La leggenda del lago.

29 dicembre 2011 ore 10:13 segnala
Un lago può essere un luogo incantato, specialmente se circondato da una natura rigogliosa che ammanta di verde il confine con il cielo.
Un lago può far nascere storie ma anche leggende, come quella della ragazza che sembrava danzare sull’orizzonte del lago nelle notti di luna piena.
C’era un grande lago, circondato da boschi intervallati da radure, dove l’occhio si perdeva nel cercare un punto lontano che potesse donare la pace all’anima.
E proprio lontano qualcuno sembrò vedere, in una notte di plenilunio, una donna danzare sul filo dell’orizzonte; qualcun altro, addirittura, disse di averla vista così da vicino da poterla descrivere.
Sembrava che fosse la donna cercasse qualcosa di perduto; guardava in fondo al lago come cercando una risposta, poi si ritraeva furtiva nel bosco che arrivava sulle sponde, come rispondendo ad un misterioso richiamo.
Pareva piangere nel suo cercare, oppure si sedeva tranquilla, con lieve accenno di sorriso mentre scrutava lontano, forse più dentro di sé che fuori.
Si sparse la voce e molti tentarono di vederla da vicino, ma lei si accorgeva delle presenze indesiderate e, repentinamente, si nascondeva, divertendosi un mondo come stesse facendo un gioco di bimba.
In realtà, forse il suo cercare era l’attesa di qualcuno, o forse il ritorno di qualcuno che era appartenuto alla sua vita: ed era qui che piangeva.
E, forse, quando sorrideva stava immaginando qualcosa di nuovo e di bello che sarebbe potuto arrivare prima o poi.
Nessuno riuscì veramente ad incontrarla da vicino, almeno così si narra.
Resta quindi questa leggenda su di una donna che, vivendo in equilibrio tra il pianto ed il sorriso, tra il passato ed il futuro, aveva scelto un posto dalla delicata magia e malinconica atmosfera come solo un lago sa dare.
Forse quel lago conosce le risposte ai tanti perché, forse ha udito tanti e tanti sospiri, o magari si è ingrossato per le tante lacrime amare.
Ma, talvolta, ondeggia come spinto da qualcosa di misterioso, chissà forse le parole che qualche bella anima gli sussurra; forse a farlo è proprio quella donna misteriosa mentre danza sull’orizzonte del lago.
df3b98f3-759b-4759-adf7-26849c3bd4d1
Un lago può essere un luogo incantato, specialmente se circondato da una natura rigogliosa che ammanta di verde il confine con il cielo. Un lago può far nascere storie ma anche leggende, come quella...
Post
29/12/2011 10:13:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. july63 29 dicembre 2011 ore 12:08
    ...la donna danzerà sull'orizzonte del lago e le sue lacrime si trasformeranno in stelle splendenti che riflesse sulle onde, nelle notti di luna piena, doneranno a lei pace e tranquillità ...e a chi a lei donerà sensibilità al suo dolore trasformato in forza!!!!
    Un forte abbraccio
  2. windtalkings 29 dicembre 2011 ore 14:26
    Grazie. è un bel completamento. L'ispirazione me l'ha data una persona un po' misteriosa e quindi da scoprire. E nel mistero si va a percezione, sperando di non sbagliare e di non urtare suscettibilità. Comunque mi piace la tua poetica visione e anche il lieto fine, per così dire.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.