se...

24 febbraio 2009 ore 22:13 segnala
"Se mi chiedessi sull'arte probabilmente ti citerei tutti i libri sull'arte mai scritti. Michelangelo: so tante cose su di lui, le sue opere, le aspirazioni politiche, lui e il papa, le sue tendenze sessuali, tutto quanto vero? Ma non saprei dirti che odore c'è nella cappella Sistina, non sono mai stato lì con la testa rivolta verso quel bellissimo soffitto, mai visto. Se mi chiedessi sulle donne, probabilmente ti farei un compendio delle mie preferenze. Ma non so dirti che cosa si prova a risvegliarsi accanto a una donna e sentirsi veramente felici. 
E se ti chiedessi sulla guerra probabilmente ti getterei Shakespeare in faccia "ancora una volta sulla breccia cari amici", ma non ne ho mai sfiorata una, non ho mai tenuto in grembo la testa del mio migliore amico vedendolo esalare l'ultimo respiro mentre con lo sguardo chiede aiuto.
 
 
Se mi chiedessi sull'amore probabilmente ti direi un sonetto, ma guardando una donna non sono mai stato del tutto vulnerabile, non ne conosco una che mi risollevi con gli occhi, sentendo che Dio ha mandato un angelo sulla terra solo per me, per salvarmi dagli abissi dell'inferno. Non so cosa si prova ad essere il suo angelo, avere tanto amore per lei, vicino a lei, per sempre, in ogni circostanza. Incluso il cancro. Non so cosa si prova a dormire su una sedia di ospedale per due mesi tenendole la mano, perché i dottori vedano nei tuoi occhi che il termine orario delle le visite non si applica a te.
Non so cosa è la vera perdita. Perché questa si verifica solo quando ami una cosa più di quanto ami te stesso.
will H.

è TT QUESTIONE DI OCCASIONI...

22 febbraio 2009 ore 20:27 segnala

"molti di noi iniziano a sognare una vita meravigliosa libera e selvaggia, ma di solito lontana da quella che vivono realmente. purtroppo, scopriamo spesso questa verità proprio alla fine, quando è troppo tardi. non si può ricominciare una seconda volta. E lascia che te lo dica: ci sono alcuni sentimenti molto spiacevoli a questo mondo. il più terribile di questi non è niente in confronto alla consapevolezza di aver avuto la possibilità di fare quello che amavi veramente, e di non averla colta."Bradley T.Greve

week end veramente intenso...

il re di chi ama troppo

14 febbraio 2009 ore 12:59 segnala

"QUANDO PARLERAI DI ME: CHE NON CONTO MAI LE ORE PERCHè IL MIO LAVORO è ASPETTARE TE..."

xCHè QUANDO SEI DA SOLA..

07 febbraio 2009 ore 10:27 segnala

Non mi meraviglia il fatto che spesso tu stia bene in solitudine…

Perché quando sei con te stessa sei senz’altro con la persona più straordinaria e fantastica di questa terra…

ITACA

06 febbraio 2009 ore 21:49 segnala

 

Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di Nettuno non temere,
non sara` questo il genere di incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo,
ne' nell'irato Nettuno incapperai
se non li porti dentro
se l'anima non te li mette contro.

Devi augurarti che la strada sia lunga.
Che i mattini d'estate siano tanti
quando nei porti - finalmente e con che gioia -
toccherai terra tu per la prima volta:
negli empori fenici indugia e acquista
madreperle coralli ebano e ambre
tutta merce fina, anche profumi
penetranti d'ogni sorta; piu' profumi inebrianti che puoi,
va in molte citta` egizie
impara una quantità di cose dai dotti.

Sempre devi avere in mente Itaca -
raggiungerla sia il pensiero costante.
Soprattutto, non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piede sull'isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per strada
senza aspettarti ricchezze da Itaca.
Itaca ti ha dato il bel viaggio,
senza di lei mai ti saresti messo
sulla strada: che cos'altro ti aspetti?

E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
gia` tu avrai capito cio` che Itaca vuole significare.

Kostantin Kavafis

....E piove...

06 febbraio 2009 ore 13:08 segnala

...Lo sapevo, sembra faccia apposta questo tempo a darmi contro.sembra che lo sappia...quando sono in bicicletta diluvia, tira vento e la mia percentuale di arrivare a tirocinio si abbassa del 20%. UFF...

Baden Powel (fondatore dello scoutismo) diceva che non esiste buono o cattivo tempo ma buono e cattivo equipaggiamento, quindi cosa faccio? indosso una muta da sub? beh, visto che ci sono posso anche arrivare in stazione a nuoto...:bataboing

Tempo atmosferico a parte..ieri ho passato davvero una bella serata!!!:batalove

Un bacio...io vado a prendere l acqua!!!:batapiange

un bacio

PianGE IL tELEfONO...

03 febbraio 2009 ore 11:51 segnala

PERCHè LE CANZONI ITALIANE SONO LE MIGLIORI...

SENZA DI ME...

03 febbraio 2009 ore 11:35 segnala

CON QUESTA CANZONE VI AUGURO UNA BUONA GIORNATA...