IO.....

30 dicembre 2007 ore 13:35 segnala

Io vorrei essere la cosa più grande per te…

Vorrei essere l’angelo che ti veglia quando dormi…

Vorrei essere colei che ti sta sempre vicino…

e che ti aiuta nei momenti difficili.

Anche se so che sarà impossibile,

perché tu non ti sei mai accorto di me,

non sai che esisto…

non sai che sono colei che ti sta vicino…

che ti guarda, che ti ascolta e che ti aiuta!

Io sono il tuo angelo…

io sono la tua anima…

Io sono la tua vita!

A tutti voi il mio più sincero augurio di un buon anno

:batacin    :angel

Angelo mio

01 dicembre 2007 ore 12:57 segnala

Non posso essere sola,
mi viene a visitare
una schiera di ospiti,
non sono registrati,
non usano la chiave,
non han né vesti, né nomi,
né climi, né almanacchi,
ma dimore comuni,
proprio come gli gnomi,
messaggeri interiori
ne annunciano l'arrivo,
invece la partenza
non è annunciata, infatti
non sono mai partiti.

:angel

 

UN ANGELO CAMMINA CON ME

27 novembre 2007 ore 21:46 segnala

Camminerò al tuo fianco
per ogni giorno della tua vita
per ogni ora della tua giornata
in ogni momento della tua esistenza io ci sarò...
sentirai la mia presenza ad ogni tuo respiro
asciugherò le tue lacrime
ti sosterrò nei momenti cupi
mi prenderò cura della tua anima ferita
dividerò con te gioie e sofferenze
mai la solitudine ti attanaglierà il cuore
mai grido di aiuto resterà inascoltato
non permetterò che l’oblio cancelli nel tuo cuore la parola "Amore"
Camminerò al tuo fianco.....
ti insegnerò a gioire delle grida di un bimbo
del canto di un uccello
della nascita di un fiore
tutto ciò che è amore per la vita io te lo trasmetterò......
non sarà facile il nostro cammino
sarà faticoso e irto di insidie
Si può forse oscurare per sempre il sole?
O può l’inverno gelare il nostro cuore senza che mai estate torni a riscaldarlo?
Nessuna guerra si vince senza perdere qualche battaglia
ma tu ce la farai........
La determinazione che da forza
la fierezza di un carattere mai domo
il coraggio di chi non teme sofferenze
ma anche la dolcezza di un animo gentile
la sincerità di chi crede nell’amicizia
la sensibilità di chi ama il prossimo
tutte questo tu lo possiedi.......
i dolori della vita non possono averlo cancellato
ma sono assopito...
Io camminerò al tuo fianco
e un candido sorriso tornerà a splendere sul tuo viso
ti sentirai forte come mai nella tua vita
i tuoi occhi osserveranno incantati tutto ciò che ti circonda
sentirai il tuo cuore scaldarsi e vibrare in un crescendo di emozioni
sensazioni che solo l’Amore può regalare.....
Se saprò darti questo.... il mio cammino vicino a te avrà avuto un senso
e la felicità che finalmente illuminerà il tuo sguardo sarà il mio compenso
Quando volgerai il tuo sguardo...io sarò ancora lì
anche ora che non hai più bisogno di me
la mia presenza sicura costante
ti ricorderà nei momenti bui della vita
che la luce trionfa sempre sulle tenebre
che fino al giorno che ci sarà qualcuno disposto a credere in te
varrà la pena di combattere affinché la speranza non muoia...

[Mauro Bruschini]

:angel

L'ANGELO

27 novembre 2007 ore 17:53 segnala

Un angelo ha bussato alla porta del mio cuore
Mi ha detto:
“ lascia che venga avanti
non faccio rumore tengo poco posto,
giusto un angolino,
se vuoi mi rannicchio in cima al tuo cuscino
Sai, noi angeli siamo spesso dimenticati
I nostri amici terreni sono sempre indaffarati,
Vanno, vengono, corrono, hanno una gran fretta
Sale la rabbia in corpo e, niente più li alletta
a volte pensano che il buon Dio
Li abbia dimenticati
E noi invece a dire che è Dio che ci ha mandati
Ma, la nostra voce è flebile
Se il cuore non vuole ascoltare
E troppe volte ci sale un nodo in gola
E li vediamo precipitare
“Angelo, amico mio, tu sia il benvenuto
non sono diversa dagli altri però, ti chiedo aiuto,
restami accanto per non farmi troppo sbagliare
prendi quel poco che ho portalo in cielo fallo salire
fa che raggiunga il cuore del mio Signore
solo per ringraziarLo di ciò che mi ha fatto capire
porta la mia preghiera in quel cielo che non è poi così lontano e,
promettimi che da stasera non mi lasci più la mano."

Antonella Amelotti

 

:angel

DAMMI LE TUE ALI

23 novembre 2007 ore 20:49 segnala

Occhi persi lungo i viali infiniti del cielo,
dove logica e ragione non si incrociano.
Il silenzio getta un’ombra che appare e scompare
sui contorni già un po’ sbiaditi di questa fotografia.
Poi d’improvviso sei qui, fatto di luce accanto a me.
Raggio di sole sulla mia strada, tortuosa e ripida.
Dammi le tue ali, fammi volare nel tuo cielo,
ed insegnami a volteggiare senza mai cadere giù.
Colora un film in bianco e nero usando i petali dei fiori
e proiettalo in questo cuore così inquieto e fragile.
Intona un cantico, saggezza e musica,
accompagnato da un’orchestra di violini,
divisa in due schiere che schiudono l’eternità.
Sai credevo tu fossi frutto dell’immaginazione,
adesso son giunto alla conclusione che l’infinito è già qui.
Croce e delizia sarò, un gran da fare avrai con me,
guida i miei passi coi tuoi consigli, vedrai ce la farò.

Dammi le tue ali per respirare un po’ di cielo,
mi trastullerò a zigzagare schivando tutte le nuvole.
Fammi sorgente d’acqua pura e specchio che riflette il sole,
manda in pezzi queste catene che mi inchiodano quaggiù.


Ma so che non puoi niente se non mi aiuto io,
terrò la spada in pugno e tu sarai il mio scudiero,
adesso che so che sei qui, uoh!

Dammi le tue ali, fammi volare nel tuo cielo,
ed insegnami a volteggiare senza mai cadere giù.
Colora un film in bianco e nero
usando i petali dei fiori
e proiettalo in questo cuore così inquieto e fragile.
Intona un cantico, saggezza e musica,
accompagnato da un’orchestra di violini,
divisa in due schiere che schiudono l’eternità.
Amico, ancora una parola: grazie.

Mario Ruocco

:angel

Dammi le tue ali

25 ottobre 2007 ore 22:44 segnala

Occhi persi lungo i viali infiniti del cielo,
dove logica e ragione non si incrociano.
Il silenzio getta un’ombra che appare e scompare
sui contorni già un po’ sbiaditi di questa fotografia.
Poi d’improvviso sei qui, fatto di luce accanto a me.
Raggio di sole sulla mia strada, tortuosa e ripida.
Dammi le tue ali, fammi volare nel tuo cielo,
ed insegnami a volteggiare senza mai cadere giù.
Colora un film in bianco e nero usando i petali dei fiori
e proiettalo in questo cuore così inquieto e fragile.
Intona un cantico, saggezza e musica,
accompagnato da un’orchestra di violini,
divisa in due schiere che schiudono l’eternità.
Sai credevo tu fossi frutto dell’immaginazione,
adesso son giunto alla conclusione che l’infinito è già qui.
Croce e delizia sarò, un gran da fare avrai con me,
guida i miei passi coi tuoi consigli, vedrai ce la farò.

Dammi le tue ali per respirare un po’ di cielo,
mi trastullerò a zigzagare schivando tutte le nuvole.
Fammi sorgente d’acqua pura e specchio che riflette il sole,
manda in pezzi queste catene che mi inchiodano quaggiù.


Ma so che non puoi niente se non mi aiuto io,
terrò la spada in pugno e tu sarai il mio scudiero,
adesso che so che sei qui, uoh!

Dammi le tue ali, fammi volare nel tuo cielo,
ed insegnami a volteggiare senza mai cadere giù.
Colora un film in bianco e nero
usando i petali dei fiori
e proiettalo in questo cuore così inquieto e fragile.
Intona un cantico, saggezza e musica,
accompagnato da un’orchestra di violini,
divisa in due schiere che schiudono l’eternità.
Amico, ancora una parola: grazie.

[Mario Ruocco]

:angel

Angelo mio custode

19 ottobre 2007 ore 21:25 segnala

Angelo mio Custode
è dal mio primo vagito che Dio Ti mise a me vicino,
e io bambino com’ero
sorridevo al cielo perché dentro di esso ti vedevo.
Angelo mio custode,
quante volte mi hai detto,
non prendere quella via, di peccati è fatta,
ma io non curandomi di quel prezioso tuo consiglio
tutta l’ho camminata e al fine dentro di me
c’era delusione e amarezza.

Angelo mio Custode
per te ho un immenso amore
e un bene grande come il mio dolore.
Angelo mio custode
nel tempo mio più bello avevo un altro Angelo,
ma non viveva come te nel cielo
e come te mi stava accanto
e quando mi stringeva al suo seno
mi addormentavo sereno
anche se viso mio del pianto suo era bagnato,
era un pianto che io bambino non capivo.


Angelo mio custode ti ricordi di quell’estate
dove tu per un attimo solo mi lasciasti,
perché già sapevi che dei passi di donna
dentro al mio cuore stavano camminando.

E asciugò il mio pianto
e come due ombre ci si incamminò
nell’amore, da quel giorno non dissi più ti amo.
Ma oggi che sono nella tua casa
o Dio voglio gridarlo,
sì io ti amo.

[ Luigi Calloni]

:angel

ALI

18 ottobre 2007 ore 19:56 segnala

Ho riconosciuto in te
una sofferenza antica
un’anima dilaniata come la mia
come la nostra
come quella di chi
ama e piange
di chi vuol mordere la vita.


Ali spiegate e frementi
pronte a vibrare
ali tarpate ali bloccate
angeli trascinati verso terra
verso il fango che lorda.


Angeli caduti
angeli perduti
angeli incarnati
dispensatori di luce e d’amore
angeli che sentono il dolore e soffrono.

Gli angeli devono fuggire il male
che non possono combattere
il male che li sporca
il male che li avvilisce
e volare volare oltre volare insieme.

[di: Arianna Romano]

 

:angel

Risveglio con l'Angelo

17 ottobre 2007 ore 23:48 segnala

Un breve tocco di campana
un lieve strappo alla coperta:
Qualcuno si siede sul mio letto.
Nel silenzio, m’inonda un tenero profumo di gelsomino.
Si è riposato per un attimo
l’Angelo che, guidato dal respiro
di chi sa sorridere,
risana, ad ogni batter d’ali,
una briciola di Mondo
e mi ha guarito.

[Di Anna Maria Zanetti]

:angel