Rats in the wall

17 febbraio 2014 ore 17:37 segnala

"... La mia torcia si era spenta, ma continuavo a correre. Sentivo voci, urla, echi e soprattutto l'empio, insidioso trepestio; saliva lentamente in superficie, saliva come un gonfio cadavere che affiora alla superficie placida d'un fiume sotto infiniti ponti d'onice, un fiume destinato a sfociare nell'oceano nero. Qualcosa dentro di me batteva forte, qualcosa di morbido e leggero. Dovevano essere i topi, l'esercito vischioso, famelico, peloso che banchetta sui resti dei vivi e dei morti... Perché i topi non dovrebbero divorare un de la Poer, come i de la Poer divoravano carni proibite...? La guerra ha divorato mio figlio, maledizione... Gli Yankee hanno distrutto Carfax col fuoco, e il vecchio signor Delapore è morto col suo segreto...No, no, vi dico, non sono io il demone porcaro di quella grotta in penombra! Non è la faccia pasciuta di Edward Norrys che ho riconosciuto, in sogno, guardando l'essere biancastro! Chi ha detto che sono un de la Poer? Lui è sopravvissuto, ma il mio ragazzo è morto...! Un Norrys deve godersi le terre dei de la Poer? È magia vudù, ecco cosa... Il serpente maculato... Maledetto Thornton, ti insegno io a svenire davanti agli atti della mia famiglia... Io t'ammazzo, vilissimo, ti fo vedere come si fa... oseresti resistermi?
Magna Mater! Magna Mater!... Atys... Dia ad aghaidh's ad aodanr .. agus bas dunach ort! Dhonas's dholas ort, agus leatsa!... Ungl.. ungl... rrrlh... chchch...
Sono queste le parole che urlavo quando, tre ore dopo, mi trovarono accoccolato sul cadavere semi divorato del capitano Norrys, col mio gatto che minacciava di squarciarmi la gola con gli artigli. Hanno fatto saltare Exham Priory,hanno portato via Nigger-Man e mi hanno rinchiuso in questa stanza ad Hanwell, mormorando cose spaventose sulle mie esperienze ereditarie.
Thornton si trova nella cella accanto, ma non mi permettono di parlargli. Stanno cercando di occultare tutte le prove di ciò che è avvenuto nell'ex-monastero. Quando parlo del povero Norrys mi accusano di cose orribili, ma devono sapere che non sono stato io a farle. Devono sapere che sono stati i topi, i topi veloci e inafferrabili il cui trepestio non mi farà più dormire; i topi diabolici che continuano a precipitarsi dietro le pareti imbottite della cella e vogliono guidarmi verso orrori più grandi di quelli che ho mai conosciuto; i topi che essi non sentiranno mai: i topi, i topi nel muro." (Tratto dal racconto "I topi nel muro" di H.P. Lovecraft)
24ed1087-cead-4b89-8c53-ca2419f3b364
« immagine » "... La mia torcia si era spenta, ma continuavo a correre. Sentivo voci, urla, echi e soprattutto l'empio, insidioso trepestio; saliva lentamente in superficie, saliva come un gonfio cadavere che affiora alla superficie placida d'un fiume sotto infiniti ponti d'onice, un fiume destina...
Post
17/02/2014 17:37:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. a.Qa 18 febbraio 2014 ore 16:38
    mi fanno paura i topi,
    i topi non hanno paura di nessuno.
  2. VirPaucisVerbo 18 febbraio 2014 ore 16:42
    Questo, personalmente, è uno dei più bei racconti horror che abbia mai letto... Se ti interessa, lo puoi trovare qua:

    http://it.scribd.com/doc/96162491/I-Topi-Nel-Muro-di-H-P-Lovecraft
  3. a.Qa 18 febbraio 2014 ore 16:45
    grazie, per l'info...
    non amo gli horror, sono una femminuccia amo il racconti romantici... la narrativa...
    è gia' cosi horror la nostra vita politica-ecomonica..
    ma ti leggo sempre con attenzione :rosa
  4. VirPaucisVerbo 18 febbraio 2014 ore 16:47
    Ma grazie :rosa :rosa :rosa

    Ogni tanto un po' di sano horror aiuta a "riprendere contatto" con la brutale realtà ;-) Comunque, almeno un paio di racconti di Lovecraft è quasi obbligatorio averli letti...
  5. a.Qa 18 febbraio 2014 ore 19:31
    beh i racconti horror me li vorrei gustare seduta sul divano con accanto il mio uomo e quando ho paura con la scusa mi stringo forte a lui...
    come dite a Milano ''ciapa rat''
  6. VirPaucisVerbo 18 febbraio 2014 ore 20:07
    Mica male come idea ;-) Diciamo che è un'ottima "scusa" :-))
  7. Aria59 19 febbraio 2014 ore 06:23
    Pure io non riesco tanto a leggere gli horror. Però mi ha incuriosita questa parte del racconto, e anche la presentazione nel sito che hai segnalato. Un giorno che sono di buonissimo umore ci provo! :-)))
  8. VirPaucisVerbo 19 febbraio 2014 ore 08:53
    Io consiglierei una serata di quelle con temporale, tuoni lampi e vento, magari leggendo a lume di candela causa mancanza di energia elettrica ;-) :-))
  9. Aria59 19 febbraio 2014 ore 08:55
    Però... proprio un ambiente rilassante, l'ideale per leggere un racconto del genere. Seguirò di sicuro il tuo consiglio!!! :-p
  10. VirPaucisVerbo 19 febbraio 2014 ore 08:56
    :clap :ok Credimi, te lo gusti di più ;-) E poi, anche tu hai i gatti!!!
  11. c.ioccolatino111 20 febbraio 2014 ore 16:33
    Non ho letto questo horror ma alcuni altri di Lovecraft e di King.
    Non ho timore dei topi...2 anni fa ho accoppata un ratto femmina grande quasi un piccolo micio. Sono i serpenti gli unici animali che mi terrorizzano.
    Lontano da me ogni essere che striscia...ma, si sa, tutti noi nascondiamo delle paure, le quali non sempre provengono dagli animali.
    Baciotto ! :-)
  12. VirPaucisVerbo 20 febbraio 2014 ore 17:17
    Se non l'hai letto, rimedia subito!!! ;-) Pensa che invece io adoro pure i serpenti... Ogni tanto mi ritrovo con una biscia in casa e allora mi armo di guanti, la raccolgo, la coccolo un po' e la riporto in campagna :-))

    Baciotti pure a te :-)
  13. c.ioccolatino111 20 febbraio 2014 ore 17:19
    brrrrrrrr no, no! Io mi armo di badile e la getto via. So na assassina !!!!!! :-)))
    altro smuack!
  14. VirPaucisVerbo 20 febbraio 2014 ore 17:23
    Ma povere bissssie!!! :-( Fan mica nulla di male... 'sassina hahaha!!! Bon, vado ché il lavoro è (per fortuna) finito...

    Buona serata!!! :-*
  15. c.ioccolatino111 20 febbraio 2014 ore 17:40
    Finalmente eh??
    Buonissima serata anche a te, a presto ! :bacio

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.