La rabbia del vivere o del non vivere?

12 settembre 2011 ore 19:46 segnala
La rabbia è un riempitivo del dolore,lo completa e lo rende vivo.La senti che ti stringe dentro,risale dal cuore e si sfoga in un urlo di sofferenza o in lacrime che mai la scacceranno.La vivi,devi viverla,sei costretto a viverla,impotente,seduto con il capo tra le mani,in questo momento vorresti cancellarti anni di vita o cancellare la vita.La vita ti segue,disegna strane traiettorie,mulinelli e vortici dentro i quali potresti andare a fondo,la vita prova a farsi amare,la ami?Direi di no,da come l'hai trattata.Lei meritava altro,che essere la tua vita.Ora che vorresti riparare e ridargli almeno qualche attimo sereno,ti accorgi che è lei a non volerli.troppo abituata alle tue stravaganze,ai maltrattamenti che le hai riservato,ora vuole solo essere staccata dal tuo cuore.Concedile questo,poni fine alla sue sofferenze,lascia che il tuo cuore si chiuda,e non le rechi più dolore.Col tempo si abituerà a non avere questo desiderio d'amare che l'annienta,nessuno più la deluderà.Vivrai l'impotenza dell'esistere e del sentirti vivo, fino a fartene una ragione.Hai provato a spezzare le catene,queste si sono strette ancor di più,ora respira piano se non vuoi soffocare.
44552ff4-3afc-40c8-bd3a-cdb4ac81727c
La rabbia è un riempitivo del dolore,lo completa e lo rende vivo.La senti che ti stringe dentro,risale dal cuore e si sfoga in un urlo di sofferenza o in lacrime che mai la scacceranno.La vivi,devi...
Post
12/09/2011 19:46:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. loredana1954 12 settembre 2011 ore 20:08
  2. tristano.MI 12 settembre 2011 ore 20:23
    grazie Loredana,ricambio con gioia
  3. sweetshalimar 12 settembre 2011 ore 20:29
    già la vita....ma siamo noi a dirigerla o ci cade addosso com'è senza averla scelta? qualcuno dice che il nostro destino siamo noi a scriverlo...non ne sono decisamente convinta...
  4. tristano.MI 12 settembre 2011 ore 20:34
    Penso che quel qualcuno abbia detto una fesseria.Se fossimo noi a dirigerla,saremmo capaci di stare soli,non essendolo,ecco che devi dipendere da un'altra persona,quella che ami,e non sempre è semplice o il tuo amore viene ricambiato,quindi eccoci servita la sofferenza,ciao
  5. 67altamarea 12 settembre 2011 ore 21:20


  6. tristano.MI 12 settembre 2011 ore 21:37
    Bel pensiero,grazie,ti auguro una felice serata

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.