L’anellino innamorato 2

29 novembre 2010 ore 12:09 segnala

 

Storia per adulti bambini di Kiryos e Ariel

 

      Il risveglio fu molto bello per tutti, una leggera luce si diffondeva nella stanza e dalla vetrina  che immetteva nel locale  cominciava ad entrare  il chiarore dell’aurora contrastando l’artificiosità del neon .

Kiryos ebbe un tuffo al cuore pensando di non vedere più Anellina.

Ansioso si guardò attorno , la cercava affannosamente on gli occhi dell’amore……

gli occhi dell’amore?…….Okkavolo!!!!! ..….si era innamorato!!!!!

Quelle emozioni provate per la prima volta gli davano un senso dolce di scombussolamento interiore, non pensava che anche lui potesse avere un’anima  e soprattutto non pensava fosse cosi emozionante provare dei sentimenti, ne aveva sentito parlare qualche volta nel laboratorio in cui era nato,adesso sapeva , adesso trepidava anche lui per qualcosa d’inconoscibile che lo prendeva profondamente.

      Lei gli stava  accanto, bellissima nella sua fragilità ,splendida  nella sua tenuità di colori, meravigliosa  come una stella . L’avrebbe riconosciuta tra mille .

Gli anelli erano stati collocati su degli espositori,poggiati  sul banco vicino al registratore di cassa, ben messi in vista  e se non fosse stato per il fragore che faceva la cassa ad ogni scontrino che emetteva si potevano ritenere fortunati, avevano la vista migliore del locale rispetto all’altra bigiotteria.

Dalla loro postazione difatti godevano di un panorama di tutto il negozio,alla loro destra c’erano braccialetti, orecchini, medagliette e piercyng, mentre alla sinistra una folta varietà di collane e laccetti in gomma , in  cuoio e in caucciù con ciondoli di ogni forma e colore .Poi ancora spille,fermagli, raccogli capelli, ferma code e ferma treccine, un esplosione di colori come non se ne vedono in giro.

Ma Kiryos non aveva occhi che per Anellina ….eccola che si stava affacciando al nuovo giorno aprendo timidamente  i suoi bellissimi occhi di un colore indefinito,forse neri o castano scuri,forse un nero fumo misto ad un pizzico di verde ma di velluto e molto profondi dando l’impressione di entrare nell’anima.

_Buon giorno Anellina , ben ritrovata. Sono felice di averti come vicina di collocazione. _

_Mi chiamo Ariel _ rispose lei

Un po’ impacciato per avere chiamato  Ariel con il nome che in cuor suo lui stesso le aveva dato chiese:

_dormito bene?_

Ariel ascoltò la voce di Kiryos come fosse un melodioso suono di campane ma non sapeva spiegarsene il motivo, sapeva soltanto che una voce così non l’aveva mai sentita prima di ieri, l’avrebbe riconosciuta ad occhi chiusi , rispose al saluto:

_Buon giorno a te …..si, grazie, ho anche sognato _

_davvero ??? raccontami! _ disse Kiryos entusiasta della novità.

Il negozio fu aperto e cominciò il via vai di gente ma loro, a parte il rumore della cassa non sembravano accorgersi di nulla, stavano li, insieme, parlare o tacere era uguale per loro, l’importante era essere a fianco.

_Si, ho sognato un anello forte, bello come il sole e con colri accesi come quelli della felicità….. mi portava con sé in un lungo viaggio  sulla mano destra di una bella donna…inseparabili….lui all’anulare ed io al mignolo._

Ariel  sospiro profondamente facendo perdere il suo sguardo nel nulla come a rivivere le emozioni provate in sogno.

Una morsa allo stomaco colpì Kiryos inaspettatamente, era un’altra sensazione mai provata, dentro di sé la chiamò gelosia  e con noncuranza chiese:

_ Che colori aveva  quest’anello cosi solare? _

 _ ohhh …_ rispose lei trasognata , _…aveva gli occhi di un verde acceso che spicca nel buio della notte e un arancione cosi deciso come l’esuberanza della forza della vita , lineamenti sicuri e un’anima trasparente…..bellissimo! _

Kiryos era geloso più che mai e non si accorgeva che Anellina descriveva proprio lui. Una cliente del negozio li portò alla realtà, li prese , li provò, li riposò e li riprese indossandoli forzatamente alle sue sudate dita…li avrebbero separati, era la fine!

La cliente fu distratta da  altri ninnoli,scelse, pagò ed usci….l’avevano scampata bella!

 (continua)

                                                                       L’albarosa d’agosto 2004

 

 

Buon inizio di settimana a tutti :staff  :bacio

 

Albarosa

 

11834302
Storia per adulti bambini di Kiryos e Ariel Il risveglio fu molto bello per tutti, una leggera luce si diffondeva nella stanza e dalla vetrina che immetteva nel locale cominciava ad entrare il chiarore dell’aurora contrastando l’artificiosità del neon . Kiryos ebbe un tuffo al cuore pensando di non... (continua)
Post
29/11/2010 12:09:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. pensierino50 04 dicembre 2010 ore 11:11

    in attesa della seconda puntata, una buona giornata e una felice domenica per Te   :rosa ciao

  2. 1nation1station 04 dicembre 2010 ore 18:05

    piacere leggo la continuazione della storia iniziata nel post precedente ;-) :clap

    Buon sabato sera da Marco :fiore :batakiss :ciao 

  3. cosillo 04 dicembre 2010 ore 19:18

    E mò?

    Adriano

  4. dolcecarrie 04 dicembre 2010 ore 21:03
    di leggere la prossima puntata ..nel Frattempo ti auguro una dolce serata ..un abbraccio  :-))Cate
  5. dolceluna71x 04 dicembre 2010 ore 23:00
    aspettiamo l'altra puntata.....bravissima comunque ......bel racconto
    buona serata
    Cat
  6. milady444 05 dicembre 2010 ore 11:59
    simpatica e carina
    questa storia
    buona domenica
    :rosa
    graziella
  7. jameswan 05 dicembre 2010 ore 18:18
    inizio settimana anche a te ROSA....:fiore
  8. serenella21 05 dicembre 2010 ore 21:18

    ho letto la prima parte e qsta

    ora aspetto il finale

    avvertimi ok

    molto bella qsta storia sono curiosa di sapere come va a finire

    buona serata un :staff

  9. surgelata 05 dicembre 2010 ore 22:43
    iu adoru le sturielle:wow



    quindi cu moltu piacere vogliu leggere a terza parte uk??:batatifo






    olaaaaa:ola

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.