Addio Alvin Lee, eroe di Woodstock

07 marzo 2013 ore 14:17 segnala


Non vedevo l'ora di vederti
ti aspettavo alla porta
non c'è nessuno lì per incontrarmi
e i tuoi abiti sono sul pavimento
mi dispiace se ti ho ferito
e se ti ho fatto piangere
non sopportavo di vederti
con un altro ragazzo
è il blues più triste
e mi taglia come un coltello
è il blues più triste
da quando tu sei uscita dalla mia vita

non riuscivo davvero a dirti
quanto tu avessi ferito il mio orgoglio
quanto tu avessi rotto qualcosa
all'interno di me, giù nel profondo
non avevo mai capito di amarti
finchè non sei andata via
adesso la solitudine
mi circonda ogni giorno
è il blues più triste
da quando sei uscita dalla porta
è il blues più triste
perchè non ti vedrò mai più

mi dispiace se ti ho deluso
se in qualche modo sono io da incolpare
è il blues più triste, lo sento
è una vergogna piangente
semplicemente non riesco
a vivere senza di te
ad affrontare un altro giorno
è il blues più triste, lo sento
ed è qui per restare
è il blues più triste
e mi taglia fino all'osso
è il blues più triste
quando non riesci a trovare
la strada per tornare a casa tua




La leggendaria performance a Woodstock
e521a751-a5be-4c01-8d68-dd7b951314db
« video » Non vedevo l'ora di vederti ti aspettavo alla porta non c'è nessuno lì per incontrarmi e i tuoi abiti sono sul pavimento mi dispiace se ti ho ferito e se ti ho fatto piangere non sopportavo di vederti con un altro ragazzo è il blues più triste e mi taglia come un coltello è il blues più...
Post
07/03/2013 14:17:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.