Un giorno qualsiasi fra i tanti

18 settembre 2021 ore 18:56 segnala
Non scatto piu' foto della mia vita.
Semmai riguardo tutte le vecchie foto alla ricerca del ritratto della vita degli altri.
Gia',perche in fondo la ricerca filosofica che sembra ci porti sempre e solo alla finale considerazione del proprio io,e dell'esistenza in dipendenza di esso non fa altro che isolarci.Piuttosto che Io penso percio sono direi piuttosto un Ci sono gli altri percio esiste la realta anche al di fuori di me.
E poi a pensare al proprio essere non si puo fare a meno di giungere al pensiero straziante di cosa sara di esso dopo che il corpo finira il suo tragitto terrestre,e questo pensiero in un certo senso ci cambia anche il modo di percepire il presente vissuto,e allora ecco che si comincia a vedere le immagini del proprio vissuto allo stesso modo di come si osserverebbe la storia,i miti,e cosi ogni scatto del presente lo si avverte in maniera epica,proprio come quando si guarda un dipinto in un museo,con in petto una aumentata sensazione di distaccata brama di vivere che col tempo ci dilania e strugge.
No,meglio ritornare al respiro lento della vita vissuta con lo sguardo meno incantato dal se ed ala ricerca del contatto col prossimo,vera testimonianza alla fine del nostro stesso essere.
33f8173e-e7a5-4b39-a1b1-77b17ee9040e
Non scatto piu' foto della mia vita. Semmai riguardo tutte le vecchie foto alla ricerca del ritratto della vita degli altri. Gia',perche in fondo la ricerca filosofica che sembra ci porti sempre e solo alla finale considerazione del proprio io,e dell'esistenza in dipendenza di esso non fa altro che...
Post
18/09/2021 18:56:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.