Sono stanco

09 marzo 2010 ore 18:04 segnala
Sono stanco,

dalla mancanza del sonno,  

mi manca il sogno, la porta della notte,

la finestra dove posso guardare le stelle

dove comporre la quiete

dove il sogno sia mio,

e allungare le mani

per toccare la stella luminosa

la più lontana

dove posso arrampicarmi

e sentire il suo calore

vedere la sua luce,

Sono stanco,

dalla mancanza del sogno,

e ancora una volta

sei vicino

come un libro aperto

un vento  ad alta voce

un fruscio delle onde eterne,

sono stanco delle parole vecchie,

e ancora una volta

lascio il sonno al tempo,

lascio il posto

dove un sorriso può sostare,

dové  l’eta’ e passata…

Sono stanco,

dalla mancanza del sonno

di un posto lasciato al tempo

il mio letto il mio sogno…

Lascio il posto alla clessidra,

alla legge della vita...

...................................

 

 ( La legge della vita ) 

 

L’uomo che non  svolge

il percorso della sua vita

     con fatica,

non può mai vincere

     la sua parte…

 

 

 ( Uli )

Auguri a tutte le Donne, 8 Marzo, 1900. 1911, 2010

07 marzo 2010 ore 23:34 segnala
Questo giorno è stato osservato nei primi del 1900

 

8 Marzo è la giornata internazionale della donna, destinata a celebrare la lotta per il riconoscimento del valore delle donne come esseri umani. Che le donne siano per sempre scritte nella storia, il loro lavoro sottovalutato, l’esperienza di discriminazione e violenza e molto più è ora più che mai stata evidenziata.

 

1908

E secondo la grande inquietudine  il dibattito che si e verificano tra le donne  e’ stato critico . l’oppressione delle donne e la disuguaglianza è stato, stimolando le donne a diventare più attive nella campagna per il cambiamento .

Quindi nel 1908, 15.000 donne hanno marciato attraverso esigenti riduzione dell'orario di per una migliore retribuzione e dei diritti di voto.

 

1909

In una dichiarazione con cui il partito socialista americano,  (NWD)  la prima donna nazionale è stata osservata attraverso gli Stati Uniti il 28 febbraio. Le donne hanno continuato a celebrare la  ( NWD ) fino all’ ultima domenica di febbraio..

 

1910

Nel 1910 si tenne una seconda conferenza di lavoro donna a Copenaghen. Una donna denominata, Clara Zetkin che, fu, esponente socialista e combattente per i diritti delle donne.

( leader all’ ufficio della donna per il partito socialdemocratico in Germania) a presentando  l'idea,  il giorno della donna.  Ha proposto che ogni anno dello stesso giorno in ogni paese ci dovrebbe essere una celebrazione …

a premere per le loro esigenze. La conferenza di oltre 100 donne provenienti da 17 paesi, che rappresentano i sindacati, partiti socialisti, lavorando nei club femminili e comprese le prime tre donne eletti al Parlamento finlandese, con  suggerimenti di Zetkin unanimità e quindi,  il risultato è stato che,

avviò la prima "Giornata Internazionale della Donna"  l'8 marzo  del 1911

 

 

In omaggio a tutte le donne,  dedico una poesia…

 

Non riflettere

non trascurare giorni pensierosi,

non cercare di chiudere gli occhi

e non giocare con te stessa…

 

 

Non dipingere in nero

la tua vita,

la tua strada,

le tue paure

e quando ne senti il bisogno

non coprirti di vergogna

 

Denuncia l'ossequio!

Colora la tua vita giovanile

e lascia la verità

sul tavolo della giustizia,

senza riflettere

a colui che ti ah fatto del male.

 

Ma non dimenticare di amare,

di sorridere…

perché la vita continua

devi sentirti libera

di ogni obbiettivo,

senza soffocare il tuo tempo…

il tempo dei tuoi sogni

reali....

 

 

8 Marzo! Auguri Donne!!

 

 

 ( Uli )

Quando si perde

05 marzo 2010 ore 03:47 segnala
Quando si perde

in questo mondo.

Sarà caduta neve su soffici terreni,

un crepuscolo  chiuso,

una porta senza chiave,

senza anima…

 

Quando si perde

in questo mondo.

Ascolti  melodie del passato,

il dolore nell’anima,

I brividi nella tempesta…

 

Quando si perde

In questo mondo.

Sogni quello che non saranno mai sogni,

dimentichi lacrime umide,

Il necessario per non riaprire le ferite del cuore...

 

Quando si perde

In questo mondo.

dimentichi il sorriso,

dimentichi la vita,

il sospirare,

il raggio di luce

che attraversa la finestra…

 

Quando si perde

in questo mondo

e un mistero nel silenzio…

 

………………………………

 

Se non hai nessuno da amare,

gira per il mondo,

riscrivi, ciò  che e’ dentro l’anima

ascoltando il fruscio dell’erba,

la felicità e viva,

e attesa…

e tutto ciò che credi,

assaporalo…

sarà per te un mondo migliore…

 

 

( Uli )

Tratto dall'Amore da il profeta del Vento

04 marzo 2010 ore 13:08 segnala
Nessuno è creato dalla Vita come sostegno per i vostri sogni, perché due occhi non sono fatti per guardare l uno verso l’altro, ma entrambi verso la stessa direzione, diventando così ognuno luce per l’altro. Crescete comprendendo questo e troverete assieme a ciò che cercavate, anche ciò che non cercavate. Ma dopo questo, non dubitate più. Se dubitate che sia Amore, già non è Amore. E non calcolate. Se calcolate i vostri passi, già non è Amore.
Non appoggiatevi all’altro con tutto il vostro peso. Ma posatevi come un raggio di Sole su una foglia. E come una foglia, accogliete l’altro raggio di Sole. Asciugate le vostre lacrime e senza timore concedete al vostro cuore questa luce e al vostro animo questo calore. Ma state attenti agli incanti! Perché i raggi di Sole, non sono il Sole. Non riversate sull’altro tutta la vostra nostalgia di cielo: egli non è in grado di contenerlo, né mai voi potreste contenere il suo. Non valutate l’altro per ciò che non potrebbe mai avere, o finirete per svalutare voi. E tutto questo non è Amore. Non precipitate l’uno dentro l’altro, ma tenendovi per mano camminate insieme. Portate lamato non al centro del vostro cuore, ma del suo, perché lì troverà anche il vostro, e insieme troverete il cuore al centro del cosmo.
Sarete sottoposti a molte prove, e spesso l’orgoglio vi chiederà di scegliere sé al posto dell’Amore. Ma non ritiratevi da queste battaglie, perché non ve ne sono altre di più utili per voi. Se vincerete, avrete vinto. Se perderete combattendo e affilando il cuore, avrete vinto. E quando il tempo vi avrà condotto fino a farvi decidere di fondere per sempre le vostre due vite, conoscerete quote più alte, ma anche la durezza di cadute mai pensate. E vedrete spesso andare in frantumi tutti i vostri sogni. Ma sarà allora che potrete dischiudere davvero le vostre ali.
Non maledite gli eventi, perché siete voi che avete in mano il timone del vostro destino. E non sarà rompendo questo vostro vaso e dicendo addio all’amato, che le vostre radici troveranno nuova forza: questa gabbia di creta è in realtà ciò che le salva dall’essiccare.
Siete voi che dite, quando non vi sentite amati: l’Amore è finito. Quella è invece la stagione in cui comincia. Poiché il valore di chi governa la nave è nel condurla anche controvento. Siete voi che dite, quando finiscono le sensazioni: Ma io non amo più. Non scambiate l’Amore con le sue sole sensazioni. Poiché il valore di chi governa la nave è nel condurla talvolta anche a vele sgonfie, fino ad altre zone di Vento.
Alzate lo sguardo sulle virtù dell’altro, perché avete passato il tempo senza conoscervi. Ma se poteste entrare, e a volerlo potreste, nella mente di chi vi ha accompagnato, per sfogliare insieme il libro della vostra vita, scoprireste quanto siano belle in realtà tutte quelle pagine già scritte, e quanto saranno belle tutte quelle ancora bianche. Ricordate che il vostro cuore nasconde un Vento inesauribile che saprebbe amare, anche oltre il vostro amato. E attraverso di lui amare anche tutto quanto il mondo. Ergetevi come gabbiani in queste possibilità di volo assieme. Non fatevi orfani di gioie grandi e di dolori grandi, accontentandovi di rischiare solo in parte. Ma alzate il capo e abbiate fiducia, poiché se di questo Amore amerete, sarete come due raggi che si incontrano al centro della ruota, ove poter cogliere assieme tutto il senso del ruotare della Vita.

Misteriosa donna luna

01 marzo 2010 ore 02:20 segnala
La luna e u una donna misteriosa

tenta a brillare la stessa luce

la sua pelle delicata

tutte le profondità insondabili

stessa luce dei tuoi occhi

Un movimento invitante

tranquillamente risolte in voi

Dolorante nel cuore

si infetta  silenti luce languide

vinci la sincera speranza

non ha mai un solo desiderio

ti vesti di luce continua

in tutta la tua semplicità

Scompari nel segreto della tua anima

lasciando un incantesimo,

ovunque regna la tua bellezza

la realtà iniziata,

le tue dolce labbra,

le parole sconosciute

governano il tuo cuore,

la tensione dei sottili sogni segreti

il dolore di volare verso l’alto

verso scogliere della tua anima…

Sei come la notte che segue il giorno luminoso

la luce del sole

ormeggi in ombre nascoste della luna inebriante

ma la sera comincerai daccapo

Misteriosa  Donna luna…

 

…………………………………

 

Ricordati Donna !

La chiave del tuo scrigno

e conservata nell’invisibile

paese conosciuto…

Nel tuo essere tenero

guardi la notte

ascoltando in silenzio

tenere melodie,

capisci la profondità,

conosci l’amore

come l’ampiezza

del mare infinito,

dove tutto anima

la bellezza luminosa

come uno specchio di stelle che brillano.

Ciò che non può rimanere in silenzio

il dolce battito invisibile

chiuso nel tuo scrigno…

Vorrei volare con te:

27 febbraio 2010 ore 01:03 segnala
Vorrei volare con te

dove  non e’ necessario

la grande città

e cadere nelle braccia della tua terra…

 

Vorrei volare oltre le nuvole

e andare dove il fiume

scorre solo stelle,

dove il cuore può riposare,

dove l’essenza del  pensiero sia noto…

 

Vorrei volare con te

dove la verità e chiara

e non fosse bugia,

dove i silenzi raccontano sogni,

dove non sia necessario il dolore…

 

Vorrei volare con te

dove esiste amore, affetto, gentilezza

dove non sono amari i  pensieri,

dove la luce sia limpida di felicità…

 

Vorrei volare con te,

dove ci sia amore e non dolore

dove trovare le parole,

dove esiste calore,

dove esistono baci,

dove il silenzio e amore…

 

Vorrei volare con te,

ai margini dei muti desideri,

dove le labbra non siano deserti vuoti,

dove entrano baci di luce,

dove la fiamma riscalda, l’anima…

 

Vorrei volare con te

e vedere con i  miei occhi

dove probabilmente sai

ciò non ferirà  il cuore…

 

.............................

Quando nella mia anima arriverà  sera

una nuvola dispersa

lacrimerà  nelle mie mani...

 

 

11447009
Vorrei volare con te dove  non e’ necessario la grande città e cadere nelle braccia della tua terra…   Vorrei volare oltre le nuvole e andare dove il fiume scorre solo stelle, dove...
Post
27/02/2010 01:03:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Le pareti del mondo

26 febbraio 2010 ore 01:56 segnala
Nel profondo della vita

nude sono le pareti del mondo,

entri  portando luce

i colori vivaci della vita

dipinti quadri arcobaleni,

lo spirito, il fascino,

l’esistenza, il conforto, il calore

e le immagini dei muri sono luminosi

ti guardo con affetto,

ti porto avanti,

ti riconosco tra le vie

camminando sul tuo arcobaleno

farò il mio mondo attuale

un posto speciale

nel mio essere, la vita e nel mio cuore

e il mio sguardo,

sarà accanto al tuo viso sorridente

attraversando le pareti del mondo

osserverò i tuoi colori della vita….

 

……………….

 

“”Inizi ad asciugarti le lacrime

e cancella tutti i ricordi grigi della tua vita

trova un sentiero d’oro con amore,

una canzone silenziosa,

una parola letta nella tua mano,

una sorpresa nei tuoi occhi,

una voce dolce,

un motivo per asciugarti le lacrime…””

 

 

Il tuo angelo invisibile

Tempo

17 febbraio 2010 ore 03:40 segnala
Tempo che passa

così veloce

la vita è  piena

il ricordo di ieri, ero un bambino…

un esigenza che poco importa.

 

La gioventù e la bellezza  breve

che va’ in un battito d'occhio

la clessidra verso il basso

e la sabbia del tempo corre...

 

Dove  vive la vita, il desiderio, l’amore

per non dimenticare la danza

e cercare  ciò che siamo

anche uno sguardo.

 

La sabbia del tempo 

una corsa, un giorno,

una danza nel cuore

che non si potra'

mai dimenticare per vivere,

per ridere, per amare.

 

Tempo che  danza così veloce

lungo la strada

il segreto più profondo

che nessuno sa…

 

Il tempo, la radice della  radice,

nato così  lontano

e il cielo di un albero chiamato vita

che cresce nel tempo...

Una goccia di pioggia

07 febbraio 2010 ore 04:20 segnala
Guardo  luminoso il cielo ,

esistono nuvole  miscelate

e, la  pioggia cade

attraverso  nebbia oscurata

il futuro che si trova a pochi passi

e in qualsiasi direzione

nessun profumo

solo colori  d’aria nitida.

Così facile da perdermi nel deserto.

nulla mi e senso,

al di fuori dei cicli naturali.

Ad un tratto,

il cielo diventa sempre più azzurro

come una pagina vuota

con la sua costanza,

con la sua vastità.

Tutto e perfetto,

sfido la  stagione,

la prospettiva

in modo che io posso stare qui,

esaminando il vuoto,

ho perso il significato,

la mia anima,

la direzione…

Ad un tratto! Una goccia,

copre le mie lacrime...

AMICI SENZA FACCE...Post di eccezione...Il dubbio

06 febbraio 2010 ore 10:34 segnala
L’amico virtuale si siede, digita un tasto e fermo davanti il monitor,

si chiede ciò cosa inventare  “ forse” .

Con il  mouse abbiamo la capacita di navigare, attraverso le stanze di un labirinto

alla ricerca di qualcosa o qualcuno, come una danza psicologica.

e chattare con altri, digitando tanti pensieri che frullano nelle piccole teste

come piccoli gruppi fanno la  forma e agganciare più amiche / i.

Aspetta  qualcuna / o, ed ecco  fuori il  nome, “ forse inventato ”.

Vuole un  riconoscimento, ma è sempre lo stesso.

si mandano kisses e saluti e talvolta flirts.

La maggior parte della chat profondamente e rivelata una presa per i “ fondelli “…

 …perché  fa male...

Si formano amicizie, ma  come!, non sapendo con chi realmente sta’ chattando

non si sa, se e’ una donna o un uomo, oppure un minore.

Non dico di non voler credere, ma alcune di queste amicizie,

potrà svilupparsi e crescere, “ forse l’amore” con una semplice parola ti Amo,

Perché è sullo schermo che si può  essere così grassetto

e dire i segreti, “ forse inventati” che  mai stati esistenti !.

Perché si condivide il pensiero nella  mente

con  capacità, riesce  a vedere nell’oscurità’??

la risposta è semplice, che è chiara, limpida come  una campana.

che suona nelle teste di noi tutti

Poi ! ,  i  problemi ed e  giusto  bisogno che  qualcuno li  dica.

Per sentirsi più libero, meno soffocato

Ma l’amore virtuale non può crearsi chattando

mai  dire che qualcuno ci deve,

Così si passano le ore  al computer con chi ci possiamo fidare.

Anche se è follia, rimane ancora la verità

Sono amici senza facce e nomi poco dispari….

 

(((( Qesto post e una risposta in base ad un po' di domande che ho letto in un altro blog di chatta...Con tutto il mio Rispetto e stima  a tutti gli altri individui o gruppi di individui )))

 

Uli...