LA QUERCIA E IL CIPRESSO...

05 gennaio 2009 ore 22:45 segnala

......di Gibran

Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.
Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.
E insieme nella silenziosa memoria di dio.
Ma vi sia spazio nella vostra unione,
E tra voi danzino i venti dei cieli.

Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore:
Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.
Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo,
Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.

Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,
Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
E siate uniti, ma non troppo vicini;
Le colonne del tempio si ergono distanti,
E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

(tratto da IL PROFETA)

SERATA HOUSE....

04 gennaio 2009 ore 18:56 segnala

Ciao a tutti amici di Chatta oggi sono molto contenta infatti stasera per me è serata DOC perchè finalmente dopo mesi Gregory House torna con i nuovi episodi (che speromigliori dell'ultima serie che ho viso...) evviva il 2009!!!!

ps.:lo so sono come i bambini....

BUON GIORNO...

02 gennaio 2009 ore 11:45 segnala

2009...

benvenuto nuovo anno!!!!!!

benvenuti amici...

ancora neve!!!!

mi sento molto bene...

spero anche voi...

...baci baci baci...

PER TUTTI GLI AMICI DEL BLOG

30 dicembre 2008 ore 22:41 segnala

:bataparty AUGURI DI UNA BUONA FINE ANNO 2008..... :bataparty

:cuore :cuore :cuore

LOVE ACTUALLY l'amore davvero...

29 dicembre 2008 ore 00:15 segnala
:cuore :cuore :cuore Questo film mi ha fatto pensare ad una cosa... chissà quanti baci si scambiano le persone nel mondo ogni giorno... è meraviglioso davvero pensare a quanto amore c'è intorno a noi... sempre.... :cuore :cuore :cuore

....per una vita sana....

26 dicembre 2008 ore 13:57 segnala
Dicono che tutti i giorni dobbiamo mangiare una mela per il ferro e una banana per il potassio. Anche un'arancia per la vitamina C e una tazza di thè verde senza zucchero, per prevenire il diabete. Tutti i giorni dobbiamo bere due litri d'acqua (sì, e poi pisciarli, che richiede il doppio del tempo che hai perso per berli).
Tutti i giorni bisogna mangiare un Actimel o uno yogurt per avere i 'L.
Casei Defensis', che nessuno sa bene che cosa cavolo sono, però sembra che
se non ti ingoi per lo meno un milione e mezzo di questi bacilli (?) tutti
i giorni, inizi a vedere sfocato.
Ogni giorno un'aspirina, per prevenire l'infarto, e un bicchiere di vino
rosso, sempre contro l'infarto. E un altro di bianco, per il sistema nervoso. E uno di birra, che già non mi ricordo per che cosa era. Se li bevi tutti insieme ti può dare un'emorragia cerebrale, però non ti preoccupare perché
non te ne renderai neanche conto. Tutti i giorni bisogna mangiare fibra.
Molta, moltissima fibra, finché riesci a cagare un maglione.
Si devono fare tra i 4 e 6 pasti quotidiani, leggeri, senza
dimenticare di masticare 100 volte ogni boccone. Facendo i calcoli, solo in mangiare se ne vanno 5 ore. Ah, e dopo ogni pranzo bisogna lavarsi i denti, ossia dopo l'Actimel e la fibra lavati i denti, dopo la mela i denti, dopo il banano i denti... e così via finché ti rimangono dei denti in bocca, senza dimenticarti di usare il filo interdentale, massaggiare le gengive, il
risciacquo con Listerine...
Bisogna dormire otto ore e lavorare altre otto, più le 5 necessarie per
mangiare, 21. Te ne rimangono 3, sempre che non ci sia traffico.
Secondo le statistiche, vediamo la tele per tre ore al giorno.  Già non si
può, perché tutti i giorni bisogna camminare almeno mezz'ora (per
esperienza: dopo 15 minuti torna indietro, se no la mezz'ora diventa una)
Bisogna mantenere le amicizie perché sono come le piante, bisogna
innaffiarle tutti i giorni. E anche quando vai in vacanza, suppongo.
Inoltre, bisogna tenersi informati, e leggere per lo meno due giornali e un
paio di articoli di rivista, per una lettura critica.
Ah! si deve fare l'amore tutti i giorni, però senza cadere nella routine:
bisogna essere innovatori, creativi, e rinnovare la seduzione.
Bisogna anche avere il tempo di spazzare per terra, lavare i piatti, i
panni, e non parliamo se hai un cane o ... dei FIGLI???
Insomma, per farla breve, i conti mi danno 29 ore al giorno. L'unica
possibilità che mi viene in mente è fare varie cose contemporaneamente. Per esempio: ti fai la doccia con acqua fredda e con la bocca aperta così ti bevi i due litri d'acqua. Mentre esci dal bagno con lo spazzolino in bocca fai l'amore (tantrico) al compagno/a, che nel frattempo guarda la tele e ti
racconta, mentre tu lavi per terra.
Ti è rimasta una mano libera?? Chiama i tuoi amici! E i tuoi! Bevi il vino
(dopo aver chiamato i tuoi ne avrai bisogno).
Il BioPuritas con la mela te lo può dare il tuo compagno/a, mentre si
mangia la banana con l'Actimel, e domani facciamo cambio.
Però se ti rimangono due minuti liberi,informa i tuoi
amici (che bisogna innaffiare come una pianta). Adesso ti lascio, perché tra lo yogurt, la mela, la birra, il primo litro d'acqua e il terzo pasto con fibra della giornata, già non so più cosa sto facendo, però devo andare
urgentemente al bagno.
E ne approfitto per lavarmi i denti....
SE TI HO GIÁ MANDATO QUESTO MESSAGGIO, PERDONAMI PERÓ É L' ALZHEIMER, CHE
NONOSTANTE TUTTE LE CURE NON SONO RIUSCITO A COMBATTERE.


BUON NATALE ....

24 dicembre 2008 ore 14:47 segnala
:cuore ...dolce Natale a tutti voi Amici di chatta!!!!!! xxx :cuore

LEGGENDE SUL VISCHIO....

24 dicembre 2008 ore 14:33 segnala

:babbo :babbo :babbo :babbo :babbo

C'era una volta, in un paese tra i monti, un vecchio mercante. L'uomo viveva solo, non si era mai sposato e non aveva piu' nessun amico. Per tutta la vita era stato avido e avaro, aveva sempre anteposto il guadagno all'amicizia e ai rapporti umani. L'andamento dei suoi affari era l'unica cosa che gli importava. Di notte dormiva pochissimo, spesso si alzava e andava a contare il denaro che teneva in casa, nascosto in una cassapanca.
Per avere sempre piu' soldi, a volte si comportava in modo disonesto e approfittava della ingenuita' di alcune persone. Ma tanto a lui non importava, perche' non andava mai oltre le apparenze.
Non voleva conoscere quelli con i quali faceva affari. Non gli interessavano le loro storie e i loro problemi. E per questo motivo nessuno gli voleva bene.
Una notte di dicembre, ormai vicino a Natale, il vecchio mercante non riusciva a dormire e dopo aver fatto i conti dei guadagni, decise di uscire a fare una passeggiata.
Comincio' a sentire delle voci e delle risate, urla gioiose di bambini e canti.
Penso' che di notte era strano sentire tanto chiasso in paese. Si incuriosi' perche' non aveva ancora incontrato nessuno, nonostante voci e rumori sembrassero molto vicini.
A un certo punto comincio' a sentire qualcuno che pronunciava il suo nome, chiedeva aiuto e lo chiamava fratello. L'uomo non aveva fratelli o sorelle e si stupi'.
Per tutta la notte, ascolto' le voci che raccontavano storie tristi e allegre, vicende familiari e d'amore. Venne a sapere che alcuni vicini erano molto poveri e che sfamavano a fatica i figli; che altre persone soffrivano la solitudine oppure che non avevano mai dimenticato un amore di gioventu'.
Pentito per non aver mai capito che cosa si nascondeva dietro alle persone che vedeva tutti i giorni, l'uomo comincio' a piangere.
Pianse cosi' tanto che le sue lacrime si sparsero sul cespuglio al quale si era appoggiato.
E le lacrime non sparirono al mattino, ma continuarono a splendere come perle.
Era nato il vischio.
fiaba del Trentino

 :babbo :babbo :babbo :babbo :babbo

 

E' ritenuto particolarmente favorevole agli innamorati per via di una suggestiva leggenda, che però pochi conoscono.
C'era una volta un troll, un folletto libidinoso che amava girare di notte per le case degli umani baciando sulla bocca le donne addormentate. Le cose andarono abbastanza bene fino a quando baciò la donna di un grande mago druido... Il marito, che conosceva le formule magiche, imprigionò per sempre il folletto nelle bacche appiccicose del vischio,

Per indispettirlo ulteriormente, lo appese sullo stipite della porta e fece sfilare tutte le coppie di innamorati del paese, invitandoli a baciarsi proprio sotto ai suoi occhi…

La storia si è persa, ma la tradizione è rimasta... A capodanno, gli innamorati di ogni età si scambiano baci di buon auspicio sotto ai mazzi di vischio appesi sull'uscio di casa.

Regalare il vischio, significa auspicare un amore che rimane vivo e intenso, come il desiderio del folletto baciucchione che, intrappolato nelle bacche continua a desiderare ardentemente i baci che ha rubato...

:babbo :babbo :babbo :babbo :babbo


benvenuta Geyla!!!!!!

17 dicembre 2008 ore 20:38 segnala

:bataparty 

E'

bello

averti

qui!!!!!

:bataparty

i miei amori...

15 dicembre 2008 ore 15:00 segnala

         :cuore :cuore :cuore  

...non ci sono parole

per descrivere

l'importanza della famiglia....

         :cuore :cuore :cuore