Peperoni al forno

19 gennaio 2023 ore 09:35 segnala


Il profumo che si sprigiona durante la cottura dei peperoni al forno è impagabile. Questo gustoso contorno è delizioso in ogni stagione ma d'estate, quando i peperoni raggiungono il massimo grado di bontà, diventa squisito.
Sono buoni se mangiati freddi e appetitosi come antipasto vegetariano.

INTRODUZIONE

I peperoni al forno sono un piatto estivo semplice e molto facile da realizzare: peperoni maturi, aglio, olio extravergine d'oliva e prezzemolo sono tutto quello
che serve per questo contorno delizioso e colorato, buono anche come antipasto o aperitivo, soprattutto accompagnato a formaggi ovini e caprini.
La ricetta che vi proponiamo si consuma a temperatura ambiente, ma anche fredda da frigorifero ed è quindi perfetta da servire nei giorni caldi e assolati.
Noi l'abbiamo realizzata con un trito di prezzemolo, ma se prediligete il profumo del basilico potete tranquillamente sostituirlo, sarà altrettanto gustosa.
I peperoni sono poco calorici, ricchi di vitamina C e, soprattutto quelli rossi, anche di provitamina A.
Sono ortaggi molto versatili in cucina, perfetti come contorno ma anche per realizzare e arricchire piatti.
In estate quindi - loro stagione d'elezione - sbizzarritevi.
Potete anche sfruttare la stagione calda per racchiudere tutto il gusto di questi ortaggi in una conserva da gustare anche in inverno.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 20 MIN
TEMPO COTTURA: 45 MIN-50 MIN
TEMPO RIPOSO: 30 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 4 peperoni (2 rossi e 2 gialli)
• 1 spicchio d'aglio
• prezzemolo fresco
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe

COME PREPARARE: PEPERONI AL FORNO

1
Per preparare i peperoni al forno iniziate a lavarli bene sotto l'acqua corrente, quindi asciugateli e poneteli così come sono, ovvero interi e con il picciolo, su una teglia foderata con l'apposita carta.
Cuoceteli nel forno già caldo in modalità grill per circa 45-40 minuti, avendo cura di girarli ogni tanto in modo che risultino ammorbiditi e bruniti in maniera uniforme.
Quando sono cotti trasferiteli in una ciotola e copriteli con un piatto.
Fateli riposare così per 5 minuti.





2
Quando si saranno intiepiditi spellateli, tagliate le estremità, rimuovete i semi e riduceteli in falde.
Poneteli in una ciotola e conditeli con olio, sale, pepe e aglio a fettine. Aggiungete abbondante prezzemolo tritato, mescolate e lasciate insaporire per almeno una mezz'ora.





3
Al momento di servire trasferite i peperoni al forno in un piatto da portata.

487e5691-b5d3-4b93-aa0c-dec39044e847
« immagine » Il profumo che si sprigiona durante la cottura dei peperoni al forno è impagabile. Questo gustoso contorno è delizioso in ogni stagione ma d'estate, quando i peperoni raggiungono il massimo grado di bontà, diventa squisito. Sono buoni se mangiati freddi e appetitosi come antipasto v...
Post
19/01/2023 09:35:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment

Baccalà fritto

24 dicembre 2022 ore 16:26 segnala


Il baccalà fritto è un secondo piatto di pesce gustosissimo, facile e piuttosto veloce da preparare.
Ricetta tipica in molte regioni d'Italia, si prepara secondo varianti locali.
Noi ve lo proponiamo in pastella, a piccoli tranci croccanti fuori e morbidi dentro. A pranzo come a cena, accompagnato da una fresca insalata, il baccalà fritto è irresistibile.

ESECUZIONE RICETTA: MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE: 10 MIN
TEMPO COTTURA: 20-25 MIN
PORZIONI: 4-6 PORZIONI

INGREDIENTI

• 600 g di baccalà già dissalato
• 100 g di farina di riso
• 100 g di farina 00
• 300 ml di acqua frizzante fredda
• 1 l di olio arachidi
• sale

Il baccalà fritto è una specialità tradizionale in molte regioni italiane dove si prepara secondo varianti locali, semplicemente infarinato oppure ricoperto da una pastella, spesso anche in occasione delle festività natalizie.

Pesce povero ma allo stesso tempo pregiato, per baccalà s'intende il merluzzo tagliato a grossi filetti e conservato sotto sale.
Per poterlo consumare è necessario grattare via il sale e lasciarlo in ammollo in acqua per qualche giorno in modo da renderlo morbido e dissalarlo perfettamente.

Ricetta tipica, per esempio, della cucina romana e laziale come di quella campana, il fritto di baccalà è molto gustoso e ottimo come antipasto o come secondo di pesce.

Per ottenere un baccalà fritto in pastella croccante e asciutto il segreto sta nell'impiegare una parte di farina di frumento e una parte di farina di riso.
Una minore quantità di glutine rende infatti la pastella meno collosa e quindi più croccante dopo la cottura.

COME PREPARARE: BACCALÀ FRITTO

1

Per preparare il baccalà fritto eliminate la pelle ed eventuali lische dai filetti di pesce.
Tagliateli in piccoli pezzi e asciugateli bene tamponandoli con carta da cucina. Preparate la pastella unendo in una ciotola le due farine, aggiungete l'acqua frizzante a filo e mescolate bene con una pinza per evitare la formazione di grumi.





2

Scaldate l'olio in una pentola dai bordi alti e quando avrà raggiunto la temperatura di 170° passate i pezzetti di pesce nella pastella per poi immergerli nell'olio. Friggete pochi pezzi alla volta per 5 minuti per lato o comunque finché risulteranno leggermente dorati.
Estraeteli con una schiumarola e deponeteli su carta assorbente.
Al termine della cottura trasferite il baccalà fritto su un piatto da portata e servitelo subito, salando solo se necessario.



ae169fb6-baba-486e-87bf-6763179278be
« immagine » Il baccalà fritto è un secondo piatto di pesce gustosissimo, facile e piuttosto veloce da preparare. Ricetta tipica in molte regioni d'Italia, si prepara secondo varianti locali. Noi ve lo proponiamo in pastella, a piccoli tranci croccanti fuori e morbidi dentro. A pranzo come a ce...
Post
24/12/2022 16:26:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Pan di Spagna salato

23 aprile 2022 ore 16:28 segnala


Ecco una versione alternativa di una delle ricette più classiche della pasticceria.
Il pan di Spagna salato è una base ideale per essere farcita, proprio come quella dolce.
Soffice e invitante, potete utilizzarla per realizzare sfiziosi antipasti.

Tartine, tramezzini, sandwich: gli antipasti sfiziosi che si possono realizzare con questa ricetta sono tantissimi.
Stiamo parlando del Pan di Spagna salato, una variante alternativa della classica base usata in pasticceria che, anche in questo caso, è perfetta per essere farcita, per creare stuzzichini personalizzati a seconda dei gusti.
Noi ve la proponiamo in versione torta rustica, da servire tagliata in gustose fette imbottite di prosciutto cotto, formaggio, lattuga e un leggero strato di maionese.
Soffice e saporito, non è complicato da realizzare, ma come il pan di Spagna dolce bisogna seguire il procedimento con attenzione: è importante infatti che il
composto montato sia spumoso e gonfio, per risultare morbido una volta cotto.

ESECUZIONE RICETTA: MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE: 20 MIN
TEMPO COTTURA: 30 MIN-35 MIN
LUOGO RIPOSO: FORNO
TEMPO RIPOSO: 5 MIN
PORZIONI: 8-10 PORZIONI

INGREDIENTI:

PER UNA TEGLIA DA 24 CM DI DIAMETRO:

• 160 g di farina 00
• 6 uova temperatura ambiente
• 35 g di zucchero semolato
• sale fino
• pepe

PER FARCIRE:

• 150 g di prosciutto cotto
• maionese a piacere
• lattuga
• 100 g di formaggio (tipo Emmentaler o Groviera)

COME PREPARARE: PAN DI SPAGNA SALATO

1
La fase iniziale del pan di Spagna salato è importante per l'ottima riuscita della ricetta.
Raccogliete nella planetaria le uova con lo zucchero e il sale.
Montate il tutto con la frusta per circa 15-20 minuti fino a quando otterrete un composto chiaro, molto gonfio e spumoso che, se sollevato, dovrà comporre una sorta di nastro e restare visibile per alcuni secondi prima di affondare.
Incorporate la farina versandola a pioggia, il pepe e mescolate delicatamente con una spatola, dal basso verso l’alto, per non smontare.





2
Versate il composto all’interno di uno stampo da 24 cm di diametro, imburrato e infarinato, e livellate delicatamente con una spatola, senza però sbattere o fare pressione.
Cuocete nel forno già caldo, in modalità ventilata, a 165-170° per circa 30-35
minuti, o comunque fino a quando uno stecchino infilato al centro uscirà asciutto. Spegnete e lasciate il pan di Spagna ancora in forno per 5 minuti, quindi sfornatelo e capovolgetelo sopra un tagliere.
Fate raffreddare completamente prima di tagliare a metà e farcire.





3
Coprite con la metà restante: la torta di pan di Spagna salato è servita

4eb48f4d-9940-4216-a224-cc4627f00929
« immagine » Ecco una versione alternativa di una delle ricette più classiche della pasticceria. Il pan di Spagna salato è una base ideale per essere farcita, proprio come quella dolce. Soffice e invitante, potete utilizzarla per realizzare sfiziosi antipasti. Tartine, tramezzini, sandwich: gl...
Post
23/04/2022 16:28:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

Ditalini al tonno, pomodoro e erbe aromatiche

15 novembre 2020 ore 10:42 segnala


Bastano pochi ingredienti selezionati per servire a tavola un piatto semplice ma gustoso e originale come questo.
Oltre al classico tonno sott'olio e al pomodoro tagliato a dadini, tra i protagonisti
del condimento di questi ditalini al tonno, pomodoro e erbe aromatiche troviamo infatti un profumato mix di erbe aromatiche e un cucchiaio di salsa Worcester, dal tipico e piacevole tocco agrodolce e piccante.

INTRODUZIONE

I ditalini al tonno, pomodoro e erbe aromatiche sono un piatto saporito e profumato, facile da preparare.
Pomodori sbollentati e tagliati a cubetti vengono insaporiti con un mix profumato di erbe aromatiche (come maggiorana, timo limone e menta), olio e aglio tritato; il tutto viene lasciato riposare al fresco per un paio d'ore in una ciotola coperta con la pellicola alimentare.
Tonno sott'olio e un cucchiaio di salsa Worcester che dona al piatto una nota agrodolce e leggermente piccante, sono gli altri ingredienti protagonisti del condimento di questo primo estivo, fresco e colorato.
Al netto del tempo marinatura dei pomodori, per realizzare questa ricetta saranno necessari 30 minuti tra preparazione e cottura.
Un piatto economico e versatile, da servire freddo, adatto per un pranzo o una cena informale, in famiglia o con amici, ma anche per un pic nic all'aria aperta.
Se preferite potete sostituire i ditalini con un altro formato di pasta corta come ad esempio farfalle, fusilli, penne o mezze penne.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 15 MIN
TEMPO COTTURA: 15 MIN
TEMPO RIPOSO: 2H
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 300 g di ditalini (o altra pasta corta)
• 450 g di pomodori
• 150 g di tonno sott’olio
• 1 mazzetto di erbe aromatiche (maggiorana, timo limone e menta)
• 1 spicchio d’aglio
• salsa Worcester
• olio
• sale
• pepe

COME PREPARARE: DITALINI AL TONNO, POMODORO E ERBE AROMATICHE

1
Sbollentate i pomodori per pochi minuti, spellateli, privateli dei semi e tagliateli a dadini.





2
Raccoglieteli in una ciotola, aggiungetevi le erbe aromatiche e l’aglio tritati, sale, pepe e quattro cucchiai di olio.
Coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare al fresco per un paio d’ore.
Lessate la pasta, scolatela al dente, passatela sotto un getto di acqua fredda, scolatela di nuovo e trasferitela in una zuppiera.





3
Conditela con la marinata di pomodoro, un cucchiaio di salsa Worcester, il tonno sgocciolato e sminuzzato, sale e pepe.
Servite i ditalini al tonno, pomodoro e erbe aromatiche freddi.



52d25fe5-df1c-483e-a3b7-eb6c18a598e6
« immagine » Bastano pochi ingredienti selezionati per servire a tavola un piatto semplice ma gustoso e originale come questo. Oltre al classico tonno sott'olio e al pomodoro tagliato a dadini, tra i protagonisti del condimento di questi ditalini al tonno, pomodoro e erbe aromatiche troviamo inf...
Post
15/11/2020 10:42:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Pomodori verdi fritti

05 settembre 2020 ore 13:44 segnala


Un antipasto o un secondo che porta in tavola l'estate con allegria e gusto.
I pomodori verdi fritti sono una ricetta facile da condividere in famiglia o con amici.
Essendo fritti, non esagerate con le quantità.

In ogni versione il pomodoro regala profumi e sapori diversi, dando il meglio di sè.
Per un pranzo o una cena estiva provate i pomodori verdi fritti: divenuti
famosi grazie al film "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno", sono una vera bontà, che non dimenticherete.
Da servire come antipasto sfizioso o contorno.
Sono molto popolari nel sud degli Stati Uniti e sono un piatto povero che dà però grande soddisfazione al palato.
I pomodori verdi, da non confondere con la versione acerba di quelli rossi, sono sodi e privi di semi.
Abbiate cura di tagliarli a fette abbastanza spesse: sarà più facile impanarli come fossero delle piccole cotolette che poi friggerete.
Croccanti ma con un cuore tenero, per farli a regola d'arte seguite i nostri passaggi.
Il segreto è nella doppia panatura.
Friggeteli pochi alla volta e serviteli ben caldi.
Potete accompagnarli con una salsa agrodolce o con della maionese.
Il pomodoro è un ortaggio estivo molto versatile.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 15 MIN
TEMPO COTTURA: 20 MIN
LUOGO RIPOSO: A TEMPERATURA AMBIENTE
TEMPO RIPOSO: 30 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 6 pomodori verdi
• 2 uova
• farina 00 qb
• farina fioretto di mais qb
• olio di semi di arachidi per friggere
• sale
• pepe

COME PREPARARE: POMODORI VERDI FRITTI

1
Lavate i pomodori, asciugateli e privateli del picciolo.
Tagliateli a fette spesse (di circa 1 cm) e ponetele in uno scolapasta con
del sale grosso in modo che perdano la loro acqua di vegetazione.
Fatele riposare per 30 minuti almeno, quindi sciacquatele e tamponatele con carta da cucina.
Passatele prima in un piatto con le uova sbattute con il sale e il pepe e poi nel mix di farina 00 e fioretto di mais in parti uguali.





2
Passate i pomodori nuovamente nell'uovo e poi nelle farine in modo da fare una doppia panatura.
Friggeteli, pochi alla volta, in olio di arachidi a 170°, facendoli dorare da entrambi i lati.
Scolateli con un mestolo forato e lasciateli asciugare su carta da cucina.
Serviteli subito.



88ffae07-d543-4cce-a864-05cc58b6f2ae
« immagine » Un antipasto o un secondo che porta in tavola l'estate con allegria e gusto. I pomodori verdi fritti sono una ricetta facile da condividere in famiglia o con amici. Essendo fritti, non esagerate con le quantità. In ogni versione il pomodoro regala profumi e sapori diversi, dando i...
Post
05/09/2020 13:44:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Carote arrostite con mirtilli rossi

30 luglio 2020 ore 09:06 segnala


Le carote arrostite con mirtilli rossi sono un contorno originale nella presentazione come nel gusto.
Perfette da servire durante una cena tra amici, prevedono una ricetta facile e piuttosto veloce.
Un piatto sano ricco di sapore, grazie al miele, l'origano, la menta e il limone.

INTRODUZIONE

Le carote arrostite con mirtilli rossi sono un contorno originale: una ricetta che coniuga con successo la dolcezza delle carote con quella del miele e con l'asprigno dei mirtilli rossi.
Una pietanza alla portata di tutti, da servire a una cena tra amici.
Le carote sono ricche in beta-carotene, un pigmento vegetale che le rende ottima fonte di vitamina A e valido aiuto per la salute della vista e della pelle.
Grazie al loro caratteristico sapore sono ottime crude nelle insalate miste.
Cotte sono un ingrediente versatile alla base di tantissime preparazioni, oltre a dar vita a zuppe e contorni gustosi.
La versatilità della carota si dimostra con successo anche nella preparazione di golosi dessert.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 15 MIN
TEMPO COTTURA: 25 MIN-30 MIN
PORZIONI: 6 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 500 g di carote non troppo grosse
• 60 g di mirtilli rossi disidratati
• 60 g di miele fluido
• la scorza di 1 limone
• origano secco
• menta fresca
• 1 spicchio d'aglio
• olio extravergine di oliva
• 40 g di mandorle a lamelle
• sale
• pepe

COME PREPARARE: CAROTE ARROSTITE CON MIRTILLI ROSSI

1
Lavate e asciugate le carote, sbucciatele con un pelapatate e tagliatele a metà nel senso della lunghezza.
Qualora fossero molto grosse tagliatele a spicchi.
Trasferitele in una teglia foderata di carta forno disponendole una di fianco all'altra, in modo che non risultino troppo sovrapposte.
In una ciotolina raccogliete 2-3 cucchiai di olio con l'aglio a fettine, la scorza di limone grattugiata finemente, origano e menta a piacere, sale, pepe e il miele.
Mescolate il tutto molto bene e utilizzate questa emulsione per condire le carote, usando un pennello da cucina per assicurarsi di coprirle in maniera uniforme.
Distribuite in superficie i mirtilli rossi.





2
Cuocetele in forno già caldo a 200° per 25-30 minuti o fino a quando saranno dorate e tenere.
Nel frattempo fate tostare le mandorle a lamelle in un padellino antiaderente.
Sfornate le carote arrostite con i mirtilli rossi, trasferitele su un piatto da portata e completate con le mandorle a lamelle.



5a0b7fcf-d003-43b5-91ce-d2b1fe1a2927
« immagine » Le carote arrostite con mirtilli rossi sono un contorno originale nella presentazione come nel gusto. Perfette da servire durante una cena tra amici, prevedono una ricetta facile e piuttosto veloce. Un piatto sano ricco di sapore, grazie al miele, l'origano, la menta e il limone. ...
Post
30/07/2020 09:06:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Cacio, pepe e finocchietto

17 febbraio 2020 ore 02:21 segnala


Cacio, pepe e finocchietto è un primo piatto della tradizione popolare rivisitato. Una ricetta gustosa la cui caratteristica principale è la cottura a risotto della pasta corta.
Un procedimento che richiede un filo di attenzione ma garantisce una consistenza molto morbida e cremosa al piatto.

INTRODUZIONE

Questi fusilli cacio, pepe e finocchietto sono un chiaro omaggio ad un primo iconico della cucina tradizionale e popolare: gli Spaghetti cacio e pepe.
La differenza principale, rispetto alla ricetta classica, è nella modalità di cottura della pasta: invece di lessare i fusilli in acqua bollente e scolarli parzialmente, si è scelto di cuocerli come se fossero un risotto.
Il segreto della pasta risottata è quello di cuocere la pasta in poca acqua calda, aggiunta poco per volta mano a mano che la precedente viene assorbita.
In questo modo l’amido contenuto nella pasta si lega perfettamente con il condimento, qui pochissimo olio extravergine di oliva e il formaggio pecorino, per una vera a propria mantecatura.
Semplice.
Attenzione solo al fatto che il formaggio non deve filare, mantenete quindi la temperatura dell'acqua ad un livello di preebollizione.
E per rendere il piatto ancora più gustoso potete impiegare del Brodo vegetale come liquido di cottura.


ESECUZIONE RICETTA: MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE: 10 MIN
TEMPO COTTURA: 10 MIN-12 MIN
PORZIONI. 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 320 g di fusilli
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
• 50 g di pecorino romano grattugiato
• pepe nero
• finocchietto fresco

COME PREPARARE: CACIO, PEPE E FINOCCHIETTO

1
Per preparare la pasta cacio, pepe e finocchietto fate scaldare un cucchiaio d’olio in una padella antiaderente e piuttosto larga.
Aggiungete la pasta cruda, mescolate e versate un mestolo di acqua calda.
Quando l'acqua è stata completamente assorbita procedere aggiungendo un altro mestolo di acqua e così via: procedete nello stesso modo fino alla cottura della pasta.





2
Quando la pasta è cotta al dente, fuori dal fuoco, unite il formaggio grattugiato.
Mantecatelo con la pasta fino a quando diventerà una crema, aggiungete un'abbondante macinata di pepe e mescolate molto bene.





3
Unite il finocchietto, impiattate e servite subito la pasta cacio, pepe e finocchietto.

64383853-6373-480b-bd21-c05eef17e141
« immagine » Cacio, pepe e finocchietto è un primo piatto della tradizione popolare rivisitato. Una ricetta gustosa la cui caratteristica principale è la cottura a risotto della pasta corta. Un procedimento che richiede un filo di attenzione ma garantisce una consistenza molto morbida e cremosa ...
Post
17/02/2020 02:21:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Penne all'arrabbiata

12 dicembre 2019 ore 10:35 segnala


Grande classico della cucina popolare romana, le penne all'arrabbiata sono un primo piatto gustoso dal sapore piacevolmente piccante che è sinonimo di convivialità. Ecco la ricetta, facile e veloce da realizzare, e un paio di accorgimenti che ne garantiscono il successo.

INTRODUZIONE

Le penne all'arrabbiata si possono considerare un "grande classico" da proporre in tavola, adatto ad ogni stagione ed occasione: dal pranzo veloce in famiglia alla cena conviviale con un gruppo di amici.
Pochi e semplici passaggi per una ricetta facile, un sapore piacevolmente piccante dal successo garantito.
L'origine è popolare: le penne o pennette all'arrabbiata sono un primo tradizionale della cucina romana e laziale.
Davvero esigua la lista degli ingredienti, ovviamente semplici e locali, per un piatto che è ormai famoso in tutto il mondo.
Come sempre accade, nel corso del tempo la ricetta ha accolto diverse interpretazioni, fermo restando che è d'obbligo la presenza di un po' di peperoncino che ne giustifica il nome.
Nella nostra versione della pasta all'arrabbiata proponiamo penne rigate, pomodori freschi e belli maturi, peperoncino anch'esso fresco e una spolverata di prezzemolo tritato.
Il formaggio?
Un pecorino romano saporito.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE. 10 MIN
TEMPO COTTURA. 10 MIN

INGREDIENTI:

• 5 pomodori San Marzano maturi
• 320 g di penne rigate
• 1 peperoncino rosso
• 1 spicchio d'aglio
• olio extravergine di oliva
• prezzemolo tritato
• pecorino romano
• sale

COME PREPARARE: PENNE ALL'ARRABBIATA

1
Realizzate il condimento delle penne all'arrabbiata mentre l'acqua bolle e la pasta cuoce.
Mettete in una padella 2-3 cucchiai di olio, lo spicchio d'aglio schiacciato e il peperoncino tagliuzzato, dopo averne tolti tutti i semi.
La fiamma dovrà essere moderata, l'olio deve insaporirsi ma non bruciare.
Tagliate i pomodori a metà, eliminate i semi e quindi riduceteli a cubetti.





2
Levate l'aglio dalla padella e versatevi i cubetti di pomodoro.
Fateli scaldare per qualche minuto fino a quando otterrete una salsa leggera e ancora ben colorita.
Una volta che le penne sono cotte al dente, scolatele e versatele direttamente sulla salsa.





3
Mescolate bene in modo che la pasta sia condita in maniera uniforme quindi unite un giro d'olio crudo.
Impiattate, completate con un po' di prezzemolo, pecorino grattugiato a piacere e servite subito le penne all'arrabbiata.



44d514b5-1c76-479b-8654-f4687bef7077
« immagine » Grande classico della cucina popolare romana, le penne all'arrabbiata sono un primo piatto gustoso dal sapore piacevolmente piccante che è sinonimo di convivialità. Ecco la ricetta, facile e veloce da realizzare, e un paio di accorgimenti che ne garantiscono il successo. INTRODUZION...
Post
12/12/2019 10:35:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Peperonata

07 novembre 2019 ore 11:27 segnala




La peperonata è uno tra i più classici contorni estivi.

Semplice e colorata, a base di peperoni, cipolla e pomodoro, accompagna con gusto secondi di carne e pesce.

Servita fredda con un tagliere di formaggi e salumi misti è un antipasto irresistibile.



INTRODUZIONE



La peperonata è uno dei contorni più classici, probabilmente ogni famiglia italiana custodisce la propria ricetta e per quanto sia a base di pochi ingredienti semplici come peperoni, cipolla e pomodori, ne esistono parecchie versioni.

Quella che vi proponiamo prevede di abbrustolire i peperoni in forno per poi stufarli in padella con il resto degli ingredienti, una volta spellati.

Il risultato è una pietanza più digeribile, ottima gustata calda o tiepida insieme a secondi piatti di carne arrosto e alla griglia.

D'estate poi è particolarmente buona fredda, con formaggi, salumi e pane fresco.

I peperoni contengono una buona quantità di vitamine, mangiando una porzione di peperoni gialli, rossi e verdi vi assicurate vitamina C, B e protovitamina A.

Sono anche una discreta fonte di potassio e poverissimi in calorie.

Quando li acquistate sceglieteli ben sodi e come sempre cercate di consumarli più freschi possibile.



ESECUZIONE RICETTA: FACILE

TEMPO PREPARAZIONE: 20 MIN

TEMPO COTTURA: 45 MIN

PORZIONI: 4 PORZIONI



INGREDIENTI:



4 peperoni di vario colore (2 rossi, 1 giallo, 1 verde)
1 cipolla
200 g di passata di pomodoro
1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva
sale


COME PREPARARE: PEPERONATA



1

Lavate i peperoni scelti per la vostra peperonata e disponeteli su una teglia ricoperta di carta da forno.

Trasferiteli nel forno già caldo a 180° e fateli cuocere per 15-20 minuti, girandoli di tanto in tanto perché cuociano in maniera uniforme.

Quando saranno cotti lasciateli intiepidire appena e quindi spellateli, eliminate semi e filamenti e tagliateli a falde.











2

In una padella antiaderente piuttosto larga fate scaldare quattro cucchiai d'olio insieme all'aglio e alla cipolla tagliata a fettine.

Dopo un paio di minuti aggiungete i peperoni.

Fateli insaporire per qualche minuto quindi togliete lo spicchio d'aglio e unite la

passata di pomodoro.











3

Mescolate bene, salate, quindi lasciate cuocere a fiamma dolce per circa 20 minuti.

Togliete dal fuoco e servite la peperonata







4649f260-3d56-45d6-aeb1-173d1fb54beb
« immagine » La peperonata è uno tra i più classici contorni estivi. Semplice e colorata, a base di peperoni, cipolla e pomodoro, accompagna con gusto secondi di carne e pesce. Servita fredda con un tagliere di formaggi e salumi misti è un antipasto irresistibile. INTRODUZIONE La pepero...
Post
07/11/2019 11:27:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Linguine con pomodori gialli e prosciutto crudo

18 ottobre 2019 ore 20:36 segnala


Linguine con pomodori gialli e prosciutto crudo: un primo piatto di pasta che si prepara in poco tempo e con facilità.
La dolcezza dei pomodori e la sapidità del prosciutto rendono questa ricetta gradevolissima nella sua semplicità.
Un tocco originale per un pranzo veloce alla portata di tutti.

INTRODUZIONE

Due soli ingredienti per il condimento delle linguine con pomodori gialli e prosciutto crudo, una ricetta sfiziosa nella sua semplicità.
Si tratta di una di quelle ricette velocissime da realizzare, con una super dose di soddisfazione finale: il condimento infatti si prepara in poche e semplici mosse
durante la cottura della pasta.
E una volta scolate, le linguine vanno saltate brevemente per insaporirsi.
Ideali per un pranzo veloce in famiglia o una cena tra amici prima di uscire la sera, da inserire di diritto nella selezione dei 20 primi piatti pronti in 30 minuti.
I pomodori gialli, coltivati soprattutto nelle versioni datterino e ciliegino color oro, sono molto dolci e meno acidi dei parenti rossi.
Vanno consumati entro pochi giorni dalla raccolta e sono ovviamente più rari da trovare, il che può sembrare un paradosso visto che i primi pomodori importati dalle Americhe e coltivati alle nostre latitudini erano proprio di quel colore.
La loro spiccata dolcezza li rende gradevolissimi accompagnati alla sapidità del prosciutto crudo.
Le linguine si adattano particolarmente bene ai sughi saporiti.


ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 15 MIN
TEMPO COTTURA: 20 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 320 g di linguine
• 200 g di pomodori gialli
• 150 g di prosciutto crudo in una sola fetta
• 1 cucchiaino di zucchero
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe nero

COME PREPARARE: LINGUINE CON POMODORI GIALLI E PROSCIUTTO CRUDO

1
Per realizzare le linguine con pomodori gialli e prosciutto crudo iniziate a lavare bene i pomodorini dopo aver messo a bollire una capiente pentola piena d'acqua.
Tagliateli a pezzetti e strizzateli leggermente, eliminando gran parte dei semini. Metteteli in una padella piuttosto larga, preferibilmente antiaderente, con poco olio.
Unite una presa di sale e lo zucchero e fateli andare su fuoco medio per circa 5 minuti.





2
Nel frattempo, e mentre la pasta cuoce, riducete il prosciutto a cubettini.
Scolate le linguine piuttosto al dente e trasferitele direttamente nella padella con i pomodorini.
Fate saltare per qualche minuto, finché i pomodori saranno morbidi e parzialmente disfatti.
Se necessario unite un po' d'acqua di cottura della pasta, per mantenere morbido il condimento.





3
Spegnete il fuoco, unite i cubetti di prosciutto e mescolate velocemente.
Impiattate subito le linguine con pomodori gialli e prosciutto crudo e servite.

3436b486-55d7-48ab-a040-5eadf629550a
« immagine » Linguine con pomodori gialli e prosciutto crudo: un primo piatto di pasta che si prepara in poco tempo e con facilità. La dolcezza dei pomodori e la sapidità del prosciutto rendono questa ricetta gradevolissima nella sua semplicità. Un tocco originale per un pranzo veloce alla port...
Post
18/10/2019 20:36:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
  • commenti
    comment
    Comment