LAMENTELE..RESPONSABILITA' DI NOI STESSI

13 dicembre 2009 ore 02:58 segnala

Sento un gran parlare, un gran lamentarsi, in giro...

C'è chi si lamenta addirittura ancora dei genitori, ed attribuisce piu' o meno velatamente ad essi, colpa di ciò che egli è e vale ora. C'è chi attribuisce esclusivamente alle circostanze del momento, il "merito" di ciò che gli è capitato nella vita. C'e' chi se la prende con l'influenza negativa della società, e spara a zero su tutto e tutti. C'è chi se la prende con gli uomini ed usa metterli,tutti,sulla graticola, spendendo per loro i peggiori insulti. C'è chi se la prende con le donne, non lesinando maldestre sortite, di cui vi ho già ampiamente narrato.

Non tutti, si guardano bene dentro, prendono coscienza dei propri limiti, anche caratteriali, e si rimboccano le maniche, regalando tuttalpiu' un sorriso riconoscente alle loro famiglie, agli amici, all'ambiente circostante, a chi li ascolta sul web, ed invece distribuiscono a piene mani, costoro, sguardi truci ed istanze reazionarie!

Non dobbiamo mai dimenticare, che qualsiasi influenza piu' o meno negativa, abbiamo avuto o ancora abbiamo, da genitori, società, circostanze,persone, ambiente esterno in generale, i veri responsabili di noi stessi e di tutto ciò che ci accade, siamo NOI, poichè la  nostra linea d'azione, siamo NOI a deciderla, tutti i giorni! 

Sono sicuro, che anche voi, cari amici/e, girando qua e là, avete potuto notare il proliferare di istanze esagerate, eccessive, fuori luogo, quelle che, al solo leggerle, viene già il prurito, e ci sarebbe da sciogliere "clava" , giusto per far capire il disagio arrecato ai nostri occhi.

Vi chiedo, dunque, una riflessione sull'argomento, magari citando, se volete, ciò che voi avete rilevato. Grazie.

11305863
Sento un gran parlare, un gran lamentarsi, in giro... C'è chi si lamenta addirittura ancora dei genitori, ed attribuisce piu' o meno velatamente ad essi, colpa di ciò che egli è e vale ora. C'è chi attribuisce esclusivamente alle circostanze del momento, il "merito" di ciò che gli è capitato...
Post
13/12/2009 02:58:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. Morgana733 13 dicembre 2009 ore 09:38

    Hai ragione , la responsabile delle mie azioni sono io. e il principio di azione e reazione parte inizialemente da me . Io sono io che per prima non devo buttare per terra le cartacce se non voglio che lo facciano gli altri , sono io che devo essere onesta per prima se voglio che gli altri lo siano.

    Certo siamo tutti cattivi , siamo tutti egoisti , pensiamo tutti al nostro orticello , ed è così facile il male, ed è così difficile seguire le regole , soprattutto quando nessuno ti vede .

    E che io lo sono onesta, mi piace dire la verità . Hai ragione quando mi hai scritto che anch'io dò colpa ai politici , ma in questo momento mi sento in dovere di fare parte di quel club di coscienti , di quelli che vogliono sapere la vera verità di quelli che vogliono seguire la legge. E vorrei essere io un esempio e noi che abbiamo la fortuna magari di avere un minimo di cultura ,, un minimo di coscienza civica, un minimo di capacità critica , credo sia nostro dovere diffondere idee di onestà . Sei quella frase mi sembra di Sant'Agostino " se sai fare il bene e non lo fai pecchi 2 volte" , mi sembra che sia così . Se vedi la giusta direzione e non la intraprendi che uomo o che donna sei. Non mi sembra alla fine di essere in costrasto con ciò che sostieni.

     

  2. parlaconlei 13 dicembre 2009 ore 10:39
    Ormai mi conosci bene,e sai esattamente come la penso.Incolpare il resto del mondo,resta sempre la via piu' facile per non prendere coscienza di se stessi e dei propri errori.Qui',ma anche nella vita reale,e' pieno di vittime di qualcosa o qualcuno...io ho scelto di essere protagonista della mia vita e non spettatore passivo.Ad ognuno le proprie scelte...nessun giudizio.Un bacio a te e alla tua bella intelligenza che ti fa sempre scrivere di cose interessanti e costruttive :-)))
    Bibi
  3. ioete.TN 13 dicembre 2009 ore 11:33
    resto del parere che nella vita.. trovi solo, ed esclusivamente, ciò che meriti .............ciao splendido un kiss ..
  4. ilprofumodidonna 13 dicembre 2009 ore 11:50

    La battaglia che dobbiamo combattere giorno dopo giorno è quella con noi stessi..

    Buona domenica:fiore

  5. Shakiki.290 13 dicembre 2009 ore 14:03
    Vedi Tecè....io cerco sempre di assumermi le mie responsabilità in qualsiasi cosa o scelta che faccio.Quante volte è capitato di fare questione con i miei perchè a modo loro come del resto tt i genitori, cercano di imporre le loro idee.La vita è mia ed è giusta che scelga io cosa fare...posso sicuramante sbagliare, ma nn voglio un giorno poter dire a loro o a chissà chi...per colpa tua.
  6. Alisia4ever 13 dicembre 2009 ore 15:39
    di sicuro la famiglia ci forma, ma solo in parte.
    gli amici, poi, ci chiariscono le idee e ci pongono davanti al confronto, ma è la società che cerca di darci una certa forma. il risultato di ciò che siamo sta nel nostro modo di vedere e di interpretare le cose, e la verità è nella nostra capacità e, soprattutto, nella possibilità di affrontare quello che incontriamo durante il nostro cammino.
    non è così facile essere ciò che si vorrebbe essere, ma neppure è impossibile.
    aly :rosa
  7. Ladylaura3 13 dicembre 2009 ore 17:19
    ............io paradossalmente nella vita mi sono sempre messa in discussione in prima persona per ogni cosa che succedeva sbagliando......per il vivi e lascia vivere ho lasciato correre troppo.......ora ne raccolgo i cocci............io penso che un sano egoismo nn guasti mai .....ma bisogna esserne capaci........nella vita si dice che ognuno raccoglie quello che semina io fino ad adesso ho solo seminato..........vediamo magari i semi sono solo tardivi.
    Cmq è vero mai incolpare gli altri di colpe che sono attribuibili in parte a noi stessi........un sorriso fa sempre bene a chiunque aiuta a vedere le cose in maniera diversa.....buona giornata :kissy

  8. Niky.09 13 dicembre 2009 ore 19:31

    ...sono d'accordo che  NOI siamo i veri responsabili di noi stessi..purtroppo a causa di fragilità o oltro.. caratteriali non riusciamo agire, prendere provvedimenti ecc soffrendo e magari facendo soffrire..

    Buona serata

    Niky

  9. tecerco 13 dicembre 2009 ore 20:05

    Direi, anzitutto che non siamo, nè cattivi, nè particolarmente egoisti, ma semplicemente...umani.

    Cultura e capacità critica, non devono farci scordare,però, che siamo tutti "animali politici"...cioè a dire, ciascuno di noi ha a modo suo le idee chiare e, se ci ritroviamo nel blog, non è facile una "condivisione politica"...se non altro, viene a mancare uno stretto contraddittorio e risulta impossibile, a mio avviso, arrivare ad una condivisione di idee. E' per questo, che io entro raramente a dare giudizi sui politici...posso fare delle battute, qua e là, ma mi esimo dallo scendere in tenzone e faccio attenzione a chi tenta, alzando la voce , di far prevalere il proprio credo politico.

    L'altro argomento, in cui io sto molto attento, è la religione, la fede, la vita spirituale...il Credo di ciascuno...Anche su questo tema, se noto che si alzano troppo i toni e si danno giudizi sugli altri, scendo in campo decisamente.

    In definitiva, Morgana, non c'è contrasto alcuno, con nessuno, se interviene, il rispetto!

    Ti ringrazio.

  10. dionisia52 13 dicembre 2009 ore 20:07
    COMODO ATTRIBBUIRE AD ALTRI LA RESPONSABILITA' DI NOI STESSI.E' UNA MANIERA INFANTILE PER NON ASSUMERSI LE
    PROPRIE RESPONSABILITA' E NON VOLER GUARDARE I PROPRI
    LIMITI.
    DE MELLO SCRIVE"NOI NON CAMBIAMO SE IL MONDO CAMBIA,
    MA IL MONDO CAMBIA SE NOI CAMBIAMO"
    CIAO,BUON LUNEDI'
    :rosa
  11. quantiamori 13 dicembre 2009 ore 20:40

    ti auguro una dolce serata e' un buon inizio settimana :kissy

  12. ampollina2 13 dicembre 2009 ore 21:28

    :-) è  vero che  solo noi  siamo gli  artefici  della  nostra  vita ,e  troppo comodo lamentarsi  di  cose  che  nn  riusciamo  a reallizzare

  13. nottestellata.37 14 dicembre 2009 ore 00:39
    credo che a volte alcune persone godono nel recitare la parte dei tormentati dalla vita...tutti e tutto sono contro di loro...e semplicemente si crogiolano nel loro dolore invece di avere la dignità di tirarsene fuori...richiesta di attenzione?vogliono del pietismo?
  14. Pelerin 14 dicembre 2009 ore 04:24
    è la prima volta che mi sposto per commentare....sono diventato molto pigro...mah chissà perché lo sono....forse ho bisogno di stimoli nuovi? Va bè non faciammoci troppi pensieri strani...di una cosa sono certo che sono diventato insonne e che odio il vittimismo..e la gente che si lamenta...udite udite, in buona parte è solo colpa nostra, punto e basta...e direi che qui ne valsa la pena commentare....stranamente commento e faccio il serio.....

    Buonanotte caro amico di chat....
    azz che sonno.....zzzzzzzzzzzzi
  15. Pelerin 14 dicembre 2009 ore 04:31
    p.s.: ho scritto (faciammoci) perché mi andava di fare così....direi che non ci sta poi tanto male....l'imperfezione ...nella perfezione....ahaahahah ma che ho scritto ahahahahh! Lo dissi, che non sono una persona seria....predico bene ma razzolo male ahahah....notte!
  16. codiceluna 14 dicembre 2009 ore 08:31
    ..dimenticato una categoria nell'elenco: coloro i quali attribuiscono tutto ciò che di brutto succede loro alle loro stesse azioni, e che vivono (o esistono) portando sulle spalle, un grosso fardello di sensi di colpa (pur essendo coscienti che spesso si è portati a sbagliare da situazioni più grandi di noi stessi)Anche questo è un atteggiamento assolutamente da evitare, ma tant'
    è che siamo esseri umani e la formula saggia per vivere bene non l'avremo mai. 
    Buona giornata kiss :-)
  17. calypte 14 dicembre 2009 ore 10:07
    Aòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò....ma che ti prende?...mica ti arrabbi?

    Ho notato anche io tutto cio'....lamenti e pietosita' dappertutto!

    Una lagnaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!

    Probabilmente ....il modo piu' facile per attirare l'attenzione?

    Non so davvero...ma, come te, credo che siamo noi artefici dei nostri giorni.....e piangere sull'orologio....a lungo andare...si ossida!!!!!

    Buongiornoooooooooooooooooooooooooooooooo!!!

    :staff
  18. aloven 14 dicembre 2009 ore 10:26

    Sono daccordo con Calypte ..è solo un modo x attirare piu' attenzione,molto piu' facile dare la colpa agli altri ,ke assumersela

    Io posso solo dirti ke ogni gesto e azione è di mia sola responsabilita'ed è quello ke cerco tutti igiorni di insegnare ai miei figli!!!

    Un bacio e buon inizio settimana...

  19. Briciola.79 14 dicembre 2009 ore 11:32
    Grazie per essere passato nel mio blog, sono contenta che la testata ti piaccia, è una mia creazione ….. spero di rileggerti presto , intanto ti lascio i miei saluti…..

    Buon Inizio Settimana

    Un Bacio ed  un abbraccio

    Briciola.79

  20. dolceelena25 14 dicembre 2009 ore 12:43

    Buona giornata anche a te, abbracci.

  21. nerorosso 14 dicembre 2009 ore 12:48
    SONO D'ACCORDO CON TE, PRENDERSELA CON GLI ALTRI E COMME FUGGIRE DALLA VERITA', CIAO BUONA GIORNATA
  22. tina67 14 dicembre 2009 ore 13:31

    ...sempre più facile dare la colpa agli altri. cercarla in se stesso è molto faticoso e spesso doloroso.

    salutoni

    Annette
  23. dolcegatta62 14 dicembre 2009 ore 13:56
    Ritengo che la nostra vita e tutto quello che ci capita sia voluto consapevolmente o inconsapevolmente da noi. Noi siamo gli unici responsabili di tutto quello che viviamo. Quando qualcuno ci dice qualcosa che ci ferisce siamo noi che decidiamo se farci ferire o meno. Troppo spesso si incolpano le persone o il mondo di dire o di fare cose che ci offendono. Ma chi è che si offende?? siamo noi che possiamo decidere se farci offendere o meno ..... siamo noi che pretendiamo rispetto .... vogliamo rispetto ma senza capire che volere rispetto da qualcun'altro indica solo che non siamo capaci noi di darcelo, ora finchè siamo bimbi direi che non c'è problema, ma da adulti occorre essere almeno consapevoli di non essere capaci di darselo prima di prendersela troppo, prima di pretenderlo. Molti credono che ottenere un lavoro ed essere finanziariamente indipendenti sia il nocciolo della responsabilità che abbiamo. Ma la nostra responsabilità va ben oltre quella di soddisfare i bisogni di base della nostra vita. Noi siamo responsabili di tutto quello che accade intorno a noi. Con questo non voglio dire che "abbiamo la colpa" di ciò che si succede. Chi ha "la colpa" ha volontariamente commesso qualcosa con l'intento di provocare certi effetti. Intendo invece dire che qualsiasi cosa ci accade nella vita noi possiamo scegliere come rispondere e come agire. Attraverso le nostre reazioni, siamo la causa delle nostre esperienze. Noi siamo i titolari della nostra vita e noi, attraverso le scelte che facciamo (e abbiamo sempre una scelta), ne condizioniamo i risultati.

    Buon inizio settimana:rosa

    Nicole

  24. alba63 14 dicembre 2009 ore 14:04
    la responsabilità del mio essere così ........che sia per difesa o per scelta nn dò colpe a nessuno ( famiglia .amici. società)......come hai detto te siamo umani......... nel meglio e nel peggio................ 0:-)ciao 
  25. fortunata5 14 dicembre 2009 ore 15:09

    della vita foggiano il carattere

    ma dipende esclusivamente da noi quello che oggi siamo

    Sono contenta.,nonostante le difficoltà che ho incontrato lungo il cammino della vita ,della "donna" che sono

    e soprattutto di aver conservato il sorriso

     

    BUONA SETTIMANA

                                     Diana

  26. ariel560 14 dicembre 2009 ore 17:34

    Salutoni e grazie per la tua presenza nel mio blog:rosa  Carmen

  27. ninfeadelnilo 14 dicembre 2009 ore 20:21

    .. E QUINDI OGNUNO DI NOI PRENDE STRADE DIVERSE.. FA COSE DIVERSE..QUELLO CHE è SBAGLIATO PER TE PUò ESSERE GIUSTO PER ME MA ALLA BASE DI TUTTO RISPETTARE LE IDEE ALTRUI..TOLLERARE CHI SBAGLIA PERCHè NESSUNO è IMMUNE DA CIò..PERCHè è NELLO SBAGLIARE CHE SI IMPARA..ACCETTO IL CONSIGLIO ALTRUI MA POI DECIDO CON LA MIA TESTA E MI PRENDO LE MIE RESPONSABILITA'. CERCO SEMPRE DI NON OLTREPASSARE I LIMITI DELLA DECENZA E DELLA LOGICA.. NON SOPPORTO CHI GIUDICA E CALPESTA GLI ALTRI..CHI TENDE A FARLO..SPESSO NONSI ACCORGE CHE è IL PRIMO CHE DEVE FARSI UN ESAME DI COSCIENZA. A VOLTE ESSERE RESPONSABILI è UN DONO DI MATURITA'..C'E' CHI NON LO SARA' MAI.. E TU SAI CHE DICO IL VERO SEMPRE..STRABACI RAFFY

    AUGH!!

  28. dolcecarrie 14 dicembre 2009 ore 20:32
    Per me è giusto rispettare le opinioni altrui
    ma non riesco ad accettare le esagerazioni
    e l'incalzare gli altri esasperandoli......
    Quando lo ritengo necessario, esprimo
    anch'io il mio pensiero.
    Buona serata............. :ciao
    Cate
  29. unarosadelmare 14 dicembre 2009 ore 20:44
    grazie per essere passato spero che la settimana sia iniziata con un bel sole,ti auguro una dolce serata ciao
  30. dolceluna71x 14 dicembre 2009 ore 22:08

    insicura di se e della sua vita.......colei o colui... che da le colpe agli altri e non si assume le proprie responsabilita'!!

    buona serata 

    Cat :rosa

  31. robertapall 14 dicembre 2009 ore 23:49

    Bisogna avere la capa­cità di analizzare se stessi, le proprie azioni, di vedere i propri errori e di cor­reggerli subito. Molti danno la colpa delle loro di­sgrazie, dei loro insuccessi, alla sfortu­na, alla malvagità, all’incomprensione degli altri. Si lamentano, criticano tut­to e tutti e finiscono col diventare tristi e noiosi. Invece quasi sempre siamo noi i responsabili dei nostri insuccessi. Perché siamo stati pigri, non ci siamo dati abbastanza da fare, perché ci sia­mo sopravvalutati, siamo stati arro­ganti, oppure troppo creduloni, inge­nui. Chi ha una grande vitalità cerca sempre di prevedere le conseguenze del­le sue azioni e quando le cose vanno male ha la forza di capire dove ha sba­gliato e di cambiare strada....Chi non crede, chi non ha passioni, chi non sa amare, non sa sognare, non sa donare, non pro­duce nulla e non lascia nulla.Quindi ritengo che il cambiamento migliore sia in noi stessi.perche' siamo noi i responsabili delle ns disavventure ed insuccessi........

  32. FATAMORGANAPINK 15 dicembre 2009 ore 08:04
    BUONGIORNO A TE,
    E SERENO MARTEDì,
    GRAZIE DEL TUO SALUTO,
    :kissy BY NAN@*
    LE LAMENTELE, FANNO PARTE DELLA VITA,COME TANTE COSE, COME TANTI SENTIMENTI,
    IN FONDO COME DICE UN
    PROVERBIO NAPOLETANO....
    A VOCCA è FATT Pè PARLà......
  33. unincantesimo 15 dicembre 2009 ore 13:25

    io credo che nasce tutto da noi stessi per prima cosa.....un abbraccio uni...:rosa :kissy

  34. Shakiki.290 15 dicembre 2009 ore 13:49
    Buona giornata....Chiara.
  35. unincantesimo 15 dicembre 2009 ore 14:33

    ..... e mi sento di dire che le  persone che accettano le responsabilità vanno avanti.... quelle che le scaricano sugli altri rimangono indietro.....

    ciao teeeeeeeeee......un baciotto dalla tua amica uni....:many

  36. unincantesimo 15 dicembre 2009 ore 14:35
    e' il terzo commento che ti lascio.....ti sto rovinando il blogg.....scusa te ma ho sbagliato a scrivere prima.....dovevo scrivere ADESSO.....errata corrige.....grasiasssss...basta per oggi non ti disturbo piu'......
  37. Linda.75 15 dicembre 2009 ore 15:09

    Nessuno è perfetto e tutti siamo portati a lamentarsi ma è più facile lamentarsi che subirle sul nostro conto...ma come al solito cerchiamo sempre di giustificarsi usando le varie sfumature...di solito si ammette solo se spinti per bene con le spalle al muro...dovuto anche al desiderio di apparire sempre migliori...
    Così è il mondo, ormai non mi meraviglio più.
    Io cerco di essere trasparente e poi lascio agli altri di decidere se piace il mio modo di essere e di pormi o no....e sai che ti dico...c'è a chi piace , c'è a chi non piace...ma in ogni modo mi faccio una ragione...
    Lamentela uso come sfogo e scarico dalle tensioni, ma in fondo...non le prendo sulserio...
    Critiche invece si....ma anche qui dipende da chi le dice.
    Ciao Tc....:-)))
  38. tecerco 15 dicembre 2009 ore 16:59

    Credo soprattutto che vogliano attenzione...pietismo, solo raramente. E', quando queste persone alzano i toni, superano la decenza, impongono la loro reazione, che io sento il bisogno di ricordare loro le loro responsabilità, nelle scelte di vita che hanno fatto e ricordo loro che, forse, hanno dei "limiti personali", con cui devono fare i conti.

    Non se ne parla neanche se, chi alza troppo la voce reazionaria, magari figlia di un passato turbolento personale, tenta di fare proseliti...lì, reagisco con decisione!

  39. nerorosso 15 dicembre 2009 ore 17:00
    CIAO BUONA SERATA :clap
  40. OKKIBLU966 15 dicembre 2009 ore 17:12

    Passo  x augurarti una dolce serata

     cn affetto MARTY...

  41. bellamora61 15 dicembre 2009 ore 22:42

    un sacco di persone puntano il dito su altri attribuendo loro responsabilità di cio che sono poi diventati questi ultimi...

    in parte veniamo condizionati ma se cio ci crea problemi dobbiamo avere il coraggio di chiedere aiuto agli esperti per risolvere i nostri problemi col passato e proseguire senza cercare la pietà altrui

     

    accidenti sono stanchissima spero di avere espresso il mio pensiero in maniera chiara

    simona

  42. tecerco 15 dicembre 2009 ore 23:11

    Tu parli delle persone che, al contrario, si prendono troppe responsabilità, si danno troppe colpe...brava, hai fatto bene a ricordarmele...ne ho conosciuta qualcuna, qui sulla chat. Anche queste, prima o poi tirano fuori malessere e reazione e, lungi dal reagire in casa loro, a volte ammorbano noi tranquilli blogger.

  43. tecerco 15 dicembre 2009 ore 23:19

    Ad ognuno le proprie scelte...nessun giudizio, dici tu....

    Bibi, ho scritto il post...poi mi arriva il tuo commento e...mi calmo! Proprio così, nessun giudizio...però, se mi scocciano personalmente, posso usare la clava?

  44. tecerco 15 dicembre 2009 ore 23:25

    Tu, Chiara, sei l'esempio lampante della ragazza che sa assumersi la responsabilità delle proprie azioni.

    Grazie.

  45. Niky.09 15 dicembre 2009 ore 23:49

    e...buona notte

    Fiore

  46. tramontoassolato 16 dicembre 2009 ore 00:56

     

    E' ovvio che noi siamo il risultato dell'ambiente in cui cresciamo.

    Ma dopo, da adulti, non dare mai la responsabilità a nessuno.

    Solo noi stessi in prima persona siamo responsabili.

    In varie occasioni della mia vita ho dovuto puntualizzare con

    questa frase: "mi prendo la responsabilità delle mie azioni"

    ma non tutti siamo capaci di pronunciare ed adempiere

    a questa citata frase.

    Una buona e serena notte.

    Albarosa

     

  47. tecerco 16 dicembre 2009 ore 02:34

    ..."siamo noi che possiamo decidere se farci offendere o meno...siamo i titolari della nostra vita, perchè possiamo scegliere come agire"....confermi tu...e siamo perfettamente d'accordo!

    Un intervento accurato, preciso, il tuo!

    Grazie, Nicole.

  48. tecerco 16 dicembre 2009 ore 02:44

    ...accetto il consiglio altrui, ma poi decido con la mia testa e mi prendo le mie responsabilità...a volte essere responsabili, è un dono di maturità..c'è chi non lo sarà mai... dici tu...siamo in linea, perfettamente! E ti rispondo..uhag!

    Grazie, Raffy.

  49. tecerco 16 dicembre 2009 ore 03:42

    Il tuo lungo commento, cara amica, è tutto da incorniciare, da....  "bisogna avere la capacità di analizzare sè stessi"... a..."siamo noi i responsabili delle nostre disavventure e insuccessi"....dall'inizio alla fine, merita di essere letto e riletto!!

    Ti ringrazio, di cuore,Roberta.

  50. honey.asia 16 dicembre 2009 ore 06:59

    io semmai faccio autocritica, non vado a sindacare gli altri o chi si piange addosso. pero' se dicono che i figli sono lo specchio dei genitori qualcosa di vero deve esserci! loro e gli eventi intorno ci danno l'imprinting siamo noi poi a decidere delle nostre sorti...

    buona mattinata :fiore

  51. tecerco 16 dicembre 2009 ore 18:07
    Del mio blog, sono Sindaco, assessore alle pubbliche relazioni, assessore per l'istruzione...assessore di tutto, e in quanto sindaco, nella fattispecie, sindaco, è vero, su ciò che leggo, anzi vado a sindacare...anche quando sono in trasferta...me la pagano, la trasferta, dunque,sindaco!!! Tu fai,semmai, autocritica? Brava, io invece sindaco, anche perchè, sono Sindaco, come ti dicevo...
  52. nerorosso 16 dicembre 2009 ore 18:11
    CIAO BUONA SERATA :ok
  53. tecerco 16 dicembre 2009 ore 18:18

    Splendida amica mia, ma tu non disturbi affatto, MAI!!! Anzi, mi hai citato una parolina...Azzarola...che vado immediately a trasferire, per competenza, nel post precedente, attinente le parolacce et similia...e poi...grasiasssss, mi piace...è un grazie settentrional/ispanico...adoro il settentrione ed anche il meridione ed il centro, e pure la Spagna...adoro tutto!

    Graaazzzie....(è il grazie romanesco)!

  54. kentina 16 dicembre 2009 ore 18:31

    CIAO

     

    TI  AUGURO   UNA  DOLCE  SERATA!

     

     

    TINA

  55. tecerco 16 dicembre 2009 ore 19:18

    Intanto, puntualizzo che Tu sei la mia 2000-esima visitatrice...te ne ringrazio e ringrazio la buena suerte che non mi ti ha scelta troppo lontana dunque, un pranzo te lo offrirò presto!!

    Hai evocato, cara amica, la battaglia con noi stessi, da combattere giorno per giorno...e ti do completamente ragione!

    Grazie.

    P.S. Questa risposta, ha una sua storia, nota a poche persone, anzi...a due!

  56. ampollina2 17 dicembre 2009 ore 01:05

    :ronf buonanotte  ,e  nn lavorare  troppo

  57. zoe1976 17 dicembre 2009 ore 19:35

    BUON NATALEEEEEEEEEEEEEE DOLCE AMICO

  58. Duchessazzurra 20 dicembre 2009 ore 10:50
    grazie per il commento! certo che il tuo blog è molto interessante, discussioni  all'apparenza semplici che poi aprono scenari grandissimi.
    a questo proposito io penso che davvero, noi siami gli artefici di noi stessi, e credo se mi fossi fatta valere di più nella vita avrei raggiunto risultati diversi, mi è venuta addirittura la tentazione di incolpare i miei della mia timidezza esagerata perchè non ricevevano molte visite da amici e parenti...per poi capire con la maturità che se all'epoca ero fantozziana in certi episodi, lo dovevo solo alla mia bassa autostima e non per colpa loro...
    ciao vedrai che spesso passerò a curiosare!!!
    ps ma la ginnastica con le dita non è troppo faticosa?? ah beh, serve per snellire le falangi per arraffare meglio il panettone!
    angy
  59. nevias63 21 dicembre 2009 ore 19:55
    Le prime persone responsabili di noi sono in assoluto i ns genitori.....
    poi noi.....

    un abbraccio.....ciao :-)

    nevia

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.