Le campane

02 settembre 2020 ore 21:19 segnala
Quella sensazione delle campane che scandiscono il tempo e si fissano su luoghi che a loro volta racchiudono avvenimenti e memorie della nostra vita.
Spesso parlando al telefono mi è capitato di essere immersa dal suono di qualche campanile di cui avevo involontariamente centrato l'ora e mi ha sempre incantata che quel bronzo potesse attraversare le distanze e coinvolgere il mio interlocutore.
Così come viottoli, vecchie case, monumenti, capitelli conservano intatto il ricordo di cose minute che riaccendono improvviso il ricordo.
Qualcuno che mi raccontava di aver mangiato un ragù andato a male, e io ero esattamente in quel crocevia, o qualcun altro che improvvisamente nel mezzo di una telefonata esauriva la batteria e svaniva nel nulla.
Le campane e il paesaggio sono voci che rimangono, dentro di noi, per sempre.
3dbe2902-5ed7-4b21-85a3-f40256389dcb
Quella sensazione delle campane che scandiscono il tempo e si fissano su luoghi che a loro volta racchiudono avvenimenti e memorie della nostra vita. Spesso parlando al telefono mi è capitato di essere immersa dal suono di qualche campanile di cui avevo involontariamente centrato l'ora e mi ha...
Post
02/09/2020 21:19:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. Elazar 03 settembre 2020 ore 01:57
    Le campane hanno vibrazioni che scandiscono il tempo, racchiudono sensazioni e memorie della nostra vita. Spesso parlando al telefono mi è capitato di essere immersa nel suono di qualche campanile per averne involontariamente centrato l'ora e mi ha sempre incantata quel bronzo che riempie le distanze e si unisce alla voce del mio interlocutore.Così come viottoli, vecchie case, monumenti, capitelli custodiscono intatto il ricordo di cose minute che riaccendono improvvisamente giorni lontani. Fu quella volta che un idiota mi raccontava di avere trangugiato del ragù andato a male, e io ero esattamente in quel crocevia, O qualcun altro che nel mezzo di troppe telefonate esauriva regolarmente la batteria e svaniva nel nulla.Le campane e il paesaggio sono voci che rimangono ad ogni passare, per noi e per chi abbiamo amato,fosse sole o tempesta. Per sempre.

    Sapendoti affrettata nel battagliare con il Gaglioffo, metto un commento che certamente assomiglia a quanto avresti scritto con più tempo. Ho semplicemente dedotto :mmm
  2. Traparentesi 03 settembre 2020 ore 09:03
    Non ne faccio una giusta :pianto
    Ma però presempio e per frontuna ci sei tu :-))) :angel :kissy
  3. jesuis.Arlequin 03 settembre 2020 ore 09:45
    Le campane, nate per chiamare, venivano alla fine usate proprio per avvisare deltempo che passava. Non solo quello evocato dalla memoria ma proprio quellodel giorno, delle ore e dei quarti. Lo strumento di schiavitù più rigido. Alle città scomunicate venivano tolte. Avranno mai capito il valore della doppia libertà ricevuta?
  4. Traparentesi 03 settembre 2020 ore 11:50
  5. RodrigoDeTriana 04 settembre 2020 ore 12:01
    Io una volta ho suonato le campane, e sono finito appeso al soffitto...
  6. Traparentesi 04 settembre 2020 ore 13:31
    @RidrigoDeTruana
    Io invece mi sono messa vicino a chi le suonava e sono diventata rincoglionita. Ancora non mi è passato :mmm

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.