Macròn, le Prèsident !

09 maggio 2017 ore 20:45 segnala
Le Istituzioni europee, tutte, comprese le nostre, sono da qualche giorno impegnate ad enfatizzare l'elezione a Presidente
della Francia del sig Macròn. Evitano, le Istituzioni, ed anche alcuni nostri partiti tradizionali, gioiosamente festanti, di
ricordare cosa ha portato alla elezione a Presidente di un giovane 39-enne, privo tra l'altro di un suo partito.
Il significato reale di questa elezione è la fotografia del fallimento dei partiti politici francesi, implicati in
scandali su scandali riguardanti soprattutto i loro leader. Perche', in Italia, media e politici nostrani evitano di parlare anche ora di quanto
sopra? Perchè anche nel nostro Paese c'è una situazione simile. E siamo vicini alle elezioni amministrative e, tra qualche
mese ancora, alle elezioni politiche. Eccola la situazione! Negli ultimi anni, mesi e giorni, ci sono stati vari scandali giudiziari, che riguardano soprattutto il partito attualmente al governo. Il PD, appunto. Con l'inchiesta romana su "Mafia Capitale", che vede implicato il presidente PD del consiglio comunale della giunta Marino ed anche altri assessori della medesima giunta. Con l'inchiesta sul sindaco PD di Terni, trasferito
in questi ultimi giorni in carcere, insieme ad un suo assessore. E ci sono, negli anni, molte altre inchieste giudiziarie che hanno comportato condanne ad esponenti politici, sempre del PD. Leggo che il PD, si è costituito parte civile nel processo di Mafia Capitale contro i politici in odore di galera, appartenenti al medesimo PD: costituzione di parte civile per il danno d'immagine che i loro politici avrebbero arrecato al partito! Solo gente dotata di immensa spocchia e presunzione poteva fare ciò. Vergognoso che i DEM,...coloro che non hanno esercitato il controllo sulle malefatte dei propri amministratori...dunque, il partito intero, a cominciare dal suo riacclamato Capo, osino prendere per i fondelli gli Italiani, con tale richiesta. Costituzione di parte civile!!! Ma ci facciano il piacere e vadano a vergognarsi per qualche decennio lontani dalla vista degli Italiani!! Già i romani hanno dovuto sopportare il cicaleccio del loro occhialuto presuntuoso candidato sindaco, in occasione delle elezioni svoltesi in Roma lo scorso anno!Ora basta! Pensino a dimezzarsi i lauti stipendi, prendendo esempio dai parlamentari del M5S! E si accomodino pure, con i loro manipoli, a ripulirci la città di Roma, così tanto da loro vilipesa negli anni!
Ma anche gli altri partiti tradizionali, hanno i loro condannati ed inquisiti. Esattamente come in Francia, anche da noi corruzione, concussione, peculato... sono le accuse piu' gettonate di cui codesti politici devono rispondere. Soldi. Soldi, e tanti, che costoro sono accusati di aver intascato illecitamente,tramite appalti ceduti ad aziende compiacenti, disposte a pagare loro tangenti.
Il Codice Penale, per costoro, è stato battuto in lungo e largo! Tutti implicati, codesti partiti,negli anni, in questo giro vorticoso ed illegale di denaro, anche pubblico.
Tutti, tranne il Movimento 5 Stelle. Grazieaddio!
A mio avviso, è venuto il momento di smetterla di far finta di non vedere, da parte degli elettori fedeli di codesti partiti. Che la smettano di votarli! O sarò costretto a pensare che codesti elettori agiscano contro l'interesse del Paese...
Ne va del futuro di noi e dei nostri figli. E' venuto il tempo di riscoprire il valore dell'onestà e premiare solo chi
merita!

TC :cuore
0dfce7fa-e47d-41a7-9edc-952955a40b27
Le Istituzioni europee, tutte, comprese le nostre, sono da qualche giorno impegnate ad enfatizzare l'elezione a Presidente della Francia del sig Macròn. Evitano, le Istituzioni, ed anche alcuni nostri partiti tradizionali, gioiosamente festanti, di ricordare cosa ha portato alla elezione a...
Post
09/05/2017 20:45:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. AllegroRagazzo.Morto 12 maggio 2017 ore 02:00
    @te.cerco
    non esprimerò la mia opinione politicamente... posso condividere le tue esternazioni ed aggiungo che se non si abbia vento a favore non si navighi... e il vento è volubile come la bandiera che con (a causa di) esso si orienta.

    E per cercare e mantenere questo benedetto vento... si fa di tutto... giusto, sbagliatoo perché conta il risultato... e la coscienza? Beh... quuella, se c'è, è solo un impedimento...
  2. Romana.diroma 23 giugno 2017 ore 06:57
    Chi resta in Italia non è degno del nostro voto. I migliori espatriano e a volte muoiono.
    Buongiorno tc :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.