Passi viaggi pensieri parole silenzi

13 dicembre 2016 ore 15:43 segnala
Tela di ragno

Incrinato quel vetro
dai troppi proiettili,
nessuna bava di ragno
potrÓ ricucire gli strappi
Il pavimento Ŕ bagnato
di petali e foglie,
il silenzio inciso
dal tuo sguardo e dal mio.
Ho le mani fredde
e il respiro spezzato;
perde rintocchi il cuore
perde vigore il passo.
Solo le parole
restano
ed i pensieri
a riempire questa vaga clessidra
che ancora trasuda istanti
come gocce di nebbia
come gocce di pianto.
Troppo distanti le montagne
Troppo remoto il mare
solo questa grigia pianura
spoglia
Ŕ quinta e palcoscenico
del mio viaggio.
Dopo il tramonto,
Ŕ l'alba a sopraggiungere
con i suoi colori.

(F. Cartbearer poeta nomade)



dc5f9163-821c-438b-8f2d-68140355645e
Tela di ragno Incrinato quel vetro dai troppi proiettili, nessuna bava di ragno potrÓ ricucire gli strappi Il pavimento Ŕ bagnato di petali e foglie, il silenzio inciso dal tuo sguardo e dal mio. Ho le mani fredde e il respiro spezzato; perde rintocchi il cuore perde vigore il passo. Solo le...
Post
13/12/2016 15:43:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. Njlo 13 dicembre 2016 ore 16:38
    Scopro qui da te questi poeti nomadi che mi catturano il cuore; pensieri, parole di un mondo sconosciuto, il loro, ma denso e suggestivo, dolente eppure dolce e davvero Ŕ come sentire i loro passi e immaginare i loro viaggi. Basta chiudere gli occhi e l'alba con i suoi colori e i suoi silenzi dipinge le nostre palpebre.

    Arpa, violini, cornamusa, una voce potente e un paesaggio grandioso. :rosa
  2. VirPaucisVerbo 13 dicembre 2016 ore 16:59
    @Njlo: Ŕ sempre la musica a dare ispirazione. Nella mia personale ricerca di commistioni fra atmosfere celtiche e sonoritÓ rock/punk/metal (comunque pagane) incontro perle come questi elvetici che mi han fatto tirar fuori dal cassetto il mio poeta nomade per eccellenza.
    Farti conoscere il suo mondo, i suoi mondi. Questo Ŕ giÓ un successo. Grazie! :rosa :rosa
  3. patty1953 13 dicembre 2016 ore 19:38
    Bello il tutto, sinceramente. La poesia Ŕ come un dipinto non la devi leggere cercando di capirne il significato, ma sentendo solo le emozioni che suscita attraverso le immagini. Il video mi piace molto la musica, sinceramente sar˛ blasfema, ma il canto mi disturba, preferirei la sola musica, tanto sono belle e eben armonizzate le sonoritÓ fra di loro dei vari strumenti ( premesso che non sono una esperta di musica, per cui parlo solo per i miei gusti e basta).Buona serata e grazie
  4. VirPaucisVerbo 13 dicembre 2016 ore 20:35
    @patty1953: grazie per le tue parole. ╚ vero, la poesia Ŕ un dipinto e come tale, ciascuno interpreta, coglie quel che pi¨ si avvicina al proprio sentimento. Stesso discorso per la musica. Rispetto assolutamente la tua opinione. Io sto esplorando il web alla ricerca di suoni che mettano in risalto i mondi che amo, che sogno. Buona serata :rosa
  5. ombra.dargento 13 dicembre 2016 ore 23:40
    guardo i ragni tessere nuova tela dopo ogni comparsa della Bora, dopo ogni acquazzone, dopo ogni strappo involontario, dopo ogni strappo dell'uomo malvagio. l'alba li trova addormentati accanto ad un nuovo capolavoro. dillo al tuo amico poeta, anche se sono sicura che lo sa giÓ...

    un abbraccio Vir

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.