Il gusto dell'umiltà

19 ottobre 2011 ore 16:56 segnala
Ah,se solo fossimo meno esigenti,quanti problemi eviteremmo al nostro esistere.Accontentarsi,ecco di cosa avremmo bisogno,saper rendere necessario e utile quello che abbiamo,senza la morbosità di invidiare quello che gli altri hanno.Invidiando,perdiamo il gusto incantevole del conquistare piccole cose,che ci daranno soddisfazioni immense,non riusciamo a capire l'importanza delle cose che possediamo,l'umiltà dell'accontentarsi,la gioia di vivere senza pretendere.Se rincorriamo sogni illusori fatti di fortune insperate e impossibili,saremo aspirati dentro un vortice,dal quale non usciremo mai.Costruiamo intorno a noi un mondo ampio,dove ogni spazio è un'oasi,dove ogni momento è l'attimo più bello da vivere,dove ogni volta che l'angoscia o la tristezza tentano di assalirci,abbiamo un rifugio sicuro dentro il quale riparare,chiudendo porte e finestre all'infelicità che vorrebbe aggredirci.Inoltre non sprechiamo momenti importanti della nostra vita cercando di fermare il tempo,esso scorre e l'attimo perso banalmente in pensieri stolti,mai ci verrà ridato.Viviamo la realtà del sentirci umani,e in quanto tali,mortali.Viviamo la vita,dono meraviglioso che ci viene concesso,senza illusioni,ma anche senza paure.Oggi è il giorno da vivere,ieri,il giorno da non rimpiangere e domani il giorno al quale non rivolgere ancora il pensiero.
5c8cc58e-52e5-4c48-b5b3-505730b16565
Ah,se solo fossimo meno esigenti,quanti problemi eviteremmo al nostro esistere.Accontentarsi,ecco di cosa avremmo bisogno,saper rendere necessario e utile quello che abbiamo,senza la morbosità di...
Post
19/10/2011 16:56:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. albaincontro 19 ottobre 2011 ore 17:18
    Sempre bella:oggi è un giorno da vivere.....
  2. tristano.MI 19 ottobre 2011 ore 17:22
    Il presente conta,il resto condiziona
  3. albaincontro 19 ottobre 2011 ore 17:27
    Farsene una ragione e dimenticare non è sempre facile.La ragione parla una lingua che una parte di noi rifiuta di accettare.Per fortuna l'istinto di conservazione se ne infischia di tutto!!!!
  4. tristano.MI 19 ottobre 2011 ore 17:30
    Direi che dimenticare è impossibile,ma gli attimi di gioia non devono avere condizionamenti
  5. 67altamarea 19 ottobre 2011 ore 20:50


Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.