienza :rosa
  9. sunrise.65 04 maggio 2016 ore 14:14
    @ioero.io ,
    si devo dire che è proprio come dici, sopratutto quando guardi il mondo con occhi un po' diversi, il sogno puo' diventare realta'.
    Leggere nel virtuale della positività ed entusiasmo , mi fa' star bene.
    Grazie ancora. ciao a presto
  10. demonio 05 maggio 2016 ore 17:29
    Bella questa storia!
  11. sunrise.65 09 maggio 2016 ore 13:58
    @demonio :ok
    Ciro detto Penniello :-))) è stato un pescatore fortunato :-)
  12. demonio 09 maggio 2016 ore 16:56
    E si!A me al massimo si avvicinano mosche o zanzare! :ok
  13. sunrise.65 12 maggio 2016 ore 14:25
    @demonio e lo credo con quel nik :devil :many
  14. demonio 13 maggio 2016 ore 12:27
    che hai contro i poveri diavoli? :pazz :giullare
  15. sunrise.65 13 maggio 2016 ore 13:52
    @demonio :hell :hoho
    nullanulla...e come disse un tale , nulla è come sembra :strega
  16. demonio 16 maggio 2016 ore 12:43
    quel tale sembra saperla lunga! :ok
  17. sunrise.65 16 maggio 2016 ore 13:44
    @demonio : cosi' è se vi pare ;-)
  18. demonio 16 maggio 2016 ore 16:06
    Non parlo di me! :lol
  19. sunrise.65 17 maggio 2016 ore 12:19
    :firulì
  20. demonio 17 maggio 2016 ore 12:58
    :devilfurbo

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.