Essenza emozionale

14 ottobre 2015 ore 00:22 segnala
Molto spesso non c'è bisogno di parlare è il silenzio stesso a farlo...



Parlare al silenzio e lavorare su se stessi è un’attività senza fine,una grande terapia,il silenzio e' anche saper ascoltare gli altri, un’ottima opportunità di crescita.E' nel silenzio che ho imparato ad ascoltare, a comprendere, a leggere oltre le parole.
Continuo a imparare nonostante gli anni e continuo a non capire….
mi meraviglio e certe volte resto incredula dalle mie intuizioni.
Forse questo significa sapersi ascoltare ed anche un proiettarsi nel complesso viaggio dentro noi stesse.
Benvenuta a questa eterna scoperta dell’io, finchè cerco e mi pongo delle domande significa che sono piena di vita anche se qualche accortezza e difesa non guasterebbe, mi riferisco a come proteggere il cuore, un luogo che si espone facilmente alle intemperie della vita.
69e8deb0-a667-47e4-b75d-730733a363eb
Molto spesso non c'è bisogno di parlare è il silenzio stesso a farlo... « immagine » Parlare al silenzio e lavorare su se stessi è un’attività senza fine,una grande terapia,il silenzio e' anche saper ascoltare gli altri, un’ottima opportunità di crescita.E' nel silenzio che ho imparato ad...
Post
14/10/2015 00:22:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    21

Commenti

  1. Under.AbloodRedSky 15 ottobre 2015 ore 20:00
    Spesso sensazioni e protezione del proprio cuore non vanno molto d'accordo. O forse no, forse andrebbero ascoltate subito, ciò ci eviterebbe sofferenze. Ma ..... ma .... ma .... Ma se le sensazioni fossero sbagliate?
    Accc...... ho bevuto troppo , lascia stare ...... :rosa
  2. una.gattabianca 15 ottobre 2015 ore 21:53
    @Under.AbloodRedSky: Ascoltare il cuore anche se a volte può portare sofferenza penso che sia sempre la soluzione migliore.... :-)
  3. patty1953 31 ottobre 2015 ore 07:00
    buongiorno Bianca, certo ascoltare se stessi, guardare dentro se stessi e imparare......mail cuore chi riesce a farlo tacere? Io no, anche se le sue ferite mi portano ad avere paura, preferisco affrontare la paura ma non ascoltarla restando immobile a causa sua. :-)) :cuore :rosa :bacio
  4. una.gattabianca 01 novembre 2015 ore 21:57
    @patty1953: Ognuno di noi trova il suo modo personale di affrontare la vita,si può seguire il cuore,a volte la ragione,ma è l'istinto che ci guida nelle scelte.Non sempre sono giuste,magari solo appropriate per quel momento....
    Buona serata Patty :rosa
  5. patty1953 01 novembre 2015 ore 22:50
    Si hai ragione è l'istinto, ma da solo a volte non basta, specie se ci sono coinvolte altre persone. Per questo ci vuole anche il cuore e a volte la ragione, affinchè non si feriscano altre persone, per seguire quello che on quel momento "sentiamo" come giusto. Appropriato, certamente, ma se siamo persone responsabili non deve esserlo solo per noi, ma per la situazione in generale che coinvolge altre persone, che magari non hanno ne colpa ne peccato.
  6. una.gattabianca 01 novembre 2015 ore 23:05
    @patty1953: Condivido quanto hai appena scritto,e aggiungo che le scelte giuste vengono dall’esperienza, e l’esperienza viene dalle scelte sbagliate.
    :rosa
  7. patty1953 01 novembre 2015 ore 23:07
    Vero anche questo, ma l'esperienza si fa se si ha la consapevolezza di quello che si è fatto e il motivo che ci ha spinto a farlo, prima, è come il chirurgo che fa danni ma poi alla fine impara, peccato che chi a subito i danni se li tiene.
  8. 1.vagabondo 01 gennaio 2016 ore 18:17
    Tanti auguri di buon anno a te e famiglia :rosa
  9. una.gattabianca 02 gennaio 2016 ore 18:34
    @1.vagabondo:Ringrazio e contraccambio gli auguri di vero cuore.Ho qualche difficoltà a postare con il cell perché sono in vacanza.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.