IO SONO LIBERO....

20 settembre 2021 ore 19:54 segnala
Io non lotto per me… ma per lo sguardo che vedo nei tuoi occhi… per la tua paura… per la solitudine che in modo evidente lacera le anime che incontro per strada. Non c’è nulla che potrà fermarmi… perché io credo nell’uomo… e perché l’uomo non è quell’animale spaventato che da due anni vedo vagare con occhi spenti come immerso nella nebbia… Non è il coraggio che mi fa parlare così…. non è l’incoscienza del pericolo che mi fa puntare a muso duro contro l’intolleranza e l’egoismo… perché io non sono un eroe , probabilmente non lo sarò mai…. ma non ho paura di lottare per quello in cui credo… La mia forza viene dall’essere un uomo semplice con semplici principi, LIBERTA’ , SINCERITA’ , AMORE ed ONESTA’… Si io sono un uomo semplice… ma dotato di un credo che nessuno può incrinare… perché io sono un uomo libero e lotterò per restarlo finchè avrò un alito di vita…. E tu che stai leggendo queste parole , sei come me… ricordalo e grida IO SONO LIBERO...!!!
a0fcd995-bb28-4ffa-b1e9-a6c0cc6a0c30
Io non lotto per me… ma per lo sguardo che vedo nei tuoi occhi… per la tua paura… per la solitudine che in modo evidente lacera le anime che incontro per strada. Non c’è nulla che potrà fermarmi… perché io credo nell’uomo… e perché l’uomo non è quell’animale spaventato che da due anni vedo vagare...
Post
20/09/2021 19:54:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    1

COME ALI DI GABBIANO....

28 agosto 2021 ore 15:51 segnala
Eccomi qui… seduto , sguardo fisso all’orizzonte… Pensieri sparsi… come agitati da questo vento sferzante… Rocce fredde… inumidite da spruzzi di un mare incolore… Vedo il tuo volto… è lì… tra le nubi… seminascosto dagli ultimi raggi di sole… Solo pochi giorni sono passati… rabbia… malinconia… sconcerto… ed ancora rabbia. un urlo… spinto nel cielo con tutte le mie forze… Appoggio la testa sulle ginocchia… il dolore resta dentro, non vuole uscire… non finisce… Asciugo le lacrime di rabbia… e guardo davanti a me… il tramonto ha un colore quasi innaturale… Sopra di me , ali di gabbiano… Li osservo… sembrano fermi, immobili nonostante tutto… incuranti delle correnti… e penso a te. Penso al tuo vivere al limite… sempre… nonostante tutto… incurante delle correnti… Non dimenticherò nulla… mai… sarai sempre parte di me… della parte migliore di me. Sopra di me , ali di gabbiano… sembrano macchie d’inchiostro, nel mare di questo tramonto… Brividi sulla mia pelle… il vento ora è impetuoso… ed io sono stanco , Ho guidato per ore per essere qui… ma te lo dovevo. Mi alzo… e con tutta la forza che mi rimane, scaglio urlando la mia promessa nel mare… Qui… nel posto dove hai sempre voluto restare… dove hai sempre vissuto… e dove per sempre vivrai. Sopra di me , ali di gabbiano… un battito d’ali e via… mentre un raggio di sole scolorisce in lontananza... Ali di gabbiano… un sospiro che se ne va...

...Dedicato all’unico vero amico che abbia mai avuto…
e3e898d4-de0e-4c78-bac3-5b31ad0a34c4
Eccomi qui… seduto , sguardo fisso all’orizzonte… Pensieri sparsi… come agitati da questo vento sferzante… Rocce fredde… inumidite da spruzzi di un mare incolore… Vedo il tuo volto… è lì… tra le nubi… seminascosto dagli ultimi raggi di sole… Solo pochi giorni sono passati… rabbia… malinconia…...
Post
28/08/2021 15:51:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

IO CI SARO' SEMPRE...

14 novembre 2012 ore 13:05 segnala

Sono qui Vita Mia, sono qui... e lo sarò Sempre!
Sarò al tuo fianco quando prenderai il coraggio a 2 mani ed affronterai la vita... Sarò al tuo fianco quando avrai bisogno di un consiglio...
Sarò al tuo fianco quando capirai di aver trovato la tua strada, ed io ti inciterò a seguirla...
Sarò al tuo fianco quando incontrerai l'amore... ed io ti aiuterò a capire se vorrai...
Sarò al tuo fianco quando coglierai i tuoi successi, ma celerò la mia presenza , perchè tuo è il futuro e tua la strada che percorrerai...
Sarò al tuo fianco quando ti sentirai sola , ma ti basterà voltarti ed io sarò lì...con te.
Sarò al tuo fianco anche quando la vita ad un certo punto potrà separarci , ma io sarò sempre con te...sempre.
Sarò orgoglioso delle tue vittorie, ma lo sarò ancor di più della tua forza di affrontare le sconfitte...
Sono qui Vita Mia, sono qui... e lo sarò Sempre!

Dedicato alla figlia migliore che un padre possa desiderare...
4d9497f3-7869-4676-a7cb-7ac27bd977ea
« immagine » Sono qui Vita Mia, sono qui... e lo sarò Sempre! Sarò al tuo fianco quando prenderai il coraggio a 2 mani ed affronterai la vita... Sarò al tuo fianco quando avrai bisogno di un consiglio... Sarò al tuo fianco quando capirai di aver trovato la tua strada, ed io ti inciterò a seguirla....
Post
14/11/2012 13:05:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

EMOZIONI NEL VENTO...

14 marzo 2012 ore 12:09 segnala

Un passo dopo l'altro... sono arrivato alla meta.
Camminando sul sentiero dei ricordi , ho ripercorso un lungo tratto della mia vita... Ho camminato lungo scogliere a picco sul mare... ho percorso sentieri polverosi di periferia... ho attraversato metropoli scialbe e malinconiche... ho corso su strade strette e tortuose di montagna, affinchè mi portassero quassù, ... mi sono spinto sino ai confini di quello che ho sempre considerato come il “MONDO”... l'unico che ritenevo possibile...l'unico che abbia mai conosciuto.
Ora sono qui... il tempo dei ricordi è finito, è tempo di iniziare la seconda parte del viaggio... è tempo di esplorare nuove emozioni , perchè di quelle abbiamo bisogno.
Emozioni... l'elemento insostituibile di quella preziosissima formula alchemica chiamata “VITA”...
Nel cammino di ognuno di noi ,viene un momento nel quale nulla più ci emoziona... nulla ci soddisfa pienamente... viviamo una realtà apparente. Può dipendere da una delusione, dalla perdita di una persona , anche da un particolare avvenimento o situazione che non ci tocca direttamente... ma solo nell'anima.
E ti rifugi nel passato... hai bisogno di ripercorrere le strade che ti hanno fatto crescere... dato sicurezza... di ritrovare quelle emozioni...
Come camminare sulla sabbia, a ritroso... ripercorrendo le tue orme... per ritrovare te stesso... dentro di te.
Il vento soffia impetuoso ora... tanto che l'esile albero di fronte a me , sembra danzare lentamente... e mi sovviene una dolce melodia che ho cantato all'amore mio infinite volte... un'altra emozione, anche questa antica... ma per fortuna ancora presente.
Un passo dopo l'altro... verso la prossima meta.
b4937faf-41dd-4c2b-b460-668cbedf8566
« immagine » Un passo dopo l'altro... sono arrivato alla meta. Camminando sul sentiero dei ricordi , ho ripercorso un lungo tratto della mia vita... Ho camminato lungo scogliere a picco sul mare... ho percorso sentieri polverosi di periferia... ho attraversato metropoli scialbe e malinconiche... h...
Post
14/03/2012 12:09:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

QUELLA LUCE NEGLI OCCHI...

20 maggio 2011 ore 14:34 segnala

Quella luce negli occhi ... Quante volte l'ho cercata prima di trovarla .
Quanti volti ho scrutato ... E quanti sguardi si sono abbassati .
Quanta indifferenza ho visto ... E quanta falsità .
Quanta sofferenza ho visto ... E quanta finzione .
Quanta rassegnazione ho visto ... E quanto dolore .
Ma non mi sono arreso ... Mai ... E ho continuato a cercare ... e cercare .
Finché i nostri sguardi si sono incrociati ... Finché non ti ho trovata .
E i nostri occhi si sono persi ... Gli uni negli altri ... E la luce nei nostri occhi non ci ha più abbandonato .
Sei la mia vita amore mio ... Ti amo
48079d47-8078-4f3a-aedb-e2f03625c6ba
« IMMAGINE: http://www.laparola.info/files/images/Sguardo.jpg » Quella luce negli occhi ... Quante volte l'ho cercata prima di trovarla . Quanti volti ho scrutato ... E quanti sguardi si sono abbassa...
Post
20/05/2011 14:34:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

UUNO SGUARDO DAL PONTE....

26 ottobre 2010 ore 17:35 segnala


Uno sguardo dal ponte la costa è lontana... la brezza del mare è dolce stasera sembra una carezza . I contorni delle luci sulla costa là in fondo , sembrano formare un diadema di una bellezza mai vista...
Alcune persone attorno a me fumano, altre discutono, qualcuna è pensierosa proprio come me . Ma non sono pensieri tristi i miei...
Sono Ricordi ,sono Emozioni, anche Canzoni...
La nave sembra quasi ferma in mezzo al mare, un mare nerissimo, ma che non incute nessun timore , anzi sembra cullarci dolcemente proprio come fa una madre con il proprio figlio .
Sono Ricordi… Sono Emozioni… Anche Canzoni...
Ricordi, che vengono da lontano che scaldano il cuore e ti confortano… qualcuno fa un pò male, come il ricordo del tempo passato insieme ed ormai finito .
Emozioni, come quelle che provoca il primo amore, quello che dicono, sia impossibile dimenticare…
Canzoni, come quelle che si cantavano a squarciagola, le infinite sere d'estate trascorse insieme...
Poi , una mano sulla spalla mi riporta alla realtà, un volto dolce, due occhi sereni , che mi fissano con amore… è il tuo volto, sono gli occhi dell’amore...
Nel corso della mia vita ho imparato molte cose, alcune marginali, altre davvero importanti, e tra queste ultime ho soprattutto imparato ad amare… ad amare chi ti ama… ad amare chi conta su di te, solo così ho conosciuto il vero amore .
E adesso ce l’ho davanti, mi appartiene, ed io appartengo a lei… non c'è nulla di più appagante... nulla di più dolce...
Nessun Ricordo… nessuna Emozione… nessuna Canzone...
Uno sguardo dal Ponte, la costa è lontana e
e così anche tu...
11794413
Uno sguardo dal ponte, la brezza del mare è dolce stasera sembra una carezza . I contorni delle luci sulla costa là in fondo , sembrano formare un diadema dalla bellezza che toglie il fiato . Alcune...
Post
26/10/2010 17:35:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

ANCORA UN SALUTO...

24 agosto 2010 ore 01:24 segnala

I miei occhi non ti vedono piu’… le tue mani non sono piu’ sulle mie spalle..
e non mi rassicurano piu’… C’è un vuoto dentro di me che non riesco a colmare…
nonostante l’amore mio… nonostante i miei cari… nonostante gli amici…
Ho sempre pensato di essere forte… di essere un uomo…
Ed invece ero solo fiero… di te… di essere tuo figlio… di assomigliarti almeno un po’… Non passa giorno che io non speri di rivederti… passando per le vecchie strade…
guardando fuori dalla finestra… e la domenica in chiesa…
Pensavo di aver pianto tutte le mie lacrime in questi ultimi mesi…
è incredibile quanto male mi faccia ancora… Solo la tua voce riesco ancora a sentire… qui… nel mio cuore… Non ti ho mai ringraziato per come mi hai cresciuto… per quello che mi hai insegnato umanamente a diventare…
Sei stato quanto di meglio un figlio potesse desiderare… forse è per questo che sto così male… Stupidamente ti credevo eterno… mi avevi illuso anche di questo…
Non so quando smetterò di soffrire così… ci sono persone che lasciano un segno indelebile nella vita degli altri… e tu sei uno di questi… Ti voglio ancora una volta salutare… e guardare ancora una volta quel tuo sorriso burbero ma dolcissimo che si illumina davanti ai miei occhi…
Ciao, papà…
11718936
« IMMAGINE: http://www.psicozoo.it/wp-content/uploads/2010/04/padre_figlio_sorge_il_sole.jpg » I miei occhi non ti vedono piu’… le tue mani non sono piu’ sulle mie spalle.. e non mi rassicurano piu’…...
Post
24/08/2010 01:24:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

VIAGGIO...

04 marzo 2008 ore 19:17 segnala

Ancora un viaggio… Sono stato lontano parecchio stavolta… Ho visto un altro continente… un altro pezzo di mondo… in tutti i sensi… Ma stavolta ho visto un pezzo di mondo vero… Non è stato il solito viaggio, trascorso a comprar ricordini e cianfrusaglie… Servito e riverito da intraprendenti servitori, falsamente bendisposti… No… stavolta no… Ho camminato , e camminato… e volutamente… senza mai fermarmi nello stesso luogo…
Perché avevo bisogno di capire… volevo sapere… volevo vedere…
Ed ho visto…
Ho visto occhi di fanciulli… scuri come la pece, bagnarsi di lacrime, davanti ai miei pochi doni…
Ho visto madri offrirsi a me… davanti ai propri figli… in cambio di poco più di nulla…
Ho visto uomini azzuffarsi… ed insultarsi… e tutto solo per pochi spiccioli…
Ho visto vecchi, abbandonati agli angoli delle strade… a morire di stenti…
Ho visto quanto amara può essere la vita , basta essere nati nel luogo sbagliato…
E mi sono sentito piccolo, piccolo… e pieno di vergogna…
Io… che tante volte ho pensato d’essere diverso…
Io… che tante volte ho pensato d’essere migliore…
Io… che non ho mai pensato d’essere schiavo di un modo di “vivere”…
Io… che pensavo d’aver visto di tutto nella mia vita…
Io.. che volevo capire… che volevo sapere… che volevo vedere…
Io adesso mi vergogno…
Mi vergogno d’essere tornato senza aver fatto di più… Perché forse avrei potuto… Perché sicuramente avrei dovuto… Tutti nel nostro piccolo dovremmo… Ed io spero di ritrovare il coraggio di tornarci… Perché al di là della sensazione di malessere iniziale… e di paura… Il ricordo di quegli occhi… e di quei volti… ti brucia nell’anima…

Ancora un viaggio… un viaggio lontano… nel profondo dell’anima.

NOTTE...

31 gennaio 2008 ore 19:53 segnala
Silenziosa la notte… Porta con sé una moltitudine di pensieri se decidi di viverla… Passeggio per le vie del centro… le mani in tasca… un’ alito di vento mi accarezza il viso. Le serrande di molti locali sono ormai chiuse… Guardo l’orologio del campanile , là in alto... sono già le 3… il mondo dorme a quest’ora. Continuo a camminare… Finchè mi ritrovo su di un vecchio molo… L’odore del mare è forte… mi piace… profuma di vita… Accendo una sigaretta e mi siedo sulla chiglia di una vecchia barca in secca… Silenziosa la notte… Porta con sé una anche una grande tranquillità se decidi di viverla… Il leggero sciabordio delle onde accompagna nei movimenti il lavoro esperto di alcuni pescatori che preparano le reti… Scorgo in lontananza altre barche appena illuminate da piccole lanterne… Notte di stelle e di lampare… un’ incanto riservato a pochi… Cielo e mare sembrano fondersi in un tutt’ uno… armonioso come un dipinto di Chagal… Silenziosa la notte… Porta con sé anche la magia di un incanto se decidi di viverla… Un sottile filo di fumo si alza dalla mia sigaretta… Lo osservo ondeggiare mollemente finchè si disperde nella notte… La notte… compagna di silenzi… compagna di avventure… compagna di ricordi… compagna di una vita… Silenziosa la notte… a volte porta con sé attimi di vita vera… se decidi di viverla.

FUORI DAL TEMPO…

14 gennaio 2008 ore 20:31 segnala

Luce soffusa nel locale… Odore stantio di saporosa cucina e fondi di caffè… Pochi avventori nella sala, mangiano e chiacchierano sommessamente… Davanti a me un’oste placido e cortese raccoglie l’ordinazione… Movimenti lenti , parlata tranquilla , piacevole sensazione d’esser fuori dal tempo… Oggi il mio lavoro mi ha portato qui , frazione sperduta nelle colline lombarde… La vecchia televisione racconta gracchiando di crudi fatti di cronaca , e politica… Ma nessuno vi fa caso… A nessuno interessa… Nessuno l’ascolta… Guardo i loro volti… sembrano molto sereni, rilassati… Nella vetrinetta posta al fianco del mio tavolo vedo riflesso il mio volto… E’ decisamente più curato… ed abbronzato… forse più piacevole… Ma non altrettanto sereno… Rumore di passi veloci ed aggraziati distolgono i miei pensieri… Due guance rubiconde ed occhi vivaci mi donano un sorriso gentile… Un piatto caldo e fumante viene posto sul mio tavolo da una procace cameriera… Profumi e sapori… una piacevole sensazione di rilassatezza mi pervade… Mi accorgo, non senza stupore, che sto sorridendo… da solo… Alzo gli occhi imbarazzato , ma nessuno fa caso a me… Penso che mi fermerò più a lungo oggi… e tornerò… con l’amore mio… Mi sento un po’ così… un po’ fuori dal tempo… e mi piace… Mi guardo ancora intorno… Le note di una chitarra un po’ scordata fanno da accompagnamento ad un coro di amici… E Penso che mi sto perdendo molto della vita… Penso che tutti noi stiamo perdendo molto… Perché abbiamo perso di vista il senso , il piacere, lo scopo… E’ una corsa continua , anche per chi come me si arroga la presunzione di sapersi controllare… Di sapersi fermare… Ma sino a che non vivi un’ attimo fuori dal tempo, non ti accorgi di quanta strada hai percorso… Senza fermarti… Senza pensare… Senza arrivare mai…
Un attimo fuori dal tempo… e c’è la vita.