NOMADE, nessuno sa chi sei...

30 marzo 2005 ore 13:13 segnala
Come un miraggio che cavalca sulla sabbia del deserto...
Come una visione che aleggia coi venti del deserto...
Conosci i segreti delle antiche terre desertiche
Tu sei il custode del mistero che giace nelle tue mani
Nomade, viandante dell'antico est
Nomade, viandante che gli uomini conoscono di meno
Nomade, nessuno sa da dove vieni
Nomade, nessuno svela dove vai Nascosto dal velo della tua maschera
Gli uomini che ti temono sono quelli che tu disprezzi
Nessuno è certo di cosa il tuo futuro svelerà
Tu sei una leggenda, la tua storia sarà raccontata
Nomade, viandante dell'antico est
Nomade, viandante che gli uomini conoscono di meno
Nomade, nessuno sa da dove vieni Nomade, nessuno svela dove vai
Nessuno osa anche solo incrociare o sfiorare il tuo sguardo
La tua reputazione ti precede, dicono tutti...
Come uno spirito che sparisce a piacere
Molti dicono varie cose ma nessuno ti ha mai visto uccidere
Nomade, tu sei il viandante così misterioso
Nomade, tu sei lo spirito che gli uomini temono in noi
Nomade, tu sei il viandante delle sabbie desertiche
Nessun uomo ha mai compreso il tuo genio
Quelli che ti vedono nel sole del deserto all'orizzonte
Quelli che temono la tua reputazione scappano o si nascondono
Ti precede un misticismo che è tutto tuo
La tua siluetta è come una statua incisa nella pietra Nomade,
Tu sei il viandante così misterioso Nomade,
Tu sei lo spirito che gli uomini temono in noi Nomade,
Tu sei il viandante delle sabbie desertiche
Nessun uomo ha mai compreso il tuo genio...
La leggenda vuole che tu parli un'antica lingua ma nessuno ti ha mai parlato e ha vissuto per raccontarlo...
Alcuni dicono che hai ucciso un centinaio di uomini, altri dicono che sei morto e poi hai vissuto ancora...
Nomade, tu sei il viandante così misterioso
Nomade, tu sei lo spirito che gli uomini temono in noi Nomade,
Tu sei il viandante delle sabbie desertiche
Nessun uomo ha mai compreso il tuo genio...

Follow the Blind...
3509324
Come un miraggio che cavalca sulla sabbia del deserto... Come una visione che aleggia coi venti del deserto... Conosci i segreti delle antiche terre desertiche Tu sei il custode del mistero che giace nelle tue mani Nomade, viandante dell'antico est Nomade, viandante che gli uomini conoscono di...
Post
30/03/2005 13:13:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    1

MESSAGGIO VISIBILITA'

23 marzo 2005 ore 17:09 segnala
Se non scrivevo sto messaggio, nn potevate visualizzare il mio Blog :hoho Ciau :ok
3470506
Se non scrivevo sto messaggio, nn potevate visualizzare il mio Blog :hoho Ciau :ok
Post
23/03/2005 17:09:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    6

UN NUOVO INIZIO

21 dicembre 2004 ore 03:08 segnala
Beh... Oggi e’una di quelle sere in cui viene voglia di scrivere. Anzi, forse e’ la sera in cui ti decidi a scrivere e ti ritrovi qui davanti allo stesso PC che piu di una volta ti ha fatto compagnia. Compagnia di un PC. Strano... Chi l’avrebbe mai detto... Eppure certe volte preferisci questa makkina a mille persone vere che parlano parlano ma poi alla fine... Nn conoscono nemmeno il tuo nome... E’ tempo di cambiare. E’ da molto che questa sensazione aleggiava dentro me. E ora piano piano quel tempo sta arrivando. Iniziare da zero o quasi. Proprio quello che ci vuole. Quando ti ritrovi sperduto tuo malgrado in mezzo alla merda. In mezzo a quella peggiore... Ti chiedi come andra’ a finire sentendoti giudicare da ragazzini di 15 anni. Ragazzini che ancora devono essere svezzati. Che non sanno niente di te. Niente di cio che hai passato nella tua vita, nessuna sofferenza, nessun tuo pensiero bello o brutto che sia stato, e’ stato mai immaginato da quei mocciosi. E appunto nn sanno nemmeno come ti kiami. Te ne accorgi quando rimane la peggior gentaglia cn te. Te ne accorgi quando le persone che ti facevano stare bene, gli amici, le amiche nn sn piu cn te... Hanno cambiato anke loro... Se ne sn andati chi per un motivo chi per un altro. E ora sta arrivando il mio tempo... E lo sto aspettando come nn mai. Iniziare da zero. Subito. Follow the Blind...
2837693
Beh... Oggi e’una di quelle sere in cui viene voglia di scrivere. Anzi, forse e’ la sera in cui ti decidi a scrivere e ti ritrovi qui davanti allo stesso PC che piu di una volta ti ha fatto compagnia. Compagnia di un PC. Strano... Chi l’avrebbe mai detto... Eppure certe volte preferisci questa...
Post
21/12/2004 03:08:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    1

RIFLESSIONE...

05 dicembre 2004 ore 23:00 segnala
Capita a volte che ti ritrovi una sera, rientrando, con la nebbia che nn si vede un cao... Prendi il telefono e fai una chiamata... Una chiamata che sai potrebbe cambiare alcune cose... Una chiamata che forse non vorresti mai fare. O forse non vorresti mai dire e accettare le parole di quella chiamata, siano esse provenienti da una o dall’altra parte. E senti allora rispondere una Voce che non e’ piu tua, che non ti appartiene. Una Voce che ti ha fatto compagnia per cosi’ tanto tempo; ma il tempo si sa non e’ amiko di nessuno e cosi anche quelle cose che prima avresti dato per certe, vengono spazzate via come le foglie dal vento... E ti accorgi che forse hai sbagliato anke tu... Ma gli errori credo sian la causa di altri errori e forse per questo si fa finta di nn dare peso a cio che succede. Ironia della sorte, quando pensi di aver vinto ecco che tutto ti viene stravolto. Per mano di ki nn e’ dato saperlo ma la verita e’ che ogni nostro comportamento e’ dettato da una precisa causa. E mi vengono in mente tanti ricordi. Ricordi buttati qua e la che nemmeno pensavi di avere. Viene da chiedersi se c’e’ da pentirsi di un qualcosa fatto per quella Voce. Una Voce che hai voluto cosi tanto e che tanto ha dato… Riflettendo ti accorgi pero’ che non c’e’ niente da buttare di tutto cio’. Forse, anzi sicuramente da gettare via sarebbe l’insieme di quelle persone che non ti hanno mai conosciuto ma che hanno sempre parlato di te magari senza nemmeno sapere il tuo nome. Pensi a cio che avevi prima e a cio che hai ora e ti accorgi che sta venendo il tempo di cambiare, di dare una svolta. Deve essere cosi’ quando ti rendi conto che niente e’ mutato nonostante tu ci abbia provato. A cambiare le cose. Vengono in mente alcune scelte fatte in passato e di cui nn immaginavi la loro importanza. Scelte che mi fecero capire subito che niente era dato per scontato. Scelte che col passare dei mesi diventarono davvero grandi. Cercavo di far finta di niente, ma avevo capito da tempo anke se nn lo si ammetteva… Scelte fatte e poi mandate un poco a riposo per vedere se qualcosa si poteva cambiare. Ma il tempo, sempre lui, inesorabilmente ti riporta a quelle scelte che per te sono state cosi significative in passato. E capisci allora che quella dev’essere la cosa giusta da fare. Punto. Anche se quella Voce non te lo vorrebbe mai permettere, non per cattiveria, ma per una sorta di cecita’ mentale che non riesce proprio a togliersi… Non per cattiveria… Semplicemente perche’ non tutti siamo uguali. L’effetto di quelle scelte nn tardera’ a farsi sentire e anke se ankora adesso cerco di non dargli importanza so gia’ come andra’ a finire… Anke se al principio avresti mandato a cagare chi ti avrebbe accennato una storia come questa… E per concludere, non poteva non mancare quell’imprevisto che forse ti aiuta davvero a capire cosa fare; a vedere meglio quella luce che certe volte sembra non ci sia. Un imprevisto che ti da un consiglio, ti manda delle parole di grande importanza. Beh... Nn me lo sarei aspettato ma questo imprevisto lo devo proprio ringraziare... Si, proprio cosi’. E forse quell’imprevisto e’ anke quello che ora mi fa scrivere queste cose qui in Chatta. Chissa se ho reso l’idea... Mah... La mettero anke sul blog, cosi’ mi sara’ ankor piu difficile dimenticare cio che ho scritto ora. Follow the Blind...
2766788
Capita a volte che ti ritrovi una sera, rientrando, con la nebbia che nn si vede un cao... Prendi il telefono e fai una chiamata... Una chiamata che sai potrebbe cambiare alcune cose... Una chiamata che forse non vorresti mai fare. O forse non vorresti mai dire e accettare le parole di quella...
Post
05/12/2004 23:00:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment