SCONFITTE EQUILIBRATE

17 settembre 2009 ore 20:26 segnala
Le sconfitte vanno acquisite con la maturità di un adulto. C'è un modo di farlo , corretto, nei confronti di sè stessi. Così come chi perde in guerra, cerca una pace onorevole e, se la ottiene, si riprenderà presto, altrettanto nella vita di relazione, in amore, chi subisce l'abbandono deve concentrare l'attenzione sul perchè della fine del rapporto e raggiungere con " l'altro/a " un equilibrio sulle " colpe ", meglio ancora sulle diversità che hanno portato al distacco...Un equilibrio del genere, se raggiunto, darà la forza necessaria per continuare a vivere alla grande, altro che sopravvivere...
11118255
Le sconfitte vanno acquisite con la maturità di un adulto. C'è un modo di farlo , corretto, nei confronti di sè stessi. Così come chi perde in guerra, cerca una pace onorevole e, se la ottiene, si riprenderà presto, altrettanto nella vita di relazione, in amore, chi subisce l'abbandono deve...
Post
17/09/2009 20:26:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. falaise 17 settembre 2009 ore 21:00
    a raggiungere una pace onorevole... se ti usano mentendo usando trappole di parole... e poi buttare nella spazzatura il cuore delle persone esseri umani .. c'è di peggio lo so in questo mondo... non resta che sopravvivere e basta.... la vita non c'è più...

    buona serata mery :fiore
  2. Delinquentgirl 17 settembre 2009 ore 23:58

    di sconfitte... Certo, chi subisce un abbandono si sente sconfitto però, amico mio, non parlerei di "colpe". Quando un amore finisce non si possono attribuire colpe...le persone cambiano, i sentimenti, le situazioni mutano. Parlerei, invece, più di responsabilità che entrambi dovrebbero assumersi dopo il distacco, per il loro equilibrio e per quello di chi, suo malgrado, è coinvolto (figli ecc.) Un rapporto civile permetterebbe di valutare meglio le conseguenze venutesi a determinare con la rottura della relazione, ma permetterebbe, soprattutto, di continuare a VIVERE in modo relativamente più sereno. Sempre dal modesto punto di vista della sottoscritta

  3. follettoarrabbiato 18 settembre 2009 ore 00:22
    Io penso che se in una rottura ambedue fossero in grado di dire io ho sbagliato questo, oppure io ho sbagliato quest'altro, e riconoscere che le cose effettivamente possono cambiare, se tutti lo capissero...be' non ci sarebbero traumi, che inevitabilmente ci sono proprio perche' non sono in grado tutti di farlo...non e' facile mai e in nessun caso dire ho sbagliato e ammettere che le cose sono cambiate...
  4. ninfeadelnilo 18 settembre 2009 ore 00:50
    in una separazione in linea di massima le colpe sono al 50%..se finisce completamente i casi sono due..o è troppo tardi e l'amore è stato ucciso o nessuno riconosce i propri errori arrivando ad un conflitto di non ritorno. quindi chi sa riconoscere i propri errori e mancanze ha innescato in se stesso una consapevole maturità.. crescita interiore e lealtà. a volte può non servire ma aiuta in futuro a creare le basi per evitare gli stessi errori..e forse mantenendo un rapporto civile con la ex..ci sono coppie che si sono fatte la guerra all'ultimo sangue nel momeno caldo.ma poi il tempo h risanato molte cose..e cambia il tipo di rapporto..c'è chi è tornato insieme e chi ha raggiunto una  spontanea  collaborazione e amicizia..buonanotte e grazie per l'amicizia..raffy :batadorme  
  5. Alisia4ever 18 settembre 2009 ore 01:18
    la sconfitta non è sempre di chi subisce l'abbandono
    alcune volte è dell'altra/o.
    Il "distacco" può avvenire perchè uno dei due non riesce più a trovare quell'equilibrio di cui tu parli o non riesce più ad accettare le sue "colpe" e decide di abbandonare .in questo caso la sconfitta è di chi abbandona.
    aly :rosa
  6. Alisia4ever 18 settembre 2009 ore 01:22
    tevedo pure io  :hoho
    notte
    aly :rosa
  7. nerorosso 18 settembre 2009 ore 10:42
    MAI STRAPPARSI I CAPELLI PER UNA COSA FINITA MALE. BUONA GIORNATA :clap
  8. tecerco 18 settembre 2009 ore 11:41

    L'equilibrio di cui ti parlo, si raggiunge lottando e non è facile, specie se l'altra persona è come lo descrivi tu.D'altro canto, chi lascia è avvantaggiato dalla sicurezza che l'ha portato alla decisione!

    Una buona giornata.

     

  9. tecerco 18 settembre 2009 ore 14:11

    Il caso che tu citi,cara amica aly, è addirittura quello del passaggio dal ruolo di carnefice a quello di vittima...di sè stesso, in fondo... e non è raro!

    Un caro saluto e buona giornata.

  10. shila06 18 settembre 2009 ore 16:30
    :ciao..:kissy al volo:batacarti lascio un abbraccione:staffvaiu i frettaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa:hell..:smile:ola
  11. vienna2 18 settembre 2009 ore 17:04

    hai perfattamente ragione:ok  buon fine settimana da maria

  12. luci46 18 settembre 2009 ore 20:55
    dovrebbero insegnare qualcosa, quantomeno farci tenere i piedi in terra Luci
  13. topa65 18 settembre 2009 ore 23:21

    Mi trovo abbastanza d'accordo con Delinquentrgirl.

    Comunque non è semplice addossarsi colpe,

    vuoi per poca umiltà, orgoglio..

    Ma anche secondo me perchè è una questione di punti di vista,

    una persona fa quello che ritiene giusto per se stessa,

    ma quello che è giusto per qualcuno non lo è per qalcun'altro,

    e viceversa..

    Insomma, vuoi per questo vuoi per quello..

    Non se ne uscirà mai.. :-)))

    (aò ma mica lo potete fa  a quest'ora sà ?? :ok )

    Bacio.

    Torno con più calma :rosa

  14. ninfeadelnilo 18 settembre 2009 ore 23:58
    ... piacere che ti ho inserito nei blog che leggo.. e sono daccordo con le cose che scrivi e mi commenti.. e trovo in comune la voglia di leggere e commentare ragionandoci sopra..ma.. davvero vuoi far parte della massa? ossia dei trasgressivi...:haha  e il cazzeggiamento come procede? :hoho buona serata anzi notte..raffaella   
  15. nerorosso 19 settembre 2009 ore 10:23
    A TE UN FELICE SABATO :rosa
  16. Shakiki.290 19 settembre 2009 ore 13:02

    Buona giornata....Kiara.

    La felicità è uno stato di coscienza che dipende dalla nostra buona comprensione delle cose. Non bisogna immaginare che siamo venuti sulla terra per vedere tutti i nostri desideri realizzarsi. Siamo venuti sulla terra per imparare e per perfezionarci. Ora, come perfezionarsi se non incontrando ogni giorno nuovi problemi da risolvere? Ecco, bisogna che sia ben chiaro: la terra è una scuola e, come in tutte le scuole, soltanto coloro che imparano e progrediscono possono essere felici.

  17. tecerco 19 settembre 2009 ore 15:15

    Che intervento sagace, il tuo! Brava..condivido...tu sposti l'attenzione dalla ricerca dell'equilibrio nella coppia frantumata, alla ricerca della felicità e, dunque, arrivi all'obiettivo finale di tutti! E quando ti soffermi sulla necessità di vedere i nostri eventi terreni come un apprendere ed una crescita....questo è un suggerimento prezioso! Arrivare a questo livello di saggezza è, comunque, arduo... e parecchio!!!

    Grazie, Kiara!

     

  18. tecerco 19 settembre 2009 ore 15:28

    Sono onorato e felice di esserti amico... e di leggerti e che mi leggi...e lo vedi che la cosa è reciproca??!! Trasgredire? Noooo...e chi s'azzarda!! Cazzeggiare? Siiiii....con signorilità, però!!

    Stupendo intervento, il tuo...non hai tralasciato nulla ed hai dato spazio....alla speranza!

    Grazie, Raffy !

  19. tecerco 19 settembre 2009 ore 15:35

    Condivido tutto quello che hai detto, compreso il ...VIVERE !!

    Grazie. Un abbraccio.

  20. Thetan.operante 19 settembre 2009 ore 17:46

    comunque nei "fallimenti" di qualsiasi natura,vi è sempre una dose di responsabilità personale,mai solo di uno/a....

    riconoscerlo e discuterne anche se non fa tornare le cose come prima serve a capire,metabolizzare perche' no?..anche a migliorare,

    sostanzialmente fa si,che si possa mantenere una linea di comunicazione,ed evitare rancori ...

    un saluto

    Pat

     

  21. halice 19 settembre 2009 ore 18:54

    credo che la fine di un rapporto debba portarci a fare delle considerazioni notevoli e ada esaminarsi un attimino onde evitare di incappare negli stessi errori, a volte riconoscere una colpa vale piu' che addossarne agli altri.....consapevole poi del fatto che cmq quando un amore finisce finisce per colpa di entrambi, colpa è una parola un po' grossa, diciamo che non ci sono piu' i presupposti affinchè la coppia condivida ancora qualcosa ed è importante mantenere dei sani rapporti anche dopo....solo così si dimostra di essere maturi, poi è vero che in alcuni casi quando c'è il cosidetto botto puo' succedere che chiusa la parentesi non si desideri nemmeno conservare integro il ricordo.....

    BUon week e grazie per il commento:) ciao halice

  22. serenella21 19 settembre 2009 ore 19:12

    le sconfitte e i dolori dicono ke ci maturano ci rendono + forti

    si a pikkole dosi ma qnte le sconfitte sono tante ti sembra di lottare contro i mulini a vento..e fai di tutto x rialzarti ma ti ritrovi faccia a terra..se la vita è una scuola ..io dovrei sentirmi laureta in tutte le cose + negative

    buona notte e felice domenica...lisa

     

     

  23. dolcecarrie 19 settembre 2009 ore 20:09
    un equilibrio del genere...meglio contare su noi stessi e cercare i nostri eventuali errori ...bel post!
    Buon week end :rosaCate
  24. Alba.a 19 settembre 2009 ore 22:12

    ti auguro una buona serata e un buon fine settimana

  25. parlaconlei 19 settembre 2009 ore 23:25
    Un amore puo' finire e se parliamo d'amore e ci si e' amati davvero non credo che si possa definire sconfitta....l'equilibrio e' sempre la cosa piu' difficile da raggiungere,ma tra persone che si sono volute bene deve esserci il coraggio di mettersi in discussione  e fare tesoro degli errori commessi per crescere.A volte ammettere i propri errori non salva comunque un amore...ma conserva l'affetto e il rispetto reciproco....che credo si debba comunque  a un amore vero se e' stato tale.Utopia?no...a me e' successo e continuo a rimanere allibita vedendo grandi amori,dichiarati tali,non rivolgersi mai piu' la parola....come se tutto quello che di bene si e' vissuto insieme non fosse mai esistito.
    Grazie per la visita e il commento
    un abbraccio e buonanotte
    Bibi
  26. nerorosso 20 settembre 2009 ore 10:55
    TI AUGURO UNA BUONA DOMENICA :batapalla
  27. tecerco 20 settembre 2009 ore 12:29
    D'accordo con te...in ultima istanza, è l'unica cosa da fare!
  28. cosillo 20 settembre 2009 ore 13:22

    non possono essere rinnegate: nel momento in cui si fanno eravamo convintissimi. A volte ci sentiamo traditi perchè i presupposti condivisi vengono rinnegati: è umano provare del risentimento. Col tempo, elaborando, se ne capiscono le cause(non colpe), assumendo consapevolezza dell'accaduto.

    L'importante è non rimanere traumatizzati sotto la botta perchè più avanti c'è il meglio.

    volemose bbene!

    adriano

  29. tecerco 20 settembre 2009 ore 13:57

    Tu hai cuore e sensibilità...soprattutto con queste qualità si trova l'equilibrio di cui stiamo parlando!

    Buona domenica!

  30. luci46 20 settembre 2009 ore 14:04
    quando una relazione finisce uno dei due sente di più il distacco, raramente questo avviene in modo atraumatico...
    bisogna avere il coraggio e la capacità di non recriminare e prendere atto... difficiissimo per altro
    il tempo aiuta, se non ci sono stati troppi colpi bassi
  31. nemipuffa 20 settembre 2009 ore 17:30

    Io il mio equilibrio l'ho capito solo ora...troppo tardi.

    Per troppo tempo mi sono cancellata e vissuta nel riflesso dell'altra persona: questo il mio difetto, questo ciò che ha portato alla fine di un rapporto vissuto per 22 anni...

    Difficile per il mio carattere non ripetere ancora l'errore, ho sempre amato con tutta me stessa, devo imparare a vivere prima per me, poi per chi mi sarà accanto: imparare ad essere un pò egoista!

    Buona settimana.:parmalat

  32. silvia11 20 settembre 2009 ore 17:41

    Le sconfitte vanno analizzate,capite e usate per imparare a crescere....

    "sbagliare umano,perseverare e' diabolico"....:rosa

  33. romanticobijou 20 settembre 2009 ore 17:47

    le sconfitte aiutano a crescere..ma sempre una sconfiita rimane

    e poi... a me crescere nn piace molto!!!

    ciao..

  34. ninfeadelnilo 20 settembre 2009 ore 21:55
    SPERO BENE.. UN SALUTO..SOGNI D'ORO..BACI:bacio OTTO RAFFY  
  35. Shakiki.290 21 settembre 2009 ore 13:07
    gentilissimo come sempre....!



    BUON INIZIO SETTIMANA...KIARA
  36. dolcegatta62 21 settembre 2009 ore 13:57

    a volte non c'e' un perche' una storia possa finire ed e' secondo me quasi inutile chiedersi  e domandarsi perche'....Ci sono tante risposte per questo unico perchè...ma fondamentalmente credo che i sentimenti a volte possano cambiare... e soprattutto l'amore che è un sentimento tanto forte e travolgente a volte si spegne... a volte le ragioni sono solo paure e insicurezze ma a volte purtroppo si continua il rapporto con persone per cui si nutre affetto ma non è più amore...o a volte...spesso è stata un illusione...un cercar forza nell'altro per paura di cercarla in se...ci sono casi e casi e non penso si possa oggettivamente dire perchè a volte le storie finiscono...ma cmq l'importante è che le storie d'amore esistino e siano vissute in pieno...con la consapevolezza dei propri sentimenti....e la correttezza e complicità nei confronti del partner così che un domani per quando male possa esser stata la fine o la rottura cmq rimanga in noi un qualcosa che ci abbia fatto crescere sia nei confronti degli altri che con noi stessi....

    un saluto :-)

    Nicole

  37. maretraicapelli 21 settembre 2009 ore 16:43

    nessun compromesso, mai.

     

    ciaooo :rosa

  38. nerorosso 21 settembre 2009 ore 17:03
    CIAO E BUONA SERATA :ok
  39. liquirizya 24 settembre 2009 ore 16:14
    Dopo aver detto la mia e ascoltato l' altra campana, se non c' è soluzione, mi ritiro con dignità a leccarmi le ferite e non faccio trapelare nulla del dolore che posso sentire e che so ci metterà mesi ad affievolirsi....
  40. ninfeadelnilo 24 settembre 2009 ore 17:21
    .. sulle sconfitte equilibrate.. e tutti i suggerimenti e riflessioni degli amici blogghini..vorrei dirti che il blog piange..e che il tuo commento per me è stato meraviglioso.. grazie..hai tanto da dare che neanche tu lo sai..e che le persone con un cuore come il tuo non si farà mai sconfiggere da nessuno..vivi pure la tua vita senza dubbi..a leggerti ancora..un dolce bacio raffy:bacio  
  41. venuste 25 settembre 2009 ore 10:45

    è che siamo cosi ossessionati nella ricerca della nostra perfetta meta'....

    l'altra meta' della mela...

    quindi la spasmodica attesa ci fa........diventare scemi...

    ed appena ci capita il solito o la solita attore o attrice di turno che ci fa spremute di cuore... noi........ci sciogliamo....

    poi ci sono quelle e quelle...

    che per la fine di una storia....

    ne fanno un dramma...

    la cosa ridicola sono i maschietti.......

    perche si sa che la femminuccia... è piu......tenera....

    ma i maschietti.......ma che diamine........ un pò di orgoglio...

    è vero ci sono certi blog........ sempre nel rispetto dei sentimenti...

    che fanno ridere.........e a chi si fa.... kamikatze del proprio cuore... io ho scritto............ c'è gente che soffre davvero...

    per le strade... negli ospedali..........non sprecate lacrime inutili...

    non ti dico che mi hanno risposto........

    un filosofo sosteneva........

    che un uomo.......o una donna...........

    sono maturi...... quindi saggi......... quando riescono a stare bene da soli...........

    ciauzzzzzzz

  42. didi71 05 marzo 2011 ore 16:13
      :mmm morto un papa se ne fa un altro :firulì Tatatua
  43. didi71 05 marzo 2011 ore 16:15
    so' abbastanZa equilibrata io! :furbo

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.